Italia Rugby Mercato

L’Italia e la ‘Teoria del caos’ di Twickenham. Zanato: ‘Non concentriamoci sul limitare il passivo. Non è la strada giusta’

Scritto da Andrea Nalio

In attesa di capire se la ‘Teoria del Caos italiana’ – così è stata ribattezzata da alcuni organi di stampa britannici che hanno elogiato il fattore sorpresa azzurro – avrà un seguito nelle prossime settimane ovali, molti esperti hanno offerto il proprio punto di vista su quanto accaduto la scorsa settimana a Twickenham. Abbiamo chiesto un parere anche a Marzio Zanato, coach – tra le altre – di Rovigo e L’Aquila, nonché profondo conoscitore dell’ambiente ovale.

Il mio è un punto di vista sportivo, ma anche aziendale – spiega Zanato -. Strategia
significa obiettivo; tattica, insieme di strumenti e/o mezzi per raggiungere l’obiettivo strategico. L’Italia si è adattata tatticamente alla perfezione per conseguire un chiaro obiettivo strategico: limitare il passivo.
Altro obiettivo strategico: resistere fisicamente più a lungo risparmiando energie spendibili nelle ruck e placcaggi.
Si è meno adattata tatticamente l’Inghilterra per cercare tre obiettivi strategici che sono:
vincere (fare punti, non per arroganza, ma perché serviranno alla fine dei giochi);
produrre gioco. E il gioco che Eddie vuole dare come identità;
motivare (confidenza nella fase di cambiamento).

Detto questo mi viene da sorridere pensando a quanti hanno deliberatamente ‘voluto’ vendere un successo dell’Italia. I portatori di interesse nella RFU (stakeholders) devono essere soddisfatti dopo la delusione della Coppa del Mondo e soprattutto devono avere un alto ritorno di investimento (ROI). Loro sono al professionismo 4.0, mentre noi al dilettantismo 3.0 in termini di approccio manageriale, organizzativo e di mezzi.

Coach O’Shea, di cui non metto in discussione minimamente competenze, capacità e qualità personali, si è fatto carico apertamente – con il solito facile entusiasmo di chi non conosce i meccanismi italiani – del cambiamento. Concentrarsi sul come “prenderne meno“, a mio avviso, lo porta già fuori rotta’.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi