Italia Italia Top 10 United Rugby Championship Zebre

Niente Zebre, Vunisa resta a Calvisano

Scritto da Manuel Zobbio

Andra Cavinato ha svelato il nuovo Calvisano in un’intervista pubblicata ieri dal Giornale di Brescia, in occasione della ripresa dei lavori. Una squadra giovane, che ha visto l’arrivo di giocatori esperti come Vilk, de Jager e Picone fra i trequarti, e dei giovanissimi Scarsini, Brancoli, Zdrilich e Salvetti, per la mischia. «Abbiamo svecchiato la mischia e messo più velocità nei trequarti», la sintesi di un Cavinato che gongola per la conferma di Samu Vunisa, il numero otto figiano che, dopo il ritorno a casa, a fine maggio, pareva irrimediabilmente perso e da venerdì invece è di nuovo a disposizione della società. Questo grazie alla diplomazia che si è mossa sull’asse Calvisano – New Plymouth, permettendo che l’isolano venisse liberato da un contratto che lo legava per un altro anno alla formazione del Taranaki. «È il nostro miglior acquisto», ha ammesso chiaramente il tecnico dei campioni d’Italia, che si è dilungato nell’illustrare le scelte tecniche. «Con l’arrivo di Scarsini e Ferraro – a cui si è aggiunto anche il pilone destro Marco Coletti–  abbiamo ora due prime linee praticamente complete, il che dovrebbe permetterci di affrontare con una certa tranquillità una stagione molto più lunga e dura della precedente. Con il campionato a 12 squadre, la regular season avrà quattro giornate in più e si dovrà giocare anche a novembre in concomitanza con le partite della Nazionale e durante il Sei Nazioni. E poi c’è la Challenge Cup, dove vogliamo dimostrare che, se si lavora con metodo, organizzazione, entusiasmo e volontà si può fare bella figura anche con un budget inferiore a quello delle formazioni anglosassoni e francesi. Fare bene in Europa è il nostro primo obiettivo nell’anno che verrà».
Ringiovanita con Zdrilich, Cicchinelli, Brancoli e Salvetti, la terza linea ha visto partire due veterani come Livio Pascu e Aldo Birchall. «Per Birchall l’offerta di San Dona (tre anni di contratto, pare) era di quelle alle quali, alla sua età (34 anni) non è possibile dire di no», ha svelato Cavinato, che ha invece mal digerito le partenze di Pascu e Maistri, che con i gialloneri pare avessero già un accordo di massima. «E poi Pascu si era infortunato appena prima di Natale e lo abbiamo curato per sei mesi perché si rimettesse in sesto…» recrimina l’allenatore, che può contare su innesti di esperienza soprattutto nei trequarti con Vilk, De Jager e Picone, arrivati tutti da Treviso. «Con loro, lalinea arretrata acquisisce soprattutto la velocità che ci mancava – analizza – ci daranno esperienza, ma anche più sprint e potenziale d’attacco». I tre faranno reparto con Griffen («sarà ancora un esempio per tutti»), l’australiano berne e Andrea Marcato, su cui dimotra di voler puntare molto: «Speriamo sia finalmente il suo anno – si augura- il rugby italiano ha ancora bisogno di uno co me lui». Dall’Under 20 sono poi stati promossi la terza linea Michele Andreotti e l’ala Susio. Non vestiranno invece più la maglia del Cammi Maurizio Aluigi, Aldo Birchall, Fabrizio Franzoni, Marco Gavazzi, Giovanni Maistri, Stephen Nicol, Liviu Pascu, Nicola Pavin, Ben Smith e Federico Sossi.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi