Zebre

Montepaschi Aironi-Cardiff Blues 3-20

Scritto da Manuel Zobbio

Alla terza partita casalinga di Magners League, per la prima volta i Montepaschi Aironi non riescono a muovere la propria classifica. I Cardiff Blues si impongono infatti 20-3 e si confermano così nelle zone altissime della classifica ma per la squadra di Franco Bernini ci sono comunque segnali positivi da cui ripartire. Dopo la netta sconfitta subita a Newport, infatti, la squadra era chiamata ad una reazione e questa c’è stata. Come nelle altre partite casalinghe, il volume di gioco prodotto è stato notevole ma Geldenhuys e compagni non sono riusciti a concretizzarlo, non sfruttando così la buona spinta del pacchetto in mischia ordinata. Per contro, una difesa ordinata e disciplinata (senza gialli al passivo) ha tenuto bene – soprattutto nel secondo tempo, in cui Cardiff è andata a segno solo con un piazzato di Sweeney (il 4 su 4 dalla piazzola è valso all’apertura il premio di man of the match -, anche se un’invenzione di Laulala e Paterson ha portato alla prima meta di Mustoe ed un passaggio avventato di Nick Williams su un pallone recuperato all’interno dei 22 ha consegnato a Cardiff l’ovale della seconda marcatura di Lloyd Williams che nel finale di primo tempo ha di fatto sancito la vittoria dei gallesi.

Montepaschi Aironi-Cardiff Blues 3-20
Marcatori: 2’ cp Sweeney (0-3), 21’ m Mustoe tr Sweeney (0-10), 31’ cp Mercier (3-10), 38’ m L. Williams tr Sweeney (3-17); st 2’ cp Sweeney (3-20).
Montepaschi Aironi: Laharrague; Toniolatti, Penney, Pizarro (st 26’ Pavan), Demas; Mercier (st 30’ Bocchino), Tebaldi (st 12’ Canavosio); N. Williams, Benatti (st 23’ Favaro), Erasmus; Geldenhuys, Bortolami (st 38’ Furno); Redolfini (st 18’ Al. De Marchi), Ongaro (st 23’ Santamaria), Perugini (st 28’ Aguero). (All. Bernini).
Cardiff Blues: Fish; Mustoe, Laulala, Hewitt, Evans (st 8’ O. Williams); Sweeney, L. Williams; Rush, M. Williams, Molitika (st 30’ Pretorius); Tito, Paterson; Andrews (st 1’ Yapp), T. Rhys Thomas, T. Davies (st 30’ Hobbs). (All. Young).
Arbitro: Knox (Sco)
Note: p.t.: 3-17. Calci: Mercier 1/1 (3 punti), Sweeney 4/4 (10 punti). Spettatori: 2900. Man of the match: Sweeney (Cardiff). Punti in classifica: Montepaschi Aironi 0, Cardiff Blues 4.

PRIMO TEMPO
Gli Aironi partono con un calcio lungo e una buona pressione sugli avversari che porta immediatamente ad una touche a favore appena fuori dai 22. Il lancio non è però ottimale, Cardiff recupera il pallone e sul ribaltamento di fronte conquista un facile piazzato per un fuorigioco in ruck che Sweeney trasforma nel primo vantaggio ospite. Un vantaggio che aumenta al 21’ quando Laulala trova l’affondo giusto con l’appoggio di Paterson il quale a sua volta può lanciare con un ottimo off-load l’ultimo scatto di Mustoe. L’ala schiaccia alla bandierina e la conversione di Sweeney vale il 10-0 per Cardiff. I Blues, da squadra di altissimo livello, concretizzano dunque il primo vero affondo dopo una fase di gara equilibrata ma non spettacolare. Un calcio di Mercier poco dopo la mezzora accorcia comunque le distanze e premia un periodo positivo per i Montepaschi Aironi, a lungo nella metà campo avversaria. Il divario però si allarga nuovamente al 38’ per un errore degli Aironi, che prima recuperano l’ovale negli ultimi 10 metri difensivi ma lo perdono quando Williams prova a servire un compagno in sottomano; Cardiff recupera pallone, lo sposta con una serie di raccogli e vai fino a quando, anche fortunosamente, Lloyd Willimas non rompe il placcaggio di Laharrague e schiaccia nuovamente in meta. La trasformazione di Sweeney chiude il primo tempo sul 3-17.

SECONDO TEMPO
Anche la ripresa si apre sulla falsariga della prima frazione, con Sweeney che dopo 2 minuti centra i pali da 40 metri e aggiunge altri 3 punti per i Blues. Gli Aironi comunque ci provano e al 10’ da mischia chiusa ai 5 metri provano la spinta decisiva. Geldenhuys e compagni sono superiori in questo frangente di gioco ma sulla ruck il pallone esce dalla parte gallese e così i Blues possono allontanare l’ovale. La partita scorre su un sostanziale equilibrio. I Montepaschi Aironi difendono con ordine chiudendo strada a Cardiff, che non riesce a giocare per il bonus mete. Al contrario proprio nel finale gli Aironi imbastiscono forse l’azione migliore, che nasce da una poderosa maul e si conclude poi con la percussione di Gilberto Pavan, fermato proprio nei pressi dell’area di meta. I padroni di casa stazionano comunque negli ultimi 5 metri di campo ma un pallone perso in avanti da Matias Aguero, all’esordio stagionale, interrompe la spinta nell’ultima occasione della gara.

RISULTATI
Aironi – Cardiff Blues 3-20
Ulster – Munster 6-16
Scarlets – Warriors 18-14

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi