Benetton Treviso

IL TREVISO RECUPERA A GLASGOW

Partirà oggi pomeriggio alla volta di Glasgow, con piccolo scalo aereo a Londra, la formazione del Benetton Treviso, impegnata domani nel recupero contro la formazione locale dei Warriors.
Il match sarà disputato al Firhill Stadium alle 19:30 locali, con direzione di gara affidata all’internazionale irlandese Clancy.
Franco Smith ha anche annunciato la formazione che scenderà in campo, con diversi cambi rispetto al XV visto il 4 marzo scorso a Galway ed uscito sconfitto di misura per 31-25 dallo Sportsground.
I Leoni, pur privi dei tanti Azzurri impegnati nel Sei Nazioni, affronteranno i Warriors con il duplice obiettivo di raggiungere il primo successo lontano dall’Italia e di risultare così matematicamente la miglior formazione nazionale in classifica, con cinque turni d’anticipo sulla conclusione del torneo.
Lo staff tecnico biancoverde ha confermato nel triangolo allargato Brendan Williams e Michele Sepe, con Ben De Jager che prende il posto di Joe Maddock.
La novità più importante riguarda, tuttavia, i centri. Ezio Galon parte dalla panchina, lasciando a Ludovico Nitoglia il compito di far coppia con Andrea Pratichetti.
Dopo i trascorsi come estremo, l’inizio di Celtic League all’ala e l’ultimo periodo da mediano di mischia in sostituzione, arriva dunque l’ennesimo nuovo ruolo per il trequarti romano.
In mediana, accanto a Willem De Waal, si rivede Tobie Botes, mentre in terza linea l’unico cambiamento riguarda l’avvicendamento tra Gonzalo Padrò e Manoa Vosawai.
Davanti, spazio dal primo minuto a Michele Rizzo al posto di Ignacio Fernandez Rouyet e con Matteo Muccignat in panchina, e a Pedro Di Santo, che subenta a Lorenzo Cittadini, colpito duro contro il Connacht, ma comunque a disposizione per l’incontro di Glasgow.
In panchina, assieme ai giocatori già citati, spazio anche ad Enrico Ceccato, Enrico Pavanello, Simon Picone ed Andrea Marcato.

Questa la formazione dei Leoni:

15 Brendan Williams, 14 Michele Sepe, 13 Ludovico Nitoglia, 12 Andrea Pratichetti, 11 Benjamin De Jager, 10 Willem De Waal, 9 Tobias Botes, 8 Marco Filippucci, 7 Gonzalo Padrò, 6 Benjamin Vermaak, 5 Corniel Van Zyl, 4 Antonio Pavanello (capitano), 3 Pedro Di Santo, 2 Franco Sbaraglini, 1 Michele Rizzo.
A disposizione: 16 Enrico Ceccato, 17 Matteo Muccignat, 18 Lorenzo Cittadini, 19 Enrico Pavanello, 20 Manoa Vosawai, 21 Simon Picone, 22 Ezio Galon, 23 Andrea Marcato.
Head Coach: Franco Smith.

I Glasgow Warriors si presentano con una buona ed una cattiva notizia e con una formazione rimaneggiata, così come il Benetton, dalle tante assenze dei Nazionali impegnati nell’ultimo incontro del torneo Sei Nazioni proprio tra Scozia ed Italia.
La cattiva notizia riguarda la partenza del numero 8 Richie Vernon, già internazionale con all’attivo 10 caps con la maglia del cardo e con 30 presenze con i Warriors, che ha annunciato che lascerà il club a fine anno.
Direzione Manchester, dove giocherà all’Edgeley Park con la maglia dei Sale Sharks.
La buona riguarda, invece, l’acquisizione dal prossimo anno dell’ala dell’Ulster Tommy Seymour, ventiduenne nato a Nashville che può giocare anche con la Nazionale Scozzese grazie alla madre.
Il giocatore ha debuttato quest’anno in Magners League con la franchigia Nord Irlandese e ha già ottenuto cinque presenze con la maglia del team di Belfast.
Arriverà a Glasgow per sostituire Max Evans, già annunciato in partenza per la Francia, in direzione Castres.

Questa, tuttavia, è la formazione annunciata oggi dal tecnico Sean Lineen:

15 Bernardo Stortoni, 14 Hefin O’Hare, 13 Federico Aramburu, 12 Peter Murchie, 11 Alex Dunbar, 10 Duncan Weir, 9 Colin Gregor (capitano), 8 Johnnie Beattie, 7 Ryan Wilson, 6 Rob Harley, 5 Tom Ryder, 4 Aly Muldowney, 3 Moray Low, 2 Fergus Thomson, 1 Jon Welsh.
A disposizione: 16 Pat MacArthur, 17 Kevin Tkachuk, 18 Ryan Grant, 19 James Eddie, 20 Chris Fusaro, 21 Henry Pyrgos, 22 Peter Horne, 23 Dave McCall.
Head Coach: Sean Lineen.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi