PiazzaRugby

Fiamme Oro vincenti a L'Aquila con meta di Thomsen

Scritto da Manuel Zobbio

Martin ThomsenSeconda vittoria consecutiva per le Fiamme che al “Tommaso Fattori” dell’Aquila ritrovano un ottimo Martin Thomsen, nonostante il terreno pesante, ed hanno la meglio sui neroverdi abruzzesi e conquistano quattro punti che permettono al XV della Polizia di Stato di agganciare il Viadana al quarto posto e di ridurre a sole due lunghezze il divario dal San Donà, oggi caduto in casa ad opera del Calvisano.

L’allenatore cremisi Pasquale Presutti aveva avvisato i suoi ragazzi che quella in terra aquilana sarebbe stata una trasferta piena di insidie e così è stato per molteplici fattori: il terreno reso pesante dalla neve caduta in mattinata, i numerosi infortunati tra le fila delle Fiamme e anche il team neroverde che tra le mura amiche ha reso difficile la vita a più di una squadra.

Comunque, missione compiuta per il XV della polizia che esce dal “Fattori” con quattro punti che gli permettono di guardare con maggior fiducia ai prossimi impegni, a cominciare dallo scontro diretto di domenica prossima in casa contro i veneti del San Donà, crocevia fondamentale per la stagione delle Fiamme.

“Sono contento di come siamo riusciti a gestire questa difficile partita – ha commentato coach Presutti – e di come i ragazzi siano stati capaci di mantenere i nervi saldi anche quando i nostri avversari si sono fatti pericolosamente sotto. Ora guardiamo ai prossimi impegni, perché ci aspettano due match fondamentali per la lotta alla quarta posizione. E noi lì ci vogliamo arrivare”.

Dopo un quarto d’ora sono già tre i calci assegnati ai cremisi (di cui due realizzati da Carlo Canna) per crolli in mischia. Sullo 0-6 L’Aquila tenta di andare in attacco ma al 20′ le Fiamme Oro segnano la loro prima meta con Michele Sepe, dopo un raggruppamento ai cinque metri: è 0-13 e per L’Aquila inizia a farsi dura. Il finale di tempo coincide anche con il momento migliore dei neroverdi, che si portano in attacco e iniziano a imporsi in mischia. Al 25′ Alberto Bonifazi muove il tabellino piazzando un calcio fischiato per un fuorigioco. Sbaglia tre minuti più tardi altri tre punti, ma al 36′ è il pilone Luigi Milani a marcare meta dopo alcune fasi nella ventidue avversaria. Prima della pausa Canna sbaglia un piazzato ma non fallisce quello allo scadere: su va negli spogliatoi sul 10-16.

Nella ripresa L’Aquila scende in campo più determinata: Bonifazi centra un piazzato dopo quattro minuti (13-16) e il pubblico del “Fattori” inizia a sognare la rimonta. Al 17′ è ancora Canna, spostato a estremo dopo l’ingresso in campo di Martin Thomsen, che allunga con un piazzato. Un minuto più tardi è lo stesso Thomsen a fallire clamorosamente una meta: intercetto su calcio, l’apertura sudafricana si invola da solo per schiacciare sotto i pali ma scivola sul fango e perde la palla. All’errore viene rimediato dieci minuti più tardi. L’avanti neroverde Alessio Cocchiaro, entrato qualche secondo prima, perde palla (anch’egli a causa del fango) nella propria area di meta e favorisce la marcatura cremisi. Al 75′ è Giorgio Erbolini a segnare meta sull’ala, per il 18-26, ma Bonifazi non trasforma.

Nel finale il XV aquilano prova ad attaccare per il bonus, ma è un errore difensivo a lanciare i veloci tre quarti delle Fiamme Oro, che marcano meta quasi allo scadere con Thomsen, per il 18-31 finale.

L’Aquila, stadio “Tommaso Fattori” – 22 marzo 2015
Campionato nazionale di Eccellenza, XIV giornata

L’AQUILA RUGBY CLUB – FIAMME ORO RUGBY 18-31 (10-16)

Marcatori. Primo tempo: 5′ cp Canna; 14′ cp Canna; 20′ m Sepe tr Canna; 25′ cp Bonifazi; 38′ m Milani tr Bonifazi; 40′ cp Canna. Secondo tempo: 4′ cp Bonifazi; 17′ cp Canna; 67′ m Sutto tr Canna; 75′ m Erbolini nt; 78′ m Thomsen nt.

L’AQUILA RUGBY CLUB: Matzeu, Bonifazi, Cortés, Panetti, Palmisano (22′ st Erbolini), Riera, Picone (34′ st Carnicelli), Catelan (24′ st Gorla), Boccardo (32′ Gorla, 37′ Boccardo), Lofrese, Fiore (34′ st Cialone), Caila, Iovenitti (26′ st Cocchiaro), Subrizi, Milani (28′ st Breglia).
A disp.: Forte. All.: Di Marco.

FIAMME ORO RUGBY: Sapuppo (14′ st Thomsen), Sepe, Anderson, Massaro (23′ st Forcucci), Di Massimo, Canna, Marinaro, Amenta, Vedrani, Favaro, Sutto, Cazzola (1′ st Balsemin), Pettinari (14′ st Naka), Cerqua, Cocivera.
A disp.: Viceré, Moriconi, Marazzi, Calabrese. All.: Presutti.

Arb.: Liperini (Livorno)
Cartellini: 29′ st Sutto (Fiamme Oro)
Man of the match: Subrizi (L’Aquila)
Calciatori: Canna (Fiamme Oro) 6 / 9; Bonifazi 3 / 5.
Note: giornata fredda, terreno fangoso (leggera nevicata al mattino), spettatori 350 ca.
Punti conquistati in classifica: L’Aquila Rugby Club 0 – Fiamme Oro 4.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi