Zebre

GLI AIRONI PERDONO CONTRO GLI SCARLETS

Per 70 minuti i Montepaschi Aironi hanno cullato il sogno dell’impresa. Alla fine, invece, a festeggiare sono solo gli Scarlets, che dopo essere stati due volte in svantaggio e aver rischiato la quarta sconfitta stagionale se ne escono dallo Zaffanella addirittura con il punto di bonus per le mete segnate. Negli ultimi minuti, infatti, gli Scarlets scardinano la difesa dei padroni di casa con Jonathan Edwards e poi affondano il coltello con le fughe solitarie di Maule e Stoddart. In 10 minuti gli Aironi hanno così visto vanificate le ottime cose fatte fino a quel momento sotto la guida di un Tito Tebaldi decisamente ispirato e con il debuttante James Marshall già parso nel vivo della manovra. E’ stato proprio Tebaldi a dare il 10-0 iniziale agli Aironi con un piazzato e con una iniziativa personale che è valsa la prima meta casalinga della stagione degli Aironi. Una difesa particolarmente attenta dentro i 22 e una touche con Bortolami e Furno in grado di rubare palloni e mettere pressione all’avversario hanno fatto il resto. A ribaltare il tutto prima del riposo è stato il piede di Priestland. La reazione degli Aironi nel secondo tempo è stata veemente. La dimostrazione negli sfondamenti di Favaro e Pizarro che hanno portato alla meta del momentaneo sorpasso firmata proprio dal centro italo-argentino a 20 minuti dalla fine. Il sogno è crollato però in quegli ultimi 10 minuti.

PRIMO TEMPO
Si parte con gli Aironi in avanti, ma una lunghissima azione viene poi vanificata da un fallo nel raggruppamento a terra. Priestland trova una lunghissima touche che riporta gli Scarlets addirittura nei 22 difensivi degli Aironi. Dalla rimessa, i gallesi muovono bene il pallone al largo ma il pallone perso da Stoddart riconsegna l’ovale ai padroni di casa. I quali sfruttano subito il regalo centrando i pali con un preciso piazzato di Tebaldi da posizione defilata. Cosa che non riesce invece a Priestland due minuti più tardi. Tebaldi ci prova anche dalla linea di metà campo al 12’, ma il suo tentativo si spegne appena sotto l’acca. Per gli Aironi è un inizio di partita pimpante. La squadra dimostra di voler muovere la palla e il ritorno di giocatori fuori da diverso tempo aumenta la voglia e la vivacità in campo. Anche gli avanti, e in particolare le seconde linee, partecipano attivamente alla manovra, che meriterebbe maggior fortuna al 19’ quando il piazzato di Tebaldi sempre defilato sulla destra centra in pieno il palo. Anche la difesa, pur concedendo spazio quando i portatori di palla gallesi caricano a piena velocità, riesce a resistere e a recuperare palloni preziosi. E’ il caso della mischia guadagnata all’altezza dei 5 metri difensivi dalla difesa da touche. Saranno ben 3 i palloni recuperati da rimessa laterale in poco più di 20 minuti. Sempre da una touche, con Sole spostato al momento del salto, arriva una nuova punizione da quasi metà campo che Tebaldi manda ancora corto (26’). Il mediano di mischia dei Montepaschi Aironi si rifà comunque al 29’ con una azione delle sue, raccogliendo l’ovale da un ennesimo raggruppamento di un’azione prolungata e ben costruita dai padroni di casa e volando fino in meta e poi trasformando per il 10-0. E’ la prima meta casalinga realizzata dagli Aironi in questa stagione. Gli Scarlets accorciano al 33’ con il piazzato di Priestland. Gli Aironi riprendono subito a giocare, ma poco prima del riposo il calcetto di Priestland libera la strada per la meta di Stoddart. La trasformazione dello steso Priestland riporta tutto in parità. Proprio sull’ultimo pallone del primo tempo ancora Priestland trova i pali con un drop da posizione centrale che sa di beffa per come gli Aironi hanno difeso nell’azione specifica e anche per il buonissimo primo tempo disputato da Bortolami e compagni.

SECONDO TEMPO
Gli Aironi dimostrano comunque subito che la delusione è stata già superata negli spogliatoi e al 3’ Marshall pesca l’ottimo inserimento di Toniolatti che entra di prepotenza nei 22 avversari; Laharrague prova poi il grabber per lo sprint di Pratichetti ma il Tmo rivela che in area di meta il primo tocco è del difensore Scarlets. Gli Aironi sono quasi costantemente nella metà campo offensiva, ma il piede di Priestland continua ad essere caldo e l’apertura gallese punisce un’entrata laterale con un lungo piazzato che vale il 10-16. Aumentare il vantaggio sembra rimettere le mani completamente nelle mani degli Scarlets, ma al 19’ Simone Favaro, appena entrato, pesta sulle gambe e si trascina dietro un paio di avversari, poi tiene viva l’azione e lo sfondamento di Pizarro è quello decisivo per andare a schiacciare in mezzo ai pali. La trasformazione di Tebaldi vale il vantaggio Montepaschi. Un vantaggio che però dura poco perché Priestland dalla lunga distanza centra ancora i pali. La fatica inizia a farsi sentire da entrambe le parti. Pratichetti ha un’opportunità sull’ala ma il suo calcetto viene bloccato da Stoddart, gli Scarlets invece passano ancora al 39’ con Jonathan Edwards che capitalizza un momentaneo predominio territoriale dei gallesi. Priestland sbaglia la trasformazione e mantiene così gli Aironi a meno 7 (17-24). Il punto di bonus sfuma al 45’ quando Maule trova un varco nella difesa sfinita degli Aironi. Addirittura sono gli Scarlets a trovare il punto di bonus per la quarta meta al 47’, bis personale di Stoddart che fissa un 17-34 troppo ampio per quello che i Montepaschi Aironi hanno mostrato sul campo.

AIRONI – SCARLETS 17-34 (p.t. 10-13)

Montepaschi Aironi: Laharrague; Toniolatti, Penney, Pizarro (s.t. 34’ Rubini), Pratichetti; Marshall, Tebaldi (s.t. 41’ Wilson); Williams, Krause (s.t. 17’ Favaro), Sole; Furno (s.t. 22’ Biagi), Bortolami; Staibano (s.t. 11’ Redolfini), Santamaria (s.t. 25’ Ferraro), Aguero (s.t. 43’ Milani). (All. Phillips).

Scarlets: Evans (s.t. 27’ Newton); Stoddart, Maule, King, Reynolds (s.t. 40’ Williams); Priestland, Knoyle (s.t. 24’ Roberts); Lyons, J. Edwards, Morgan (s.t. 24’ Fa’amatuainu); Day, Reed (s.t. 1’ Welch); P. Edwards (s.t. 7’ John), Owens (s.t. 27’ Phillips), Thomas (s.t. 46’ Gardner). (All. Davies).

Marcatori: P.t. 7’ cp Tebaldi, 29 m Tebaldi tr Tebaldi, 33’ cp Priestland, 39’ m Stoddart tr Priestland, 42’ drop Priestland. S.t. 10’ cp Priestland, 19’ m Pizarro tr Tebaldi, 24’ cp Priestland, 39’ m J. Edwards, 45’ m Maule, 48’ m Stoddart.

Arbitro: Macpherson (Sco).

Calci: Tebaldi 3/6 (7 punti), 4/8 (11 punti, drop 1/1).
Man of the match: Tebaldi.
Spettatori: 2000 circa.
Punti in classifica: Montepaschi Aironi 0, Scarlets 5.

Articolo tratto dal sito web degli Aironi.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi