PiazzaRugby

Matteo Muccignat in meta contro i Dragons!

Scritto da Manuel Zobbio

Matteo Muccignat Tanto spettacolo, mete e una vittoria da cinque punti, con risultato finale di 45-27 per un buon Benetton Treviso che sabato sera ha travolto i Dragons gallesi. Ottimo ancora una volta Matteo Muccignat, che dimostra di essersi lasciato ormai alle spalle da tempo i problemi di salute che ne avevano limitato l’utilizzo e si prende ancora una volta una grande soddisfazione. Vai Matteo, complimenti, il rugby italiano ha ritrovato un grande protagonista!

MARCATORI: pt 10′ Tovey p.; 17′ Berquist p.; 21′ Tovey p.; 22′ Nitoglia meta tr. Berquist; 28′ , 31′ e 36′ Berquist p.; st 5′ McLean meta tr. Berquist; 11′ Campagnaro meta; 18′ Screech meta tr. Tovey; 21′ Vosawai meta tr. Berquist; 24′ Wardle meta tr. Tovey; 26′ Muccignat meta tr. Berquist; 31′ Hill meta tr. Tovey.
BENETTON TREVISO: McLean; Nitoglia, Campagnaro, Loamanu, Esposito; Berquist, Botes (st 31′ Semenzato); Barbieri (st 19′ Sgarbi), Derbyshire, Filippucci (st 19′ Vosawai, st 33′ Ambrosini); Van Zyl (st 27′ Maistri), Pavanello (st 13′ Bernabò); Cittadini (st 23′ Fernandez-Rouyet), Ghiraldini, De Marchi (st 13′ Muccignat). All. Goosen.
NEWPORT GWENT DRAGONS: D. Evans (st 21′ Wardle, st 33′ Sidoli); Prydie, Leach (st 19′ Burton), Dixon, Amos; Tovey, W. Evans (st 20′ Rees); Faletau (st 27′ Groves), Cudd, L. Evans; Screech, Hill; Bell (st 31′ Douglas), Dee (st 19′ Parry), Price (st 25′ O. Evans). All. L. Jones.
ARBITRO: Clancy della Federazione Irlandese.
NOTE: pt 19-6; spettatori: 3183; RaboDirect Man of the Match: Paul Derbyshire (Benetton Treviso); calciatori: Benetton Treviso: 8/9 (Berquist 8/9), Newport Gwent Dragons 5/6 (Tovey 5/5, Prydie 0/1); punti in classifica: Benetton Treviso 5, Newport Gwent Dragons 0.

Le squadre si studiano molto nei primi minuti ed i Dragons si portano in vantaggio con un calcio di punizione concesso dopo fallo in mischia al 10′ con Tovey, dopo che in precedenza Prydie aveva fallito da quasi metà campo.

Un fallo su Antonio Pavanello in rimessa laterale consente, tuttavia, a Mat Berquist di pareggiare quasi subito.

Tovey viene designato anche per calci di maggior gittata e al 21′ non fallisce, riportando avanti i suoi.

Illusione che dura giusto il tempo di un minuto, con Robert Barbieri che stoppa e recupera palla sul calcio dello stesso Tovey.

Il terza linea ritrova la palla dopo alcuni rimbalzi e serve Ludovico Nitoglia che deve praticamente solo schiacciare in meta.

Mat Berquist trasforma e allunga, poi, al 28′ con un calcio dalla distanza concesso per il fuorigioco di Screech e ancora al 31′ dopo un fallo della mischia gallese.

Al 36′ l’ultimo calcio del mediano di apertura neozelandese che fissa il risultato del primo tempo sul 19-6.

La ripresa si apre nel migliore dei modi con una buona giocata al largo con Paul Derbyshire che però tiene palla invece di servire al largo Angelo Esposito.

Sull’azione successiva, tuttavia, Christian Loamanu impegna più uomini e subito dopo Luke McLean inventa una giocata delle sue seminando avversari e volando al centro dei pali.

Brivido un attimo dopo per il XV della Marca. Un brutto calcio all’ala di Angelo Esposito innesca il contrattacco con Dan Evans che sembra arrivare in meta, ma il TMO Falzone vede il giocatore arrivare corto e si riprende con una mischia.

All’11’ ancora Christian Loamanu riceve palla e serve non nel migliore dei modi Michele Campagnaro.

Il centro miranese, tuttavia, trasforma in oro un ovale difficile, corre evitando un paio di avversari e resiste ad altrettanti placcaggi per arrivare oltre la linea per la terza marcatura pesante della squadra di casa.

I Dragons reagiscono andando in touch dopo una serie falli biancoverdi e realizzano la prima meta con un maul avanzante che porta dentro Screech.

Benetton comunque reagisce da grande squadra e trova la marcatura del bonus in sfondamento con Manoa Vosawai dopo una rimessa rubata dagli avanti.

Incredibile quello che succede nei minuti successivi.

Prima Wardle sfrutta bene una bella azione di tutti i trequarti e realizza la seconda meta dei suoi, poi Matteo Muccignat risponde in sfondamento dopo uno splendido riciclo di Paul Derbyshire.

Nel finale realizza anche il seconda linea Hill, ma il risultato non cambia fino al fischio finale.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi