Inghilterra Italia Rugby Internazionale

L'ITALIA A PERDE A WORCESTER

L’Italia “A” di Gianluca Guidi inizia con una sconfitta per 45-17 contro la corazzata England Saxons il mini-tour del Regno Unito che si concluderà la prossima settimana con l’incontro di Galashiels contro la Scozia “A”.

Un passivo pesante e che non rende pienamente giustizia al rugby fatto vedere per lunghi momenti dalla seconda rappresentativa azzurra, che ha concesso tre mete per errori individuali ma ha anche messo in piazza una mischia consistente ed una buona organizzazione in rimessa laterale.

Sotto per 21-3 all’intervallo, la squadra capitanata da Antonio Pavanello ha vissuto il momento più difficile in avvio di ripresa, quando tre mete nei primi venti minuti hanno portato i Saxons sul 38-3. Da incorniciare però, al ventitreesimo della ripresa, la meta di Paolo Buso, bravo a raccogliere in velocità un crosskick profondo dell’apertura azzurra Riccardo Bocchino. Una nuova meta dell’ala britannica Simpson-Daniel e quella italiana nel finale con Toniolatti hanno poi fissato lo score sul 45-17 finale per i Saxons.

“Avevamo di fronte una squadra molto forte fisicamente e tecnicamente, ma i ragazzi hanno fatto una partita di combattimento e, soprattutto, non hanno mai mollato nemmeno quando il gap nel punteggio si è allargato all’inizio del secondo tempo” commenta a fine gara Gianluca Guidi. “Abbiamo concretizzato poco in attacco rispetto a quanto abbiamo prodotto – ha aggiunto il tecnico toscano – e andiamo ad affrontare la Scozia “A” (che oggi ha battuto 32-13 l’Irlanda “A” ndr) ripartendo da quanto di buono la squadra ha mess in mostra oggi. Abbiamo regalato tre mete, purtroppo a questo livello ogni errore si paga carissimo ma partite come questa servono anche a capire chi, tra i nostri giocatori, può confrontarsi costantemente con l’alto livello e puntare ad un posto in Nazionale maggiore e chi no”.

Worcester, Sixways Stadium – sabato 29 gennaio 2011

England Saxons – Italia “A” 45-17 (p.t. 21-3)

Marcatori: p.t. 8’ m. Monye tr. Myler (7-0); 15’ cp. Bocchino (7-3); 17’ m. Gaskell tr. Myler (14-3); 36’ m. Brown tr. Myler (21-3); s.t. 6’ m. Simpson-Daniel (26-3); 15’ m. Tuilagi M. (31-3); 19’ m. Hodgson tr. Myler (38-3); 23’ m. Buso tr. Bocchino (38-10); 36’ m. Simpson-Daniel tr. Myler (45-10); 41’ m. Toniolatti tr. Bocchino (45-17)

England Saxons: Brown; Simpson-Daniel, Tuilagi M., Twelvetrees (18’ st. Barritt), Monye; Myler, Wigglesworth (18’ st. Hodgson); Narraway (29’ st. Saull), Robshaw (cap), Gaskell; Day, Kitchener; Corbisiero, Mears (14’ st. Buckland) , Marler (14’ st. Bell).
all. Lancaster

Italia “A”: Buso (29’ st. Marcato); Toniolatti, Pratichetti A., Pratichetti M., Sepe M. (20’ st. Pavan G.); Bocchino, Semenzato; Sole (23’ st. Belardo), Minto, Bernabò V.; Bortolami, Pavanello A. (cap, 29’ st. Furno); Cittadini (15’ st. Staibano), Sbaraglini (29’ st. Manici), Aguero (19’ st. Rizzo).
all. Guidi

arb. Allan (Scozia)

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi