Francia Italia Italia Top 12 Rugby Internazionale Top 14

Florian Cazenave un ultimo calice di rugby lambrusco, poi sarà Brive. Grazie al Reggio (e alla Fir)

Florian Cazenave è un giocatore del Brive. La notizia è stata confermata anche dall’allenatore della squadra francese Nicolas Godignon a Canal Rugby Club. Classe 1989, il mediano di mischia è stato ingaggiato nel 2014 dal Reggio dopo il terribile incidente del 2013. Una festa di paese, tra amici. Una sedia passata da una parte all’altra del tavolo con Florian che accidentalmente viene colpito all’occhio sinistro. Banale, quanto drammatico. La vista che se ne va, così come le speranze di un talento del rugby francese che, in un lampo, sente svaniti tutti i suoi sogni. Ma un rugbista è sempre un rugbista. Determinato. Mai domo. Il suo cammino ricomincia un anno più tardi, a Reggio Emilia. Una terra di Diavoli e appassionati. Una società che crede nelle potenzialità di questo ragazzo, segnato dalla vita ma non sconfitto. Occhiali protettivi (Rugby Goggles), caschetto in testa. E l’ok della Federazione. Perché se sei bravo, puoi dirigere un’orchestra anche con un occhio solo. Florian lo fa, divinamente. Guida i rossoneri al ritorno in Eccellenza. Gioca, si diverte. E in Francia qualcuno si accorge dell’ex talentino del Perpignan che se ne infischia delle regole e fa in campo quello che gli riesce meglio. Così quest’anno le regole cambiano. Ok agli occhiali protettivi e porte del Top 14 aperte. Un giorno, prima del debutto con i rossoneri, ha raccontato. ‘Poco prima del ritorno in campo, dopo l’incidente, sono scoppiato a piangere. Piangevo di gioia. Ero di nuovo un rugbista’. Due anni dopo, anche la Francia se ne è accorta. ‘Florian, torna al Rugby Champagne’, gli dicono. ‘Ok – risposta -, prima però voglio bere quest’ultimo calice di rugby lambrusco’. (foto sito Reggio)

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi