Italia Rugby Internazionale

Italia: contro l'Irlanda sfida decisiva

Immancabile captain’s run della vigilia all’Otago Stadium di Dunedin per la Nazionale Italiana Rugby che domani alle 20.30 (9.30 del mattino in Italia, diretta Sky Sport 2HD) sfiderà l’Irlanda nel match che deciderà le sorti degli Azzurri nella Rugby World Cup “Nuova Zelanda 2011”.

Una vittoria regalerebbe all’Italia di Nick Mallett la prima, storica qualificazione ai quarti di finale iridati: un traguardo solo sfiorato dagli Azzurri nelle sei precedenti edizioni della rassegna iridata.

“E’ un ottavo di finale, una partita in cui sia noi che loro ci giochiamo tutto. Abbiamo aspettato a lungo questa partita, non vediamo l’ora che sia domani per scendere in campo. Saremo altamente motivati, è una partita secca, vivere o morire” ha detto capitan Sergio Parisse in conferenza stampa, affiancato da Mauro Bergamasco che, all’ottantottesimo cap della carriera, sarà l’azzurro nel XV titolare con il maggior numero di apparizioni internazionali.

“Domani sarà una giornata particolarmente lunga ed intensa giocando alle otto e trenta della sera – ha detto Parisse – ma lo staff tecnico e lo staff medico hanno preparato il programma nei dettagli per metterci nelle condizioni di presentarci alla partita nelle condizioni ideali. Poi ovviamente ognuno di noi ha le sue abitudini: chi ascolta musica, chi guarda un film, ogni modo è valido per farsi trovare pronti dal punto di vista mentale”.

“Questi quattro anni che sono trascorsi dalla sconfitta di Saint Etienne contro la Scozia – è intervenuto Mauro Bergamasco – hanno dato vita ad un gruppo differente: siamo diversi noi, è diverso il rugby. Sicuramente negli ultimi due anni questa Italia è cresciuta moltissimo, qui in Nuova Zelanda dovevamo concentrarci su una gara alla volta e non solo su quella di domani e ci siamo riusciti. Battere l’Irlanda domani non è un sogno, è una possibilità”.

“Io sono orgoglioso di far parte di questa squadra, lo sono sempre stato e sono entusiasta di poter essere titolare domani contro l’Irlanda. Volevo rientrare nel gruppo e ci sono riuscito, volevo giocare più possibile titolare e ci sono riuscito e sono tanto più contento di questo perché la concorrenza interna, in questa squadra, è molto alta e questo è un bene, abbiamo molti ottimi giocatori” ha detto il maggiore dei due fratelli Bergamasco.

“Sarà una partita molto fisica, l’Irlanda ha fatto vedere sia qui al Mondiale che nel 6 Nazioni di poter essere una squadra estremamente pericolosa con la palla in mano e la scelta di O’Gara come apertura titolare è sicuramente dettata dalla voglia di mettersi sotto pressione con il gioco al piede. La disciplina sarà fondamentale, non dovremo mettere O’Gara nella condizione di cercare i pali su calcio di punizione e noi dovremo segnare ogni volta che ne avremo la possibilità” ha dichiarato Sergio Parisse.

“L’Irlanda – ha chiuso Mauro Bergamasco – arriverà con tanta fiducia dopo aver battuto gli australiani ma anche noi abbiamo preso confidenza dalle vittorie su Russia e Stati Uniti e, in ogni caso, non pensiamo al fatto di essere favoriti o sfavoriti ma solo a come battere gli irlandesi”.

Queste le formazioni domani in campo a Dunedin:

Dunedin, Otago Stadium – domenica 2 ottobre 2011, ore 20.30 (9.30 in Italia)

RWC Pool C – IV giornata, diretta Sky Sport 2HD

IRLANDA v ITALIA

Irlanda: Kearney; Bowe, O’Driscoll (cap), D’Arcy, Earls; O’Gara, Murray; Heaslip, O’Brien, Ferris; O’Connell, O’Callaghan; Ross, Best R., Healy
a disposizione: Cronin, Court, Ryan, Leamy, Reddan, Sexton, Trimble
all. Kidney

Italia: Masi; Benvenuti T., Canale G., Garcia, Bergamasco Mi.; Orquera, Semenzato; Parisse (cap), Bergamasco Ma., Zanni; Van Zyl, Geldenhuys; Castrogiovanni, Ghiraldini L., Perugini
a disposizione: Ongaro, Lo Cicero, Bortolami, Derbyshire, Gori, Bocchino, McLean
all. Mallett

Arbitro: Kaplan (Sudafrica)

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi