PiazzaRugby

Poole promozione, parte fortissimo Colorno

Scritto da Manuel Zobbio

Vista la caratura di alcune squadre in Poole salvezza, dove la prima giornata è stata all’insegna dell’equilibrio, ed alcuni roboanti risultati di questa Poole Promozione, vien da chiedersi quanto sia reale nel delineare i valori in campo questa nuova formula. Formula che finisce col premiare soprattutto le squadre rodate e quelle che partono forte, ma che di solito non hanno continuità nel corso della stagione. Non è certo però il caso del Colorno, formazione tra le favorite per la lotta promozione, come conferma il risultato ai danni dell’Udine. Altrettanto rotondo il 30-0 del Tarvisum sul Brescia di Pisati, il cui obiettivo stagionale è già stato raggiunto con la salvezza sicura a Natale… queste squadre avranno davanti mesi per costruire, ma la speranza è che si tratti sempre di sfide molto aperte e giocate ad armi pari, come quella tra Valsugana e CUS Verona.


HBS Colorno – Rugby Udine 47-17 (18-10)
Marcatori. Pt: 2’ cp Barella, 12’m Castagnoli, 17’m Buondonno tr Ceresini, 20’cp Magri, 37’cp Ceresini, 39’m Macor tr Barella. St: 2’m Birchall, 7’m Lauri tr Ceresini, 16’ m Rigutti tr Robuschi, 23’m Lauri, 29’m Lauri, 39’m Da Lisca tr Pace.
HBS Colorno: Magri (st 21’Corso), Lauri, Castagnoli, Pace, Terzi, Ceresini (st 21’ F. Silva), Boccarossa (st 24’ Bronzini), Da Lisca, Birchall (st 30’Rollo), Pop (st 26’ Modoni), Benchea, Contini, Tripodi (st 24’Lanfredi), Buondonno (st 10’ Sanfelici), Goegan (st 10’Hughes).
All: Mordacci
Rugby Udine: Robuschi, Godina, Marconato, Lo Schiavo (st 1’ Morandini), Conti (st 10’Rigutti), Flynn, Barella (st 10’Giallongo), Signore, Di Pietro, Montorfano, Bagolin (st 7’Giannangeli), Macor, Balistreri (st 23’ Monterisi), Corbanese, Wachsmann (st 1’ Copetti).
All: Fedrigo
Arbitro: Boaretto (RO)
Assistenti: Lorenzetto, Bellinato (TV)
Man of the match: Elia Lauri

Brillante prova del XV di casa nella prima partita del secondo girone. I biancorossi danno prova di maturità regalando ai sostenitori una prova da incorniciare, 47 a 17 il risultato finale. Passano solo 2’ ed il tabellone lampeggia uno 0 a 3 in favore degli ospiti che si portano avanti grazie ad un piazzato di Barella da posizione favorevole. 0 a 3. Segnali non troppo positivi dalla prima mischia ordinata, quella biancorossa retrocede, ma l’azione successiva Da Lisca e i suoi lavorano bene in ruck conquistando l’ovale e mettendo pressione. Arriva un calcio di punizione, Ceresini va in touche e l’azione sfuma. Al 12’Terzi porta avanti il pallone sull’ala e scarica per Castagnoli che funge da grimaldello tre le porte dell’Udine e sigla la prima meta dell’incontro. 3 a 5. Deliziosa meta del Colorno al 17’di Buondonno che raccoglie un prelibato calcetto di Pace sotto i pali e schiaccia oltre la linea, Ceresini trasforma: 12 a 3. Al 20’ Magri centra i pali dalla distanza: 15 a 3. Dopo 6’ ghiotta occasione per l’Udine che non riesce ad andare in meta per un avanti di Robuschi proprio sul più bello. Ceresini mette altra legna in cascina con un piazzato al 37’: 18 a 3. Gli ospiti sono difficili da domare e al 39’accorciano le distanze con la meta di Macor trasformata da Barella: 18 a 10. Secondo tempo che si apre col botto; al 2’ meta di Birchall da una ruck ben orchestrata: 23 a 10. Al 7’ il “Pavesi” esplode di gioia per la quarta meta, quella del bonus, segnata da Lauri, Ceresini trasforma: 30 a 10. Gli ospiti non mollano e il neo entrato Rigutti capitalizza una bella azione al largo, Robuschi non sbaglia: 30 a 17. Gli uomini di Mordacci non concedono tregua e al 22’Lauri prende il volo sull’ala: 35 a 17. Al 29’ ancora meta di Lauri 40 a 17. La ciliegina la mette al 39’ Da Lisca che va in meta e Pace trasforma 47 a 17.


Valsugana Rugby Padova – F&M CUS Verona 16-14 (Pt.8-7)

Marcatori: 11′ mt tecnica Verona tr Bellini, 19′ cp Favaretto, 35′ mt Scapin, 49′ mt Beraldin, 54′ mt Neethling R. tr Del Bubba, 70′ cp Favaretto
Valsugana: Frezza (61′ Ferro), Beraldin, Calderan, Dell’Antonio, Rigo, Favaretto, Parisotto, Caldon, Ghiraldini, Gobbo (37′ Ramirez), Scapin, Girardi, Varise (55′ Tomascu), Pivetta, Chinchio (55′ Mazzini)
A disposizione: Moldoveanu, Tomascu, Mazzini, Baldo, Ramirez, Memo, Bottone, Ferro.
All. Battistin e Zanato
CUS Verona: Del Bubba, Sartor, Corso, Neethling M., Laryea (50′ Leso), Bellini (75′ Signora), Mariani, Paghera (68′ Bergamin), Mazzi, Pauletti, Liboni, Olivieri (72′ D’Antuono), Michelini (71′ Monteanu), Neethling R. (57′ Girelli), D’Agostino
A disposizione: Girelli, Mutascio, Munteanu, D’Antuono, Bergamin, Guida, Leso, Signora
All. Zanichelli
Arbitro: Castagnoli
Ammoniti: 10′ Girardi, 35′ Del Bubba, 38′ Laryea, 52′ Scapin, 57′ Mazzini, 79′ Corso.
Favaretto 2/5 (6 punti) (cp 2/3, tr 0/2, dr 0/0)
Bellini 1/1 (2 punti) (cp 0/0, tr 1/1, dr 0/0)

Successo casalingo sofferto per il Valsugana, i ragazzi di Altichiero inaugurano la prima giornata della Pool Promozione battendo il Cus Verona 16 a 14: un incontro molto combattuto, giocato punto su punto, contro un avversario di ottimo livello e decisamente performante. Sono i veronesi a muovere per primi il tabellino con una meta di punizione, che ha reso ragione della loro predominanza nelle fasi statiche e nella costruzione di rolling maul veramente potenti, mentre i padroni di casa hanno preferito muovere il più possibile l’ovale, attaccando anche dai propri 22 metri, con coraggio e determinazione. Alla fine i due contendenti hanno segnato due marcature a testa, e la differenza è venuta dai piazzati di Favaretto, che si è fatto perdonare gli errori nelle trasformazioni delle mete. Ma ciò che più ha rallegrato lo staff della prima squadra è stata l’attitudine degli atleti biancoazzurri, che negli ultimi due minuti dell’incontro hanno respinti ogni tentativo di rivalsa avversaria, gestendo senza cedimenti due minuti di possesso, appunto. Un bell’inizio per il team guidato dai tecnici Battistin e Zanato.


Volteco Ruggers Tarvisium – Junior Rugby Brescia 30-0
Marcatori: p.t. 14′ cp Pavin Nicola (3-0); 20′ cp Pavin Nicola (6-0); 34′ m Pavanello Manuele, tr. pavin Nicola (13-0) s.t. 22′ dr Pavin Nicola (16-0); 33′ m Saladria Ruiz tr. Pavin Nicola (23-0); 38′ m Furlan,tr. Pavin Nicola (30-0).
Volteco Tarvisium: Dugo; Stodart; Furlan; Sartoretto; Pavin Tommaso; Pavin Nicola; Gobbo; Pavanello Enrico (35′ st Franzin); Lila Serxho (35′ st Martin); Lionieri; Amadio (39′ st Ceccato); Pavanello Manuele (Cap.) (35′ st. De Paola); Salandria Ruiz (35′ st Fagotto); Zottin (39′ st Longo); Magnoler (15′ st. Buso);
all. Favaro – Pozzebon
Junior Rugby Brescia: Cavalleri; Mianda; Maffi (19′ st Lepre); Squizzato; Secchi Villa; Mangano (25′ st Quaranta); Faggiano (25′ st Ciserchia); Jacotti; Ferrari; Radici (31′ st Miglietti); Pola; Fierro (1′ st Volpari); Trevisani (19′ st. Cherubini); Azzini (Cap.)(6′ st. Romano); Franzoni;
all. Pisati – Sainaghi
Arb.: Rossi (PC)
Cartellini: 20′ pt. Radici (Giallo), 9′ st Pavanello Enrico (Giallo), 30′ st Pola (Giallo), 35′ st Secchi Villa (Giallo);
Man of the Match: Pavin Nicola (Tarvisium)
Spettatori: 600

La Junior Brescia parte con il piede sbagliato nella prima giornata della pool promozione. Una prestazione onesta e generosa non basta a fermare la supremazia del Tarvisium, a cui è mancato però il punto di bonus offensivo, quello che avrebbe lanciato il XV di Favaro subito al comando della classifica. A sbloccare il punteggio dopo un quarto d’ora un ottimo Nicola Pavin e pper una manciata di minuti Pavin ha cercato di allungare in svariati modi, ha sbagliato un altro calcio di punizione, ha poi fallito un drop ma a metà del primo tempo ha rimpinguato il divario con un nuovo piazzato (6-0 al 20′). La mischia dei padroni di casa ha cominciato a fare la differenza e poco dopo la mezz’ora è arrivata anche la prima meta. A propiziarla il pilone Salandria, a finalizzare l’azione Manuel Pavanello. Trasformazione di Pavin e Tarvisium sul 13-0, risultato con il quale si è chiuso il primo tempo. Nella ripresa, anche a causa dell’inferiorità numerica (giallo ad Enrico Pavanello), il pack trevigiano ha cominciato ad avere qualche problema. Favaro ha così inserito forze fresche in prima linea e i risultati sono stati propizi. Il punteggio non è cambiato per metà parziale ma nell’ultimo quarto di gara la Volteco è scappata definitivamente. Nicola Pavin ha infilato un drop da 40 metri, poi Salandria ha coronato una bella prestazione con la seconda meta che ha portato la Tarvisium sul 23-0. Prima dello scadere, però, tempo anche per la terza marcatura dei padroni di casa: Stodart ha inventato un calcio a seguire, Furlan ha raccolto l’ovale ed è volato in meta. La trasformazione di Nicola Pavin ha fissato il punteggio sul 30-0. Su Monigo è calata la nebbia ed è calato pure il sipario di una gara che la Volteco ha condotto sin dalle prime battute ed ha ampiamente meritato. Per Pisati però non è tutto da buttare: «Sono comunque contento di come abbiamo giocato. Il Brescia ha resistito per 60 minuti giocando bene in attacco e facendo una buona pressione, tuttavia il Tarvisium era davvero troppo forte sia in mischia chiusa che sulla trequarti. La prestazione è stata comunque buona, pur sapendo di dover crescere e migliorare».

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi