Italia Italia Top 12

ROVIGO IN RIMONTA IPOTECA LA FINALE

La Femi-CZ Rovigo passa 13-20 al “XXV Aprile” di Parma, casa dei BancaMonte Crociati, rimontando uno svantaggio di 13-3 ad inizio ripresa con un secondo tempo arrembante: i “Bersaglieri” di Polla Roux conquistano quattro punti nella classifica diretta e, soprattutto, appongono una seria ipoteca sulla qualificazione alla finale dell’Eccellenza 2010/2011.

Finale che, a meno di un ribaltone tra una nella gara di ritorno, i rossoblu potranno disputare davanti al pubblico di casa del Battaglini il prossimo 28 maggio.

I Crociati hanno tenuto il campo con determinazione e grande voglia di giocare per oltre sessanta minuti, mettendo in costante difficoltà la mischia ordinata ospite e provando ad accendere i propri trequarti con le ripartenze dell’estremo Ruggero Trevisan, fresco di convocazione in Nazionale Maggiore, accarezzando a lungo il sogno di interrompere la striscia vincente del Rovigo, salita con oggi a quindici vittorie consecutive.

Nel primo tempo è stata la squadra di casa a partire con l’acceleratore pigiato, aprendo le marcature al tredicesimo minuto con un piazzato di Anversa e mettendo in difficoltà in più di un’occasione nella prima mezzora la difesa veneta. Al ventiduesimo i Crociati hanno però collezionato il primo cartellino giallo di giornata – saranno tre alla fine – evidenziando una furia agonistica forse eccessiva, che la squadra gialloblù ha finito per pagare.

Il pilone destro Romano, prossimo alla partenza con la Nazionale “A”, ha colpito un avversario con un pugno a conclusione di un raggruppamento offensivo degli emiliani a pochi metri dalla linea di meta rodigina, vanificando il lavoro del pack di casa.

Anche con un uomo in meno i Crociati hanno concesso poco al Rovigo, incapace nella prima frazione di creare un gioco consistente e costretto a pareggiare con Bustos intorno alla mezzora prima che a pochi minuti dalla fine fosse ancora il piede di Anversa a mandare le squadre al riposo sul 6-3.

In avvio di ripresa erano ancora i Crociati a tenere in mano il pallino del gioco ed al quarto minuto arrivava la meta che sembrava decidere le sorti del match: un’azione in velocità sulla linea di out ben sostenuta da tre atleti di casa veniva finalizzata in meta dal pilone Lovotti.

Anversa trasformava il 13-3 e, per la squadra di Frati, sembravano spalancarsi le porte di una vittoria inaspettata ma fortemente voluta.

Nei minuti successivi però l’esperienza rodigina cominciava a farsi sentire, Bustos prima falliva un agevole calcio e poi accorciava sul 13-6 ed i Crociati tornavano in inferiorità numerica per un giallo questa volta all’indirizzo del centro Damiani: era la svolta del match ed al ventiduesimo capitan Mahoney suonava la carica dei Bersaglieri bucando la difesa emilana con una percussione dirompente, conclusa oltre la linea di meta. Bustos siglava il pareggio e, otto minuti dopo, inventava con una splendida il buco in cui si infilava il centro Van Niekerk per volare in mezzo ai pali e completare la straordinaria rimonta di Rovigo.

Bustos trasformava il 13-20 definitivo e consentiva agli oltre mille tifosi scesi da Rovigo a Parma per la semifinale di andata di festeggiare un primo, decisivo passo verso la finale per l’ottantunesimo titolo italiano.

Parma, Stadio XXV Aprile – sabato 14 maggio

Eccellenza, semifinale andata

BancaMonteParma Crociati v Femi-CZ Rovigo 13-20

Marcatori: p.t. 13’ cp. Anversa (3-0); 33’ cp. Bustos (3-3); 38’ cp. Anversa (6-3); s.t. 4’ m. Lovotti tr. Anversa (13-3); 7’ cp. Bustos (13-6); 22’ m. Mahoney tr. Bustos (13-13); 30’ m. Van Niekerk tr. Bustos (13-20)

BancaMonteParma Crociati: Trevisan; Fa’atau, Tobia (22’ st. Iannone), Damiani, Woodman; Anversa, Frati F. (33’ st. Alfonsi); Sigg, Ferrarini (40’ st. Maestri), Mandelli (cap); Koolofai, Minari (29’ st. Singh); Romano (10’ st. Coletti), Giazzon, Lovotti
all. Frati F.

Femi-CZ Rovigo: Basson; Zorzi, Pace (9’ st Pedrazzi), Van Niekerk, Bacchetti; Bustos (40’ st. Barion), Zanirato (29’ st Stanojevic); Guzman (32’ st. Tumiati), Lubian, Persico A. (40’ st. Duca D.); Montauriol, Reato; Boccalon, Mahoney (7’-12’ pt, 20’-23’ pt., 1’-2’ st. 37’ st. Damiano), Dilani (23’ st. Golfetti)
all. Roux

arb. Passacantando (L’Aquila)
g.d.l. Sironi (Colleferro), Lento (Udine)
quarto uomo: Laurenti (Bologna)
Cartellini: 20’ pt. giallo Romano, 16’ st. giallo Damiani, 38’ st. giallo Coletti.
Punti conquistati in classifica: BancaMonteParma Crociati 1, Femi-CZ Rovigo 4
Man of the match: Mahoney (Femi-CZ Rovigo)

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi