Zebre

PRIMA VITTORIA CELTICA PER GLI AIRONI

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Contro il Connacht gli Aironi non sbagliano e conquistano la prima vittoria nella storia della franchigia in Magners League. Tre le mete segnate da Bortolami e compagni, sempre avanti  nel punteggio grazie alla meta in apertura di gara di Kaine Robertson. Per l’ala è la prima meta stagionale, così come per il suo pari ruolo Danwel Demas, che a 17 minuti dalla fine ha messo il sigillo sull’incontro schiacciando il calcetto di Pizarro per il 25-13. In mezzo tanta battaglia, un grande lavoro degli avanti sia in difesa che in attacco, con Joshua Furno votato Man of the match a conferma della continua crescita della giovane seconda linea e Gareth Krause a firmare la meta del momentaneo 14-3 ancora nel primo tempo per scavare un break alla fine decisivo.

PRIMO TEMPO
Contrariamente a quanto avvenuto nella gara d’andata, questa volta sono gli Aironi a portarsi subito nella metàè campo avversaria andando anche a marcare all’8’ grazie alla prima meta stagionale di Kaine Robertson. L’ala del Montepaschi arriva per primo sul passaggio sbagliato di Murphy all’interno dei 22 difensivi del Connacht, si allunga la palla con un calcio e poi arriva per primo a schiacciare l’ovale in area di meta. Tebaldi trasforma per il 7-0 dei padroni di casa. Gli ospiti accorciano però già all’11’ con il piazzato di Keatley: 7-3. Al 15’ Tebaldi avrebbe la possibilità di aumentare di nuovo il distacco, ma il suo calcio piazzato (al termine di un’azione propiziata da un ottimo break di Furno) finisce a lato. Sul tabellino vanno comunque ancora gli Aironi al 21’. Azione veloce che parte da una mischia centrale nella metà campo del Montepaschi, pallone che arriva rapido all’ala, calcetto di Demas con Krause più lesto di tutti a leggere il rimbalzo e andare a schiacciare. Tebaldi non sbaglia e fa 14-3 per gli Aironi. Al 33’ è invece il Connacht ad andare in meta. Gli Aironi respingono il primo assalto irlandese, ma quando gli ospiti ripartono dai 22, Keatley manda a vuoto Pratichetti e spiana la strada per la meta di Ofisa. Keatley trasforma facilmente per il 14-10. Su questo risultato si chiude anche il primo tempo perché proprio al 40’ Tebaldi non punisce il fuorigioco di O’Connor mandando a lato la punizione.

SECONDO TEMPO
Il mediano di mischia del Montepaschi ha la possibilità di rifarsi già al 1’ della ripresa e questa volta da posizione centrale a 40 metri dai pali, non sbaglia e porta gli Aironi sul 17-10. Altri tre punti li aggiunge all’8’ James Marshall, che gioca il vantaggio mandando tra i pali il drop da posizione centrale. Sull’azione Hennessy mostra il giallo al tallonatore irlandese Cronin. Gli Aironi vanno così fuori dal break, portandosi sul 20-10. Un vantaggio che però Keatley rosicchia subito dopo trasformando la punizione concessa per un’entrata laterale in ruck: 20-13. All’11’ torna la parità numerica perché anche Nick Williams, già richiamato in precedenza dal direttore di gara, entra lateralmente per punire una ruck e si prende il giallo. Il piede di Keatley non è invece preciso al 16’ quando l’apertura irlandese prova a piazzare da metà campo. La sua traiettoria è corta e permette agli Aironi di risalire il campo e di costruire una ghiotta opportunità da meta, con Demas che calcia a scavalcare, viene fermato probabilmente in maniera scorretta, ma l’ovale sembra buono per Pratichetti che però non lo controlla. In inferiorità numerica sono comunque gli Aironi ad andare a segno con la terza meta della partita, la prima stagionale per Danwel Demas. Lo sfondamento di Pratichetti da il la all’azione del Montepaschi, che proseguo con uno scambio stretto tra Krause e Redolfini. Dalla ruck Tebaldi apre per Marshall, da questi a Pizarro che fissa la difesa e con un calcetto d’esterno lancia la velocità di Demas per andare a marcare all’angolo. Tebaldi non trasforma, ma gli Aironi sono comunque avanti 25-13 al 23’. Sull’azione il Connacht perde Ta’auso, costretto ad uscire in barella. Alla ripresa del gioco gli Aironi commettono subito fallo e Keatley ne approfitta per trovare una touche ai 5 metri. La difesa del Montepaschi è però solida e alla fine in mischia ordinata ruba l’ovale e allontana la minaccia. Il Connacht però continua a premere e al 28’ è Josh Sole a lasciare i compagni in inferiorità numerica per 10 minuti. Nonostante tutto la difesa tiene (decisive anche due giocate di Alberto De Marchi nei punti d’incontro) e, anzi, sono proprio gli Aironi ad andare vicini alla meta. Un ulteriore premio che non arriva, mentre sull’ultimo pallone dell’incontro è una nuova difesa attenta e solida a negare al Connacht anche il punto di bonus.

MONTEPASCHI AIRONI – CONNACHT 25 – 13 (p.t. 14-10)

Montepaschi Aironi: Rubini; Robertson, Pratichetti, Pizarro (s.t. 38’ San Martin), Demas; Marshall, Tebaldi (s.t. 33’ Canavosio); Williams, Krause (s.t. 31’ Cattina), Sole; Bortolami, Furno (s.t. 38’ Biagi); Staibano (s.t. 20’ Redolfini), Santamaria (s.t. 16’ Ongaro), Al. De Marchi (s.t. 38’ An. De Marchi). All. Phillips.

Connacht: Duffy; Tuohy, Ta’auso (s.t. 23’ Matthews), Nathan, Carr; Keatley, Murphy (s.t. 33’ Willis); Ofisa, O’Connor (s.t. 31’ Muldoon), Browne (s.t. 20’ Upton); McCarthy, Swift; Hagan (s.t. 20’ Ah You), Cronin, Wilkinson (s.t. 27’ Loughney). All. Elwood.

Marcatori: P.t. 7’ m. Robertson tr. Tebaldi (7-0), 11’ c.p. Keatley (7-3), 21’ m. Krause tr. Tebaldi (14-3), 33’ m. Ofisa tr. Keatley (14-10); S.t. 1’ c.p. Tebaldi (17-10), 8’ drop Marshall (20-10), 9’ c.p. Keatley (20-13), 23’ m. Demas (25-13)

Arbitro: Hennessy (Galles)

Cartellini gialli: s.t. 8’ Cronin, 11’ Williams, 28’ Sole
Calci: Tebaldi 3/6 (7 punti), Marshall 1/1 drop (3 punti), Keatley 3/4 (8 punti)
Man of the match: Joshua Furno (Montepaschi Aironi)
Punti in classifica: Montepaschi Aironi 4, Connacht 0
Spettatori: 2700

Dal sito web degli Aironi

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi