Rugby Internazionale

LA FRANCIA BATTE IL GALLES E CONSEGNA IL TITOLO ALL'INGHILTERRA

Due mete di Lionel Nallet spingono la Francia a un netto successo per 28-9 sul Galles e consegna all’Inghilterra il primo RBS 6 Nations dopo otto anni.
Un successo che ridà morale a Marc Lievremont dopo la disfatta d’Italia una settimana fa, e che dopo un primo quarto d’ora già mostra come il Galles non ha le forze per provare a superare l’Inghilterra nella corsa al titolo.L’idea che la Francia potesse essere quella brutta copia vista a Roma sparisce appena si vede come Thierry Dusautoir e Julien Bonnaire assaltano Mike Phillips rendendogli duro tirare fuori ogni palla dalla ruck.
Hook non è preciso al piede e Warren Gatland perde anche Sam Warburton dopo un quarto d’ora per un problema al ginocchio, con Jonathan Thomas che entra in campo.
Dan Lydiate commette fallo e Parra porta la Francia in vantaggio per la prima volta dopo 25 minuti, il Galles reagisce, ma Leigh Halfpenny viene fermato da una francesina di François Trinh-Duc che salva la Francia e la lancia verso il successo.
Parra sbaglia poi un piazzato che potrebbe far allungare i padroni di casa, ma quando il Galles sembra poter reggere botta ecco che arriva Nallet.
La seconda linea del Racing Métro, che aveva ammesso di aver pensato di venir tagliato dopo la pessima prova contro l’Italia, conclude una corsa di 40 metri, superando anche James Hook e Jonathan Davies per il primo break francese del match. Si arriva così all’11-3 all’intervallo.
La ripresa vede il Galles accorciare, ma subito dopo Nallet raccoglie l’ovale e per la seconda volta permette a Parra di trasformare la meta che chiude virtualmente il match. Subito dopo il Galles cede completamente, quando Vincent Clerc raccoglie l’ovale da Trinh-Duc e schiaccia tra i pali per il 28-9 che poi chiuderà il match.
Il Galles prova a reagire, si mette in vista George North, ma alla fine il risultato non cambia. La Francia rialza la testa, mentre il Galles concede il titolo all’Inghilterra.

FRANCIA – GALLES 28 – 9 (p.t. 11-3)

Sabato 19 marzo 2011, Stade de France, Parigi

Francia: 15 Maxime Médard; 14 Vincent Clerc, 13 David Marty, 12 Damien Traille, 11 Alexis Palisson; 10 Francois Trinh-Duc, 9 Morgan Parra; 8 Imanol Harinordoquy, 7 Julien Bonnaire, 6 Thierry Dusautoir (c); 5 Lionel Nallet, 4 Julien Pierre; 3 Nicolas Mas, 2 William Servat, 1 Thomas Domingo.
A disposizione: 16 Guilhem Guirado, 17 Luc Ducalcon, 18 Pascal Papé, 19 Alexandre Lapandry, 20 Julien Tomas, 21 Fabien Estebanez, 22 Yoann Huget.

Galles: 15 Lee Byrne; 14 Leigh Halfpenny, 13 Jamie Roberts, 12 Jonathan Davies, 11 George North; 10 James Hook, 9 Mike Phillips; 8 Ryan Jones, 7 Sam Warburton, 6 Dan Lydiate; 5 Alun-Wyn Jones, 4 Bradley Davies; 3 Adam Jones, 2 Matthew Rees (c), 1 Paul james.
A disposizione: 16 Richard Hibbard, 17 John Yapp, 18 Jonathan Thomas, 19 Rob McCusker, 20 Dwayne Peel, 21 Stephen Jones, 22 Morgan Stoddart.

Marcatori: 2′ c.p. Hook, 7′ c.p. Parra, 25′ c.p. Parra, 37′ m. Nallet, 42′ c.p. Hook, 43′ m. Nallet tr. Parra, 48′ c.p. Hook, 52′ c.p. Parra, 58′ m. Clerc tr. Parra.

Arbitro: Craig Joubert (Sud Africa)

Dal sito rbs6nations.com

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi