Rugby Internazionale

PREVIEW FRANCIA – GALLES

Il Galles arriva in Francia con il remoto sogno di una rimonta incredibile che regalerebbe ai Dragoni il titolo dell’RBS Sei Nazioni per la terza volta, ma dovrà farlo senza il suo talento Shane Williams, infortunato al ginocchio.
La squadra di Warren Gatland deve sperare che l’Irlanda fermi l’Inghilterra, possibilmente con un punteggio netto, visto che la differenza punti vede gli inglesi in vantaggio di 42 punti.
Sarà il giovane talento degli Scarlets George North a prendere il posto dell’ala degli Ospreys, mentre Adam Jones sarà in campo per Craig Mitchell.
La storia recente parla di due successi gallesi a Parigi nel 2001 e nel 2005, ma vennero superati di poco l’ultima volta che persero 21-16.
“Arriviamo all’ultimo turno del torneo in seconda posizione e con ancora una cartuccia da sparare per vincere il torneo – ha detto Gatland che già ha trionfato nel 2008 -. E’ piacevole, ma non è ancora abbastanza.
“Ora dobbiamo finire il lavoro e vincere in Francia. E’ tutto ciò che noi possiamo controllare e possiamo fare, il resto non dipende certo da noi”.
Nel frattempo una Francia sottotiro come il suo allenatore Marc Lievremont ha effettuato cinque cambi rispetto alla squadra che è stata umiliata dall’Italia una settimana fa.
Sebastien Chabal e Yannick Jauzion hanno pagato un gioco francese insipido ed errato, le cui colpe non possono certo essere tutte loro.
Torna così dal primo minuto Imanol Harinordoquy, così come Damien Traille e David Marty a centri e Thomas Domingo prende posto in prima linea con Alexis Palisson all’ala.
Dopo il trionfo di un anno fa la Francia ha perso 5 dei nove match disputati e la pressione sta crescendo nei confronti di un Lievremont cui sono giunte le rassicurazioni del campo supremo della Federazione Francese Pierre Camou.
Una conferma convinta, ma che potrebbe vacillare di fronte a un nuovo tracollo dei Bleus.
“Il mio futuro non è legato al risultato contro il Galles – ha assicurato Lievremont -, mi spiace per alcune frasi pronunciate domenica nei confronti dei miei giocatori.
“Ma ora bisogna guardare oltre, abbiamo avuto poco tempo, ma a Parigi dovrà essere un’altra Francia.”

FRANCIA – GALLES

Sabato 1 marzo 2011, Stade de France, ore 19:45

Francia: 15 Maxime Médard; 14 Vincent Clerc, 13 David Marty, 12 Damien Traille, 11 Alexis Palisson; 10 Francois Trinh-Duc, 9 Morgan Parra; 8 Imanol Harinordoquy, 7 Julien Bonnaire, 6 Thierry Dusautoir (c); 5 Lionel Nallet, 4 Julien Pierre; 3 Nicolas Mas, 2 William Servat, 1 Thomas Domingo.
A disposizione: 16 Guilhem Guirado, 17 Luc Ducalcon, 18 Pascal Papé, 19 Alexandre Lapandry, 20 Julien Tomas, 21 Fabien Estebanez, 22 Yoann Huget.

Galles: 15 Lee Byrne; 14 Leigh Halfpenny, 13 Jamie Roberts, 12 Jonathan Davies, 11 George North; 10 James Hook, 9 Mike Phillips; 8 Ryan Jones, 7 Sam Warburton, 6 Dan Lydiate; 5 Alun-Wyn Jones, 4 Bradley Davies; 3 Adam Jones, 2 Matthew Rees (c), 1 Paul james.
A disposizione: 16 Richard Hibbard, 17 John Yapp, 18 Jonathan Thomas, 19 Rob McCusker, 20 Dwayne Peel, 21 Stephen Jones, 22 Morgan Stoddart.

Arbitro: Craig Joubert (Sud Africa)

Dal sito rbs6nations.com

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi