PiazzaRugby

Rovigo supera anche la prova Fiamme Oro

Scritto da Manuel Zobbio

Renzo BalboniObiettivo raggiunto per la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta che a Roma, contro le Fiamme Oro, ha vinto 34-29 aggiudicandosi il bonus e ipotecando il primo posto in classifica. In campo dall’inizio Andrea De Marchi a n.8 e Matteo Maran in seconda linea, protagonisti di una prova positiva (Maran ha dovuto però lasciare il campo per un fastidio ad un ginocchio), mentre sul finale sono entrati a dar man forte ai rossoblu sia l’utility di prima linea Renzo Balboni, il cui apporto si sta rivelando decisivo in queste ultime settimane vissute in crescendo dal pack rossoblu, che la stella rodigina Matteo Ferro, al rientro dopo un intervento chirurgico. Il suo apporto sarà fondamentale per i playoff.

Il primo tempo inizia a favore delle Fiamme Oro, che approfittano subito di un errore in touche dei rossoblù per andare in meta con Cerqua dopo appena un minuto dal fischio d’avvio. Benetti trasforma per il 7-0. La reazione del Rovigo non tarda ad arrivare, e infatti dopo appena due minuti gioca veloce un calcio a favore assegnato dall’arbitro e Bortolussi vola oltre la linea a segnare la meta che poi Basson trasforma per il pareggio. Dopo poco i Bersaglieri tornano vicini alla marcatura senza riuscire a concretizzare, ma Basson ha fallisce la possibilità di sorpasso dimostrandosi preciso dalla piazzola. Nei minuti successivi la mischia della FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta inizia a dare i primi segnali di difficoltà, che si protrarranno per il resto del match, e al 24′ (dopo un primo tentativo non andato a segno al 21′) Benetti mette tra i pali l’ovale del pareggio 10-10. Le Fiamme sembrano avere il controllo del gioco e infatti al 28′ Barion vola in meta e Benetti trasforma il 17-10. Ma ancora una volta i Bersaglieri non si fanno intimorire e con le Fiamme vicinissime alla linea di meta riescono a recuperare l’ovale, con una serie di calcetti Basson e Bortoussi si portano dall’altra parte del campo ed è nuovamente l’ala rossoblù a siglare la meta. Basson trasforma e le squadre tornano agli spogliatoi sulla parità 17-17, dopo un altro tentativo fallito dalla piazzola di Benetti.

L’inizio della ripresa è tutto di marca rossoblù: dopo appena due minuti dal fischio dell’arbitro la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta si fa strada con un gran gioco alla mano mandando Van Niekerk oltre la linea, e Basson manda tra i pali la trasformazione del 17-24. Pochi istanti dopo, altra grande giocata dei rossoblù che quasi con un coast to coast mandano Rodriguez a segnare la meta del bonus, poi trasformata da Basson per il 17-31. Le Fiamme Oro non demordono e nei minuti successivi cercano di mettere i rossoblù in difficoltà, riuscendoci soprattutto in mischia dove dimostrano la loro totale supremazia: Rovigo la paga a caro prezzo rimanendo con due uomini in meno per i gialli consecutivi a Montauriol e Zanini. I padroni di casa approfittano della superiorità numerica e a forza di pick and go riescono ad ottenere una meta con Duca, non trasformata da Canna. Tornati in 14, i rossoblù riescono a farsi nuovamente pericolosi con Basson che mette a segno il drop del 22-34. Nei minuti conclusivi del match le Fiamme Oro non rendono affatto facili le cose ai Bersaglieri, continuano a dominarli in mischia: e infatti allo scadere ottengono la quarta meta, tecnica, agevolmente trasformata da Canna e due meritati punti di bonus. Il match si chiude quindi con il punteggio di 29-34 a favore dei Bersaglieri, che tornano a Rovigo con la vetta della classifica in tasca.

Roma, caserma “S. Gelsomini”, 29 marzo 2015
17^ giornata Campionato nazionale di Eccellenza 2014-2015
FIAMME ORO RUGBY vs FEMI-CZ RUGBY ROVIGO DELTA 29-34 (17-17)

Marcatori: 1’ m. Cerqua tr. Benetti (7-0), 3’ m. Bortolussi tr. Basson (7-7), 9’ cp Basson (7-10), 22’ cp Benetti (10-10), 27’ m. Barion tr Benetti (17-10), 30’ m Bortolussi tr Basson (17-17); 42’ m Van Niekerk tr. Basson (17-24), 44’ m Rodriguez tr Basson (17-31); 62’ m Duca (22-31), 71’ drop Basson (22-34), 80’ meta di punizione Fiamme Oro tr. Canna (29-34)

FIAMME ORO: Barion, De Gaspari (80’ Di Massimo), Anderson, Massaro (cap) (45’ Sapuppo), Bacchetti, Canna, Benetti (53’ Marinaro), Amenta (53’ Duca), Marazzi, Zitelli, Sutto, Cazzola F. (45’ Cazzola A.), Ceglie (66’ Pettinari), Cerqua (53’ Vicerè), Cocivera (53’ Naka)
all. Pasquale Presutti

RUGBY ROVIGO: Basson, Ngawini, Menon, Van Niekerk, Bortolussi, Rodriguez, Bronzini, De Marchi (70’ Ferro), Lubian, Caffini, Montauriol, Maran (41’ Zanini), Ravalle (32’ Roan), Mahoney (70’ Balboni), Quaglio (45’ Pozzi)
A disposizione non entrati: Riedo, Farolini, Pavanello,
All. Filippo Frati

Arbitro: Blessano (Treviso)
Gdl: Passacantando (L’Aquila), Pier’Antoni (Colleferro)
Quarto uomo: Romani (Colleferro)
Cartellini: 56’ giallo Montauriol (RRD), 61’ giallo Zanini (RRD)

Man of the match: Fabio Cocivera (FOR)
Calciatori: Fiamme Oro: Benetti 3/5 (cp 1/3, tr 2/2); Canna 1/2 (tr. 1/2), Rovigo: Basson 6/6 (cp 1/1, tr 4/4, dp 1/1)
Punti conquistati: Fiamme Oro 2, Rovigo 5
Note: 1.100 spettatori ca, in tribuna il manager della Nazionale italiana Luigi Troiani e il CT della Nazionale Jacques Brunel che ha premiato il man of the match

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi