Rugby Internazionale Rumors

Haskell fa finta di non sentire

Le parole di Max Guazzini, che all’inizio della settimana aveva dichiarato che non avrebbe mai più ingaggiato nazionali inglesi, in polemica con la RFU dopo che Martin Johnson ha deciso di non mettere a disposizione i giocatori impegnati nel Top14, allontanano James Haskell da Parigi. Se il seconda linea Tom Palmer ha un ulteriore anno di contratto con i parigini, l’ex numero 8 degli Wasps, arrivato anche lui nel 2009, può avvalersi di una clausola che gli permetterà di svincolarsi a giugno o di restare allo Stade per un altro anno. In ogni caso le pressioni della RFU per riportarlo in patria non sembrerebbero sortire effetto: più della nazionale può infatti il salary cap, che impedisce ai club d’Oltremanica di competere con le sontuose offerte che arrivano Oltralpe , ecco dunque che il 25enne terza linea sarebbe già pronto a monetizzare. Dopotutto le offerte non mancano e in prima fila per lui ci sarebbero già Tolone, Tolosa, Racing Métro 92, Bayonne e Clermont Auvergné. Club che si sarebbero già fatti avanti e che sarebbero pronti a dare il via ad una vera e propria asta, tanto più ora che le quotazioni di Haskell sono in ascesa, avendo dimostrato uno stato di forma ottimo e una versatilità non indifferente: n.8 o blindside flanker, è riuscito addirittura a fare meglio di Lewis Moody, una volta preso possesso della maglia n.7 della nazioanale.
Un suo mancato rientro in patria però sarebbe un colpo davvero brutto per la RFU, tanto più alla luce della lettera mandata dal ceo John Steele a tutti i giocatori della squadra elite, solo lo scorso dicembre, in cui li avvisava del fatto che dopo la World Cup la preferenza sarebbe andata a coloro resteranno a giocare nella Premiership. Parole che sanno di addio per Jonny Wilkinson, 31 anni, fresco di rinnovo col Tolone e per il coetaneo Palmer, pilastro del pack inglese, ma se i due hanno già fatto la loro e si avviano al termine della carriera professionale, Haskell è un atleta ancora giovane e nel pieno della carriera, per cui si tratterebbe di una grossa perdita in vista del 2015.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi