Italia Rugby Internazionale

ITALIA, LE DICHIARAZIONI DI ORLANDI E TRONCON

Prima giornata di lavoro sul campo della Borghesiana per la Nazionale Italiana Rugby che prepara il derby latino con la Francia di sabato 12 marzo al Flaminio di Roma, quarto turno dell’RBS 6 Nazioni ed ultima apparizione interna nel Torneo per gli Azzurri di Nick Mallett, valido per l’assegnazione del Trofeo Garibaldi

L’Italia ha iniziato da subito a lavorare sul campo con una doppia seduta tecnica con la collaborazione degli atleti delle Fiamme Oro, inframmezzata dalla pausa per il pranzo e dalla conferenza stampa tenuta intorno a mezzogiorno, come ogni lunedì, dagli assistenti allenatori Carlo Orlandi ed Alessandro Troncon, entrambi in campo quattordici anni fa a Grenoble in occasione dell’unico successo azzurro sui cugini d’Oltralpe.

“La sconfitta con il Galles ha lasciato l’amaro in bocca – ha detto Orlandi, tecnico degli avanti italiani – ma può diventare il punto di partenza per costruire una grande prestazione contro la Francia, che ritengo essere una formazione più competitiva dei gallesi. La mischia transalpina è molto forte ed esperta, sarà importante l’arbitraggio perché, con un direttore di gara severo, per i francesi potrà essere più rischioso ricorrere a certi segreti del mestiere. Domingo sicuramente può essere un avversario difficile anche per un ottimo giocatore come Castrogiovanni, è piccolo, compatto e con un’ottima tecnica ma dnoi dovremo essere dominanti in mischia ed abbiamo le qualità per riuscirci. In mischia dovremo essere disciplinati e non commettere falli. Grenoble? Sono passati molti anni, non nemmeno ricordo chi giocasse. Credo che sia tempo di non pensare più all’impresa di Grenoble e pensare invece a fare un’impresa sabato al Flaminio” ha concluso il tecnico piacentino, come sempre sostenuto anche dal collega responsabile dei trequarti, Alessandro Troncon.

“A Grenoble abbiamo vinto? Davvero? Non lo ricordavo” ha scherzato Troncon con i giornalisti.

“Il rugby negli ultimi quattordici anni si è evoluto rapidamente, soprattutto in Francia – ha proseguito l’ex numero nove dell’Italia – ed oggi i coqs sono una delle squadre più forti al mondo, lo hanno dimostrato anche nell’ultimo turno del 6 Nazioni a Twickenham. Per noi sarà una gara molto importante per confermare la nostra crescita e la bella prestazione contro il Galles. Dobbiamo riuscirci, anche se in passato per noi non è sempre stato facile giocare due grandi partite di fila. La Francia ha grandi qualità, può esprimere un rugby molto efficace, noi dobbiamo evitare gli errori che ci hanno impedito di portare a casa le due partite giocate in casa al Flaminio e migliorare in quelle aree del gioco dove possiamo progredire”.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi