PiazzaRugby

In Polesine il copione si ripete, 2 mete di Ymaz e meta spettacolo per Mieres

Scritto da Manuel Zobbio

Riccardo RussoShow latinoamericano a Badia Polesine, con la coppia YmazMieres che continua a dettare legge sui campi della Serie A. Appena arrivato dal CASI di Buenos Aires il n.8 argentino è già alla quarta meta in due partite, seguito a ruota dall’estremo dell’Uruguay, uno che giocherà il prossimo mondiale, che di mete ne ha fatte “solo” due in due partite, ma sta anche lui mostrando a tutti di avere la classe e la velocità per giocare in un campionato superiore. Badia invece, nonostante gli elementi di qualità stenta a ritrovarsi, a riprova che qualcosa in squadra si è rotto. La stagione è ancora lunga e le sconfitte sono arrivate per ora con le prime due forza del girone, ma Daniel Faasen (mediano di mischia da Currie Cup adattatosi all’apertura per il bene della squadra) e compagni non possono più sbagliare.

La reazione è invece arrivata da Rubano, con il Roccia che ha retto il colpo con Lumezzane, per poi rimontare nella ripresa. Decisivi un piazzato allo scadere e la meta di Riccardo Russo, che in provincia sta ritrovando quella continuità di gioco che a causa di un infortunio non aveva trovato al Petrarca. Già nazionale Under 20 e 7’s, Russo è un trequarti di talento che ha ritrovato al strada, purtroppo per il Lume. Il pareggio ai padovani però sta un po’ stretto, come racconta lo stesso Russo: «Viste le occasioni che abbiamo sprecato e la rosa decimata, diciamo che ci è andata bene anche se potevamo vincere tranquillamente. Spero che questa partita sia il gradino da cui partire per salvarci e cercare di vincere le altre partite, partendo da domenica prossima contro il badia!»

Non è ha approfittato invece Vicenza, superato in trasferta da un ASR Milano combattivo.
SERIE A – POOL SALVEZZA 2: SantaMaria Valpolicella 10, Patirò Lumezzane 7, Rangers Vicenza 6, A.S.R. Milano 4, Rubano Rugby 2, Amatori Badia 0


 
AMATORI BADIA – VALPOLICELLA 1974 3-31
Marcatori: 15’ cp Faasen (3-0); 39’ m Ymaz – tf Mieres (3-7). St: 2’ m Musso – tf Mieres (3-14); 4’ m Franceschini (3-19); 15’ m Ymaz (3-24); 24’ m Mieres – tf Mieres (3-31).
Amatori Badia: Fratini (St 13’ Badocchi), Zulato (St 16’ Marco Ferro), Braghin (St 30’ Brogiato), Zarattini, Giolo, Faasen, Flagiello, Fabio Michelotto (St 23’ Bressello), Cecchetti, Alberto Ferro, Diego Michelotto (St 1’ Chimera), Pavan (St 18’ Lupato), Bordonaro (St 30’ Tellarini), Zorzetto, Tellarini (St 1’ Colombo). All Roberto Pedrazzi
Valpolicella 1974: Mieres, Pacchera (St 36’ Baldi), Venturini (St 36’ Magrulli), Franceschini, Saccomani, Damoli, Musso (St 26’ Zardini), Plano, Ymaz, Fraccaroli, Mattia Filippini (St 11’ Nicolis), Matteo Filippini (St 16’ Simonelli), Ferrari (St 26’ Persi), Ferraro (St 30’ Savoia), Carraro (St 1’ Momi). All Alessandro Zanella
Arbitro: Andrea Spadoni (Padova)
GdL: Paolo Lorenzetto (TV), Matteo Giacomini (TV)
Note: Certellino giallo Pt 38’ Alberto Ferro

Dopo i primi 20’ di sostanziale equilibrio, rotti solo dal piazzato di Faasen, il Valpolicella ha iniziato a conquistare campo e a costringere i padroni di casa sulla difensiva condotta, comunque, con efficacia e un certo ordine. Al 26’ Zarattin a metà campo intercetta un passaggio ospite e serve sulla destra Giolo che si trova le porte spalancate per andare in meta ma ha un momento di incertezza e viene placcato in touche. Sul contrattacco il Valpolicella va vicino alla meta ma Fratini ci mette una pezza. Il tempo si chiude con il Badia in 14 per il giallo (38’) ad Alberto Ferro e con Ymaz (39’) che segna la prima meta degli ospiti: mischia appena sopra la linea dei 5 metri, rolling maul e l’argentino rompe il ghiaccio. L’avvio di ripresa per il Badia è da incubo: salta la difesa, i placcaggi latitano e diventano molli, al 2’ Ymaz trova il buco giusto, serve palla a Musso che la deposita in mezzo ai pali. Passano 2’ e il Valpolicella segna la terza meta: la difesa del Badia si mette da parte sulla bella azione alla mano degli ospiti che Franceschini chiude con estrema facilità. Al 15’ arriva il bonus per il XV di “Nane” Zanella: sulla rimessa il Valpolicella mette in moto una rolling che Yamaz lchiude in meta. La quinta meta ospite arriva al 24’: stavolta è protagonista Mieres che da metà campo vola lungo la fascia sinistra evita tre placcaggi, segna in mezzo ai pali e trasforma per il defintivo: 31-3. Nei minuti restanti il Badia prova qualche reazione, ma è tardi per rimediare anche perché il XV di Zanella controlla la partita con facilità.


 
RUBANO RUGBY V PATARÒ LUMEZZANE RUGBY, 24 – 24
Marcatori: p.t. 4’c.p. Faralle, 11’ m. Sabbion tr. Mercanzin, 24’ m. Masgoutierre tr. Faralle; s.t. 15’ m. Prati tr. Mercanzin, 22’ m. Tamburri, 28’ c.p. Faralle, 35’ m. Russo tr. Mercanzin, 39’ drop Faralle, 40’ c.p. Mercanzin
Rubano: Prati (cap); Gaffo, Casalini, Ercolino, Russo; Mercanzin, Babetto; Mozzato, Cucchio, Palandrani; Sabbion, Crozzoletto (35’ pt – 3’ st temp. Varroto); Cusumano (16’ st Canova), Marchetto (16’ st Masala), Franceschetto (3’ st Varroto). Non entrati: Cardin, Rossetto, Boaretto, Pavan. All. Cauvy
Lumezzane: Masgoutierre; Savardi (16’ st Tamburri), Gabba, Locatelli, Zaffino (1’ st Costantini); Faralle, Cittadini; Cuello, Bellandi, Rizzotto; Nicol (7’ st Montini), Scotuzzi; Aluigi (11’ st Magli), Zoli (16’ st Cairo), Fazzari (7’ st Piciaccia). Non entrati: Ghizzardi, Cudicio. All. Gosling
Arbitro: Rizzo di Ferrara
Note: p.t. 7-13. Spettatori 250 ca. Cartellino giallo a Franceschetto (33’ pt). Calci piazzati: Mercanzin (R) 4/5 (tr. 3/3, c.p. 1/2); Faralle (L) 3/4 (tr. 1/2, c.p. 2/2). Punti conquistati in classifica: Rubano 2, Lumezzane 2.

«Più che due punti guadagnati sono tre persi – il commento a caldo di coach Gosling – . Abbiamo commesso troppi errori banali in difesa e sbagliato molte scelte in attacco. I ragazzi sono entrati in campo con l’atteggiamento sbagliato, pensando di essere superiori e provando a fare la differenza individualmente». La domenica dei valgobbini si dimostra subito in salita: durante il riscaldamento l’ala Piscitelli accusa un forte dolore muscolare e non può prendere parte al match; al suo posto coach Gosling schiera Zaffino. Meno complicato è l’avvio della partita che vede gli ospiti dettare immediatamente legge in mischia chiusa ed ottenere il primo calcio di punizione a neanche tre giri di lancette dal via. Un’occasione che l’apertura Faralle non fallisce. Ma la replica di Rubano è immediata: un avanti commesso dagli ospiti a pochi metri dalla linea di meta dei padovani lancia il contrattacco del XV di casa che segna con Sabbion (Mercanzin traforma). Un altro piazzato di Faralle e la meta di Masgoutiere riportano i valgobbini in vantaggio, ma il finale del primo tempo è avaro di marcature. I rossoblù non sfruttano i dieci minuti di superiorità numerica, al 34′ l’arbitro Rizzo punisce il padovano Franceschetto, e al riposo si va sullo score di 7-13. Un punteggio che non spegne le speranze di rimonta del volenteroso collettivo di Cauvy e Zulian che, anzi, al 15′ si riporta in vantaggio con la meta di Prati, trasformata da Mercanzin. Al 22′ è Tamburri, lasciato solo alla bandierina, a replicare. Poco dopo Faralle trova ancora le Acca e firma il 21- 14. La risposta di Rubano non tarda ad arrivare con Russo che finalizza un attacco prolungato e Mercanzin che trasforma per il pareggio. A un giro di lancette dallo scadere è Faralle che s’incarica di chiudere la partita con un calcio di drop, impostato fuori dall’area dei 22 metri, che centra i pali. L’apertura dei padroni di casa è, però, altrettanto precisa e a tempo scaduto infila il piazzato del pareggio


 
RUGBY MILANO – RANGERS RUGBY VICENZA : 21 – 15
Marcatori: 3° Pinna (C.P.), 32° Cenghialta (M), 40° Albano (M) ,Tolotti (T),43° (Meta Tecnica ASR),Tolotti (T),51°,Serini (M),Tolotti (T),76° Gastaldo (M),Pinna (T)
ASR Milano: Tolotti A. (vcap) , Bestetti L., Conti M, Ragusi F (21° 1t Caldiroli), Albano N (7° 2t Rinaldo), Pegoraro G., Bonari M, Stead A., Ferrari M., Arbitrio S.(1° 2t Tranquillini ), Serini F. ,Quercioli N(27° 2t Cipolla)., Giucastro T (32° 1t Lombardi)., Ferrari N. (Cap) (36° 2t Ippolito)
All: Cozzaglio M.
Rangers Rugby Vicenza: Doglioli B.A.(C)Savio A.,Gastaldo A.,Sands M.(32° 2t Meneguzzo G) ,De Toni E.( 31° 2t Masi), Pinna L.,Bonuomo A. (31° 2t Maronato),Torregiani L(27° 2t Dal Martello)Santinello L(27° 2t Stanica).,Cenghialta D.,Nicoli T.,Fracca M.(23° 2t Meggiolaro),Pogni M.,Caporello C.,Furegon A.(9° 2t ,Peron).Non entrati,Nichols C.,
All.: Coppo F.
Arbitro: Colantonio S., Giudici di Linea .Platania G.,Secci C.
Cartellini: 31° 1t Conti M.,40° 1T Furegon A.
Note : giornata soleggiata ,terreno pesante ,300 spettatori circa
Punti conquistati in classifica: ASR Milano (4), Valpolicella ( 1)atori Badia Polesine – Valpolicella 1974 3-31 (punti conquistati 0-5)
Milano vince due volte al Giuriati. Ferma i Ranger Vicenza 21-15 e dimentica la sconfitta di domenica scorsa. Ai biancorossi fa difetto l’esperienza e il cinismo e regalano il bonus agli avversari ma riempiono lo stadio, intorno a loro si stringe la città e gli allenatori sono soddisfatti dei passi avanti. ”Per la mole di lavoro fatto in campo,  il risultato ci sta stretto – commenta l’allenatore Massimo Cozzaglio – ma abbiamo fatto tanti errori, soprattutto nel primo tempo e i giocatori esperti come quelli di Fabio Coppo ne hanno approfittato”. ”Atleticamente ci siamo presentati abbastanza pronti – commenta il preparatore atletico Valerio Savino – il Vicenza è una squadra più ‘pesante’ ma noi abbiamo sfruttato la nostra velocità”.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi