PiazzaRugby

GUINNESS PRO12: Zebre-Benetton Treviso 16-26

Scritto da Manuel Zobbio

Vittoria in un match equilibrato, ma soprattutto prima dell’anno che arriva nel momento più delicato ed importante. Il Benetton Treviso si impone 16-26 nel primo derby stagionale contro le Zebre.

Treviso ha la prima occasione quasi subito, ma inspiegabilmente Henry Seniloli – chiamato all’ultimo al posto degli influenzati Edoardo Gori ed Alberto Lucchese – decide di giocare un calcio di punizione, invece di andare per i pali. L’azione sfuma e le Zebre risalgono il campo, trovando la prima meta di giornata. Serie di fasi a ridosso della linea biancoverde, finchè non si crea la superiorità con Leonard che serve Venditti in bandierina. Haimona colpisce il palo interno nella trasformazione per il 7-0. La reazione biancoverde è affidata al piede di Jayden Hayward che accorcia al 9′, ma che anche innesca una battaglia personale con Haimona con due calci piazzati realizzati a testa per un parziale dopo il primo quarto di gara di 13-6. Alla mezz’ora i Leoni pareggiano. L’azione nasce con le Zebre in attacco in maul. Leonard apre ma viene impattato da Henry Seniloli che con una mano tiene palla e si invola indisturbato verso la meta. Nel bene e nel male protagonista assoluto del primo tempo il mediano di mischia figiano, chiamato in campo all’ultimo nel XV della Marca. Haimona pochi minuti più tardi fallisce dalla distanza il calcio dell’ulteriore vantaggio bianconero. Non sbaglia, invece, Jayden Hayward proprio allo scadere, portando Antonio Pavanello e compagni al riposo avanti di tre punti.

La ripresa si apre con le Zebre che rientrano in partita con il piglio dei primi minuti e pareggiano al 5′ con un calcio di Haimona. Ma il Benetton si riporta avanti poco dopo. Jayden Hayward inventa una buona azione e ricicla all’interno per Henry Seniloli che viene placcato al collo da Van Schalkwyk. Cartellino giallo e tre punti per gli ospiti. La parità numerica viene, tuttavia, ristabilita poco dopo con un cartellino giallo comminato a Simone Ragusi per un placcaggio pericoloso su Sarto. A 10′ dalla fine, occasione per Haimona per riportare nuovamente lo score in parità ma l’apertura azzurra stringe troppo e non cambia il punteggio. E’ l’occasione buona per il Benetton per rimettere a posto le ultime cose e andare nuovamente in meta a pochi giri di lancette dal termine. Bella giocata dei trequarti che crea il varco giusto per Michele Campagnaro. Il centro miranese viene placcato, ma da terra, girandosi, riesce ad alzare l’ovale a Francesco Minto che vola oltre la linea. Jayden Hayward trasforma e si prende il titolo di Guinness PRO12 man of the match. Una giornata da cui ricominciare per il Benetton Treviso.

Zebre-Benetton Treviso 16-26

MARCATORI: pt 5′ Venditti meta tr. Haimona; 9′ Hayward p.; 12′ Haimona p.; 15′ Hayward p.; 18′ Haimona p.; 30′ Seniloli meta tr. Hayward; 40′ Hayward p.; st 5′ Haimona p.; 11′ Hayward p.; 34′ Minto meta tr. Hayward.

ZEBRE: Daniller (st 36′ Chillon); Venditti (st 28′ Toniolatti), Bisegni (st 12′ Orquera), M. Pratichetti, Sarto; Haimona, Leonard; Vunisa (st 16′ Bernabò), Bergamasco, Van Schalkwyk; Biagi (st 16′ Bortolami), Geldenhuys; Chistolini, Manici, Lovotti (st 12′ De Marchi). A disp.: Fabiani, Redolfini. All. Cavinato.

BENETTON TREVISO: Hayward; Ragusi, Campagnaro, Bacchin, Nitoglia (st 36′ A. Pratichetti); Christie, Seniloli (st 30′ Ambrosini); Budd, Minto, Barbini (st 9′ Favaro); Van Zyl (st 36′ Swanepoel), Pavanello (st 9′ Fuser); Muccignat (st 9′ Rae), Giazzon (st 36′ Anae), Zanusso (st 38′ Novak). All. Casellato.

ARBITRO: McMenemy della Federazione Scozzese.

NOTE: pt 13-16; cartellino giallo a: Van Schalkwyk (st 10′), Ragusi (st 16′); spettatori: 4530; Guinness PRO12 man of the match: Jayden Hayward (Benetton Treviso); calciatori: Zebre 4/6 (Haimona 4/6), Benetton Treviso 6/6 (Hayward 6/6); punti in classifica: Zebre 0, Benetton Treviso 4.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi