Italia Serie A

Gatti: il mio futuro è Modena

Scritto da Manuel Zobbio

«Ho un altro anno di contratto e fiducia in Berselli, io resto qui». E’ questo il sunto di quanto dichiarato da Daniele Gatti in un’intervista pubblicata oggi da La Gazzetta di Modena. Intervista in cui il 36enne tallonatore abituato a calcare i campi dell’Eccellenza (ha militato in squadre del calibro de L’Aquila, Roma, Rovigo e GRAN Parma) guarda al futuro, il suo e quello del Donelli. Un discorso che parte dalla sua meta di domenica, che non è comunque bastata agli emiliani per trovare il successo sul Recco. «Quando perdi le mete non servono mai – il commento dell’esperto Gatti – È brutto dominare per oltre metà gara e non chiudere il match quando è il momento di rifinire. Commettiamo troppi errori banali, domenica scorsa c’è stato un calo anche mentale nella fase decisiva. La stagione è stata compromessa nei mesi scorsi, complici gli infortuni e le vicende extra rugby come l’addio di alcuni giocatori. Oggi stiamo vivendo n momento difficile: quando si cambia allenatore serve una fase di assestamento ed è quello che ci sta capitando».
Dopo il cambio in panchina dunque la squadra sta ancora cercando una propria identità. «Huygen aveva una tipologia di gioco differente da come ero abituato, per questo mi trovo meglio con Ogier. Questo non toglie nulla a Huygen, un tecnico preparato, che a Modena ha lavorato molto bene». Spiega Gatti, quando gli viene chiesta una valutazione sul cambio di tecnico. Pensiero che volge al futuro quando si tocca il tema degli obiettivi per il finale di stagione: «Stiamo lavorando in direzione prossimo anno. Dobbiamo agevolare il cambio generazionale, noi esperti cercheremo di aiutare i più giovani, quelli che prenderanno il nostro posto».
I giovani non mancano, spiega Gatti, citando giocatori come Bergonzini, Venturelli, Gibellini e Lanzoni, ma non è tutto rose e fiori: «Il problema a Modena è che da tre anni non ne escono più e che alcuni hanno addirittura cambiato maglia. Per come vedo io il rugby, giocatori come i fratelli Michelini o vengono ingaggiati da una franchigia di Celtic League o devono rimanere nel club».
E Daniele Gatti farà parte del Donelli del futuro? – chiede a questo punto il giornalista, Luca Beltrami – «Ho un contratto con il Modena Rugby per un altro anno e a parole per un altro ancora. Ho creduto al progetto di Berselli e ho fiducia nel presidente. Ho scelto Modena perché è una società solida e ambiziosa, vorrei finire qui la mia carriera da giocatore e iniziare quella da allenatore. Quest’anno ero nello staff tecnico del Modena Junior U16, in futuro mi piacerebbe allenare un’U20. Vorrei restare a Modena più tempo possibile».

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi