Italia Italia Top 12

Reato: «Part-time o un anno di sosta»

Scritto da Manuel Zobbio

Benché in viale Alfieri facciano ancora affidamento sul di lui, Tommaso Reato deve ancora decidere cosa fare nel corso della prossima stagione. A svelare la situazione lo stesso seconda linea ventiseienne, che nelle scorse settimane ha anche incontrato il ds Alejandro Canale per parlare del rinnovo contrattuale. «Con Canale – ha svelato l’ex capitano in un’intervista pubblicata ieri dalla stampa locale – ci siamo dati appuntamento dopo il suo ritorno dall’Argentina. Nel frattempo valuterò in tutti i suoi aspetti la mia situazione».

«Con mia sorella e la mia famiglia abbiamo da poco avviato un’attività imprenditoriale che comprende la gestione di un agriturismo e la conduzione di un azienda agricola. In questa fase iniziale è importante che io mi possa dedicare con il massimo impegno al mio lavoro e questo va un pò in contrasto con la disponibilità che dovrei dare come rugbysta a tempo pieno». Nessuna tentazione Pro12 dunque? «Assolutamente no – sostiene – io sono legato al Rovigo e se continuerò a giocare lo farò con questa squadra. Su questo non ci sono dubbi. Il problema è trovare insieme una soluzione che mi consenta di seguire la mia attività imprenditoriale e allo stesso tempo dare il mio contributo alla squadra. So che non è facile per via dei tempi che a volte si possono sovrappore, ma la volontà, mia e della società, è quella di verificare se esiste una strada che possa conciliare le due cose senza che l’una o l’altra ne possa risentire».

Una soluzione di certo ci sarà, ma quale? «Non lo so. Ne stiamo discutendo. Potrebbe essere possibile accordarci su una specie di impegno part-time, magari collegato all’andamento della stagione, ma sono tutte cose sulle quali dovremo discutere. Per adesso non c’è niente di definito»...«Io spero che tutto si risolva e che si riesca a mettere d’accordo il mio lavoro con gli impegni della squadra. Però devo ammettere che ho anche pensato alla possibilità di starmene a riposo per una stagione e dedicarmi solo alla mia attività imprenditoriale».

Una scelta su cui potrebbe aver pesato anche la finale scudetto persa: «No, lo posso escludere. Quella sconfitta ci ha fatto molto male, ma fa parte dello sport. Certe delusioni non si dimenticano, però si superano». In ogni caso quello di Reato è un nodo fondamentale da sciogliere per il Rugby Rovigo, in base al quale decidere se e quando intervenire con l’ingaggio di un nuovo seconda linea, piuttosto che un seconda/terza saltatore.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi