Guinness PRO14 Irlanda

Niente Francia per D'Arcy

Solo un paio di settimane fa si è fatto un gran parlare dell’ipotesi, tutt’altro che remota, di un possibile trasferimento di Brian O’Driscoll in Francia dopo la Coppa del Mondo del 2011, quando il ciclo della BOD generation sarà esaurito e la nazionale irlandese completamente da rifondare sui giovani. Di Francia aveva poi parlato anche Ronan O’Gara, ma unicamente per iniziare una nuova carriera da allenatore, sentendosi totalmente identificato con i colori di Munster ed incapace di poter anche solo concepire la possibile di scendere in campo con i colori di un altro club. A lasciare Leinster sul serio potrebbe però essere un altro big: il centro Gordon D’Arcy che a Dublino deve già fare i conti con un futuro chiamato Fergus McFadden.

«Ho avuto qualche contatto con Tolosa» aveva svelato tempo fa lo stesso D’Arcy parlando del passato. «A quel tempo – anni fa ormai – non c’erano molti giocatori d’oltremare che potessero venire convocati con l’Irlanda. Tolosa sarebbe stato l’unico club in grado di tentarmi perché è da quando avevo 15 o 16 anni che li seguo. Hanno sempre avuto una maglia figa e grandi giocatori. Emile Ntamack è stato quello che si è distinto di più per me. Era così rapido e prendeva angoli di corsa fenomenali. Ricordo che lo guardavo e pensavo che fosse sensazionale. Ho sempre ammirato il modo di giocare alla francese. Non cambierei le mie scelte ma mi sono sempre chiesto quanto sarei potuto migliorare come giocatore se avessi potuto stare uno o due anni li».

Su quando sia avvenuto il primo approccio da parte del Tolosa D’Arcy è sempre rimasto sul vago, ma sembra sia avvenuto nell’autunno del 2003, per intercessione di Trevor Brennan, subito dopo che Eddie O’Sullivan l’aveva escluso dalla squadra per al World Cup in Australia. Da li in poi i contatti si sarebbero susseguiti, con Tolosa e con altri club, ma sempre senza andare a buon fine. «Sto cercando di firmare con Leinster per altri due anni» ha spiegato D’Arcy a The Times, sottolineando come se fosse stato interessato solo ai soldi sarebbe in Francia già da tempo, mentre sente ancora forte lo spirito di squadra di Leinster. Durerà?

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi