Inghilterra Premiership

Gli Irish raffreddano su Henson

Scritto da Manuel Zobbio

Dopo i London Wasps è stata la volta dei London Irish, accostati dalla stampa britannica al nome di Gavin Henson infatti gli Exiles hanno prontamente smentito le voci di un accordo già fatto con l’ormai ex campione gallese, salvo però lasciare un piccolo barlume di speranza per quanti ne attendono pazientemente il ritorno in campo. Raffreddando la posta che porta ad Henson infatti il boss degli Irish Toby Booth ha specificato che vi sia meno del 1% di possibilità che il gallese arrivi a Reading.

Di certo c’è che Henson vuol tornare in campo con un club di Londra, per cui in corsa vi potrebbero essere anche Saracens e Harlequins, ma restano notevoli punti interrogativi sia legati alla lunga assenza dal rugby giocato che alla situazione contrattuale: benché senza stipendio è infatti sotto contratto con gli Ospreys fino al termine della stagione, per cui sarà necessario ottenere dalla Regione di Swansea il nulla osta con la formula del prestito o della cessione definitiva. A questo si aggiunge poi il fatto che Henson vuole ancora un mucchio di soldi, quantomeno per un giocatore che al momento non può dare garanzie se non dal punto di vista mediatico, che finirebbe però col pesare non poco sul salary cap che vincola i movimenti di ogni club della Premiership.

Booth però è stato chiaro: gli Irish non hanno alcuna intenzione di fargli un favore o di agevolarlo in altre trattative, né hanno intenzione di perdere tempo con lui. Se vorrà mettersi in gioco e  contribuire al futuro del club allora se ne potrà parlare, ma per il momento non c’è stato alcun contatto in tal senso. Per cui Booth non prenderà nessuna decisione pro Gavin Henson prima di allora. Parole che mettono fine alla questione, dopo che giovedì scorso lo stesso Booth si era detto disponibile a trattare un giocatore valido come Henson, che a 28 anni vorrebbe trasferirsi in Inghilterra per restare vicino ai figli.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi