Italia Italia Top 12

IL GRANDUCATO SI IMPONE SUL VENEZIA

In avvio i ducali faticano un po’ a trovare il ritmo offensivo e commettono qualche fallo di troppo che i lagunari sfruttano per portarsi in vantaggio. Canale, che lo scorso hanno ha giocato per il Blugeo Rugby Colorno proprio allo stadio Maini, centra i pali per tre volte al 5’, al 21’ e al 28’ e li manca al 16’. Tra le realizzazione dell’apertura veneziana la prima meta, non trasformata, dell’HBS GranDucato, segnata da Mortali a seguito di un allargamento del gioco partito da una mischia ai 5 metri.
Alla mezz’ora il risultato è 9 a 5 in favore degli ospiti, che hanno sfruttato gli errori dei padroni di casa. Da qui i ragazzi di De Marigny e Prestera iniziano ad imporre sempre più il proprio gioco e proprio al 30’ vanno di nuovo in meta con Cigarini, abile a partire veloce dalla base di un raggruppamento e trovare il buco nella difesa avversaria, Mortali trasforma per il 12 – 9.
Cinque minuti dopo però il Venezia trova la sua prima e unica meta della partita. Touche a ridosso dell’area di meta conquistata, serie di raggruppamenti finché Pettinari non trova il varco giusto, Canale trasforma per il 14 – 12 ospite che chiude la prima frazione di gioco.
Nella ripresa i padroni di casa continuano a giocare l’ovale e trovano sempre più ritmo in attacco, con gli ospiti che si rendono raramente pericolosi. Nascono così due belle mete: la prima al 10’, realizzata da Castagnoli dopo che l’ovale è stato trasmesso molto bene da sinistra verso destra e dopo un ottimo riciclo di Silva che lascia il compagno senza opposizione. Gerber trasforma per il 19 – 14.
L’HBS GranDucato Parma mantiene facilmente il possesso dell’ovale, costruisce diverse ottime azioni che per poco non portano alla mete e segnano nuovamente al 33’ con Pascu. Ovale mosso molto bene da un lato del campo all’altro con una serie di raggruppamenti veloci fin quando la seconda linea ducale trova il buco buono per arrivare in area di meta. Mortali trasforma per il 26 – 14, risultato che non cambierà più.

HBS GranDucato Parma: Onori, Castagnoli, Mortali, Galante, Shinomiya, Gerber, Cigarini, Dunbar (Cap), Contini, Caffini, Santelli, Pascu, Tripodi, Manici, Rizzelli.
Subentrati: Turroni, Denti, Goegan, Bronzini, Silva, Biancaniello
Allenatori: De Marigny – Prestera

Casinò di Venezia: Fiorani, Lunanova, Persico, MacRae, Bado, Canale, Daupi, Dima, White, Palandrani, Ciochina, Seale, Levaggi, Codo, Ceglie.
Subentrati: Pettinari, Previati, Ferulli, Boioli, Vedrani, Tonello, Vassallo, Veronese, Bonicelli, Vianello, Cimegotto
Allenatori: Marcuglia – Favaro

Marcatori: 5’ pt. cp Canale (V); 12’ pt. meta Mortali (GD), nt.; 21’ pt. cp Canale (V); 28’ pt. cp Canale (V); 30’ pt. meta Cigarini (GD), tr. Mortali; 35’ pt. meta Pettinari (V), nt; 10’ st. meta Castagnoli (GD), tr. Gerber; 33’ st. meta Pascu (GD), tr. Mortali.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

1 Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi