Zebre

GLI AIRONI CEDONO NEL FINALE

I Montepaschi Aironi sono la prima squadra italiana a conquistare almeno un punto in Magners League fuori dall’Italia. Ma all’RDS di Dublino, casa del Leinster reduce da sei vittorie consecutive tra Celtic e Heineken Cup, Bortolami e compagni hanno cullato a lungo il sogno di tornare a casa con qualcosa in più in tasca. Un’ottima organizzazione difensiva e lo sfondamento prepotente di Nick Williams fino in area di meta, hanno infatti permesso al Montepaschi di chiudere in vantaggio 10-3 la prima frazione di gioco. Un vantaggio che avrebbe potuto essere più ampio se la fuga dopo un intercetto di Erasmus non fosse stata fermata proprio a un metro dalla linea di meta. In avvio di ripresa è arrivata l’ovvia reazione dei padroni di casa, che sospinti da Nacewa hanno presto ribaltato il risultato. Gli Aironi sono comunque sempre rimasti attaccati nel punteggio, hanno reagito allo svantaggio, si sono riportati avanti, hanno anche sprecato un paio di buoni possessi negli ultimi dieci metri di campo, ma alla fine hanno saputo reagire anche alla meta di Kearney (favorita ancora da una giocata di Nacewa) per strappare un punto grazie all’ultima punizione trasformata da Paolo Buso. Buono l’esordio di San Martin, reattivo sia in fase difensiva che con l’ovale in mano, nella ripresa debutto con gli Aironi anche per Travagli.

PRIMO TEMPO
Prima del fischio d’avvio, l’Rds ha ricordato con un minuto di silenzio le vittime dell’incidente aereo avvenuto proprio nella mattina di oggi a Cork.
Sul primo pallone della partita gli Aironi vanno subito a segno, con Tebaldi che trasforma in tre punti il fallo in ruck dei padroni di casa. Vantaggio che resiste fino al 5’, quando Nacewa (dopo aver sbagliato in precedenza da posizione favorevole) centra i pali pareggiando i conti (3-3). Leinster continua a premere, ma una grande difesa del Montepaschi viene premiata dalla pressione di San Martin su O’Donohoe che consente di recuperare l’ovale e ribaltare il campo perché sul calcio di Tebaldi Demas va a mettere pressione al Leinster fino a conquistare una punizione. Tebaldi centra però in pieno il palo. Sul proseguo dell’azione, gli Aironi conquistano un nuova punizione, da buona posizione, ma anche questa volta la mira del mediano di mischia non è buona. Dalla piazzola, comunque, sbaglia anche Leinster e al 21’ è il calcio di Madigan a terminare a lato. Poco prima della mezz’ora un passaggio sbagliato di O’Donohoe permette agli Aironi di ripartire con Marshall, Pizarro, San Martin e Robertson. La difesa del Leinster riesce a recuperare, ma l’azione del Montepaschi continua ancora per alcune fasi prima che un tenuto a terra finisca per riconsegnare il possesso ai padroni di casa. Questa è comunque una fase di gioco favorevole agli Aironi, che al 32’ guadagnano una mischia ai 5 metri. Una mischia difficile, come tutte quelle giocate nel primo tempo, ma tenuta in vita dal pallone vagante ben raccolto da San Martin che permette agli Aironi di iniziare una lunga serie di raccogli e vai. Furno prova ad arrivare al di là della linea, ma il TMO porta gli Aironi a conquistare solo una nuova mischia. Questa volta però la partenza dalla base di Nick Williams è portentosa: il numero 8 del Montepaschi rompe un paio di placcaggi e arriva a schiacciare. Tebaldi trasforma per il vantaggio Montepaschi 10-3 al 35’. Tre minuti dopo gli Aironi hanno un’altra opportunità clamorosa. Touche a metà campo per il Leinster, Erasmus legge alla perfezione la giocata di O’Donohoe e intercetta l’ovale, si invola verso la bandierina ma proprio all’ultimo istante arriva il placcaggio di Morris e il pallone perso in avanti. Il primo tempo si chiude comunque con gli Aironi in vantaggio.

SECONDO TEMPO
Come preventivabile, la ripresa si apre con il Leinster all’arrembaggio. Al 3’ gli irlandesi accorciano subito le distanze con Nacewa che non sbaglia da posizione centrale dalla linea dei 22 (6-10). Il sorpasso arriva al 7’. Nacewa da il via ad un’azione in cui determinanti sono i metri che Conway riesce a macinare all’ala prima di lanciare il velocissimo Morris che schiaccia in mezzo ai pali. La conversione di Nacewa vale il 13-10 Leinster. La reazione degli Aironi arriva pronta e Bortolami e compagni si piazzano per diversi minuti negli ultimi dieci metri di campo. La difesa di Leinster si salva anche spendendo qualche fallo e viene poi graziata dal pallone perso in avanti da Tebaldi proprio nel tentativo di sorprendere gli irlandesi battendo velocemente una punizione. A mettere i punti del pareggio su punizione ci pensa subito dopo Paolo Buso con un perfetto drop da oltre 30 metri: 13-13. Il punteggio cambia ancora al 20’ per la punizione di Nacewa che riporta Leinster avanti 16-13. Il pallone del possibile pareggio capita sui piedi di Paolo Buso: con Tebaldi uscito per lasciare spazio al debutto di Travagli (prima presenza anche per Biagi), è l’estremo che si incarica di provarci dalla piazzola, ma il suo tentativo al 28’ si spegne a lato. Il Leinster si ributta in avanti ma non sfonda. Almeno fino al 37’. L’azione prolungata si sposta verso l’ala sinistra, dove è ancora Nacewa a riuscire a superare la linea del vantaggio e mettere Leinster sul piede avanzante permettendo a Kearney di andare a schiacciare. Nacewa manca la trasformazione e il punteggio va sul 21-13. Sul calcio di avvio gli Aironi guadagnano però una nuova punizione. Buso questa volta non sbaglia e riporta il Montepaschi sotto il break (21-16) permettendo agli Aironi di uscire con un punto dall’RDS e diventare così la prima italiana a conquistare almeno un punto fuori dall’Italia in Magners League.

LEINSTER-MONTEPASCHI AIRONI 21-16 (p.t. 3-10)

Leinster: Nacewa; Conway, Macken (p.t. 13’ Morris), O’Malley, Kearney; Madigan (s.t. 30’ McKinley), O’Donohoe (s.t. 7’ Boss); Keogh (s.t. 7’ Jennings), Ryan, Ruddock; Toner, McLaughlin; Newland (s.t. 27’ Shawe), Strauss (s.t. 28’ Harris-Wright), Van der Merwe (s.t. 28’ McGrath). All. Schmidt.

Montepaschi Aironi: Buso; Robertson, Pizarro (s.t. 30’ Pratichetti), San Martin, Demas; Marshall, Tebaldi (s.t. 27’ Travagli); Williams, Erasmus (s.t. 27’ Benatti), Cattina; Furno (s.t. 27’ Biagi), Bortolami; Staibano (s.t. 27’ Redolfini), Santamaria (s.t. 17’ Ferraro), Al. De Marchi (s.t. 14’ An. De Marchi). All.: Phillips.

Marcatori: p.t. 1’ c.p. Tebaldi (0-3), 5’ c.p. Nacewa (3-3), 35’ m. Williams tr. Tebaldi (3-10); s.t. 3’ c.p. Nacewa (6-10), 7’ m. Morris tr. Nacewa (13-10), 18’ drop Buso (13-13), 20’ c.p. Nacewa (16-13), 37’ m. Kearney (21-13), 39’ c.p. Buso (21-16).

Arbitro: Owens (Galles).

Calci: Nacewa 4/6 (11 punti), Madigan 0/1, Tebaldi 2/4 (5 punti), Buso 2/3 (drop 1/1, 6 punti).
Man of the match: Nacewa.
Punti in classifica: Leinster 4, Montepaschi Aironi 1.

Dal sito degli Aironi.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi