Italia Serie A Serie B

Piacenza, Pagani non si dimette

Scritto da Manuel Zobbio

Appena retrocesso in Serie B, Piacenza sarebbe pronto a ripartire nel segno della continuità tecnica, questo almeno secondo il punto di vista di Pagani, che ne ha parlato a caldo domenica. «Le prime (parole) riguardano il mio orgoglio per aver allenato questi ragazzi. E’ stato un onore poter lavorare con giocatori che hanno dato tutto quello che potevano.A Firenze la squadra mi ha dato l’ennesima dimostrazione di attaccamento alla causa».

Capitolo responsabilità: «Io mi prendo le mie, che evidentemente sono tante. Dico solo che ci è anche girata male. L’infortunio di Antl, un giocatore che viaggia alla media di una meta a partita, è il primo esempio che mi viene il mente. Il risultato del Perugia? Non dovevamo arrivare in queste condizioni. Perdere tutte quelle partite ci ha portato a mettere il nostro destino nelle mani degli altri».

Molto chiare poi le ultime battute riguardo al futuro: «Onoriamo l’ultima partita conTorino. Poi? Io non mi dimetto. Da subito sono pronto a mettermi a lavorare per riportare il Piacenza in serie A».

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi