Italia Italia Top 12

Luca Petillo attacca Pippo Frati e De Rossi

Scritto da Manuel Zobbio

Luca Petillo

A due giorni dalla finale scudetto è polemica in casa Cavalieri Prato, il terza linea laziale Luca Petillo ha infatti attaccato duramente i tecnici Pippo Frati e Andrea De Rossi, affidando ad un durissimo commento pubblicato sul proprio profilo Facebook tutta la delusione per non poter giocare la partita. «La piu grande delusione della mia vita – ha scritto Petillo – ho dato 4 anni a questa squadra!4 anni di botte,di sangue,di sacrifici,4 anni di amore,di traumi cranici,4 anni di gioe e dolori,sempre il primo ad arrivare e l ultimo ad andar via!mai una polemica per gli stipendi arretrati,mai una volta che sbagliassi una partita!mai una volta che nn ho dato tutto me stesso e molto di piu su quel campo per quella maglia!se …avessi avuto due teste me le sarei rotte tutte e due per questi tifosi che per me sono stati la mia famiglia e ora mi devo sentir dire “sabato nn giochi,abbiamo deciso cosi!”!2 persone che valgono zero!2 persone piccole cosi!irrispettose che meritano lo schifo che tutti gli dicono alle spalle!2 persone senza il coraggio di guardarmi negli occhi mentre mi dicono cio!vergogna!c e solo rabbia nel mio cuore. ps:ultime 4 partite giocate(3 un tempo e una intera)37 placcaggi fatti!0 sbagliati!
Vergogna!persone che nn meritano nulla.Essere ripagato con l esclusione in una finale secca al mio stadio e’un dolore lancinante.Un dolore che mi fa vergognare”

Commento al quale ha risposto direttamente attraverso il Social Network lo stesso tecnico Filippo Frati: «Luca, questo tuo post dimostra il valore morale della tua persona, sei un egocentrico egoista che pensa solo a se stesso, i giudizi delle persone come te non mi interessano e non mi toccano, ci sono tanti altri giocatori nella tua situazione, in tanti hanno giocato anche meno di te durante questa lunga e difficile stagione, mai nessuno si è lamentato ed ha sempre dato il 100% per arrivare a questa finale. Tutti meritano di giocarla, a noi spetta di scegliere i più adatti a vincerla. La cosa più vile, subdola e stupida che potevi fare era parlare male di Andrea, con tutto quello che ha fatto per te in questi anni. Se poi ti piace raccontare le cose almeno racconta la verità, Andrea te lo ha detto guardandoti negli occhi e soprattutto giustificando la scelta, non sei mai il primo ad arrivare e l’ultimo ad andartene, hai fatto 29 placcaggi non 37, quanto a dire che non hai mai giocato male…..beh questo penso proprio che non meriti commenti. Una persona che scrive certe cose dimostra di non avere rispetto per le persone che più dovrebbero essere importanti per lui, i suoi compagni di SQUADRA. Non meritavi risposta ma a volte con quelli come te, che cercano la compassione degli altri su Facebook anzichè comportarsi da uomini, ci si deve comportare di conseguenza. Rileggi quello che hai scritto e vergognati!»Oltre al suo, sono decine i commenti ad un post, che fa riflettere sulla coesione dello spogliatoio bianco-nero, se vi fosse del vero nel passaggio in cui vengono citano presunte frasi malevole pronunciate da altri dietro alle spalle dei due tecnici, in partenza destinazione Rovigo. Se a questo si aggiungono le voci della possibile entrata di forze fresche in società, non sarebbero poi molti i giocatori pronti a lasciare la Toscana per il Polesine.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

1 Commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi