PiazzaRugby

Rovigo travolge Calvisano, agganciato in testa. Meta per Ferro e De Marchi

Scritto da Manuel Zobbio

Matteo Ferro in meta. Photogallery dell’incontro e cronaca: http://www.rovigooggi.it/articolo/2015-03-14/il-rovigo-stende-il-calvisano-e-balza-in-vetta/#.VQTDs0Kymu4

Un Rovigo determinato batte il Calvisano nella partita più attesa della giornata. Il match inizia subito forte per i rossoblù, che dopo appena 3 minuti dal fischio d’inizio guadagnano un calcio a favore: Basson però non riesce a mandare l’ovale tra i pali. L’estremo dei Bersaglieri si fa perdonare pochi istanti dopo quando, ricevendo il pallone da un gran avanzamento di Lubian, va a segnare oltre la linea e trasforma la marcatura per il 7-0. L’intensità dei padroni di casa si fa sentire e al 10′ torna ad essere performante con una gran giocata che porta Majstorovic a segnare in mezzo ai pali, e Basson trasforma facilmente per il 14-0. I Campioni d’Italia hanno la possibilità di accorciare le distanze per un fallo in mischia del Rovigo, e Seymour manda tra i pali l’ovale per i primi 3 punti. Calvisano però paga il nervosismo al 24′ con un cartellino rosso diretto a Panico, falloso su Ferro. I Bersaglieri approfittano subito della superiorità numerica ed è proprio Ferro a schiacciare la terza meta, che Basson trasforma portando il risultato sul 21-3. La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta si mantiene aggressiva e Calvisano difende con i denti, ma è Basson a sbloccare la situazione mettendo a segno un drop allo scoccare della mezzora. Dopo pochi minuti anche Rovigo rimane temporaneamente con un uomo in meno per un fallo di Ferro sulla maul del Calvisano che guadagna anche una meta tecnica: Seymour trasforma per il 24-10 con cui si chiude il primo tempo.

La ripresa vede Calvisano guadagnare subito un piazzato da mischia e metterlo tra i pali, ma Rovigo risponde poco dopo con Basson preciso alla piazzola. L’estremo rossoblù si ripete poi al 12′, quando sono i Bersaglieri ad ottenere un calcio a favore dopo una mischia. Girandola di cambi da ambo le parti e partita che si mantiene intensa, con Rovigo che non molla mai la presa e Calvisano che difende a più non posso. Ma poco dopo la mezzora arriva la meta del bonus per i Bersaglieri, a firma di De Marchi, che Basson trasforma per il 37-13. La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta è protagonista anche nei minuti conclusivi, e proprio allo scadere è di nuovo Majstorovic a schiacciare oltre la linea. Basson, meritatamente premiato man of the match, chiude la partita dalla piazzola definendo il punteggio sul 44-13.

L’allenatore dei Campioni d’Italia, Gianluca Guidi, a fine match si congratula con la squadra di casa: «Onore al Rovigo che oggi ha fatto veramente una grande partita. Il rosso che abbiamo subito ci ha molto destabilizzato, è stato un campanello d’allarme, e Rovigo è riuscito per tutta la partita a metterci pressione. Complimenti quindi agli avversari, ora inizia la fase più dura del Campionato e da domani ci rimettiamo al lavoro partendo dagli errori commessi oggi».

Non nasconde la soddisfazione coach Filippo Frati: «Sono molto contento, soprattutto per i ragazzi che si meritavano una giornata così, contento per la città perchè penso che i tifosi si siano divertiti. È stata una bella partita, giocata con cuore. Ora dobbiamo mantenere i piedi per terra, volare bassi come si dice dalle mie parti. La strada è ancora tanto lungo, godiamoci questo momento ma da domani dovremo già iniziare a pensare che domenica si gioca contro la Lazio. Oggi, consapevoli del percorso fatto da novembre ad oggi, abbiamo postato la partita sull’intensità, sul possesso palla, e siamo stati molto bravi in questo. A livello fisico stiamo veramente bene e per questo faccio i complimenti a Tommaso Boldrini. Inoltre ringrazio Joe McDonnell, perchè la mischia di Calvisano a detta di molti è la più forte del Campionato e oggi siamo riusciti a dimostrare che la nostra non è da meno».

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 14 marzo 2015 • Eccellenza, XIII giornata
FEMI-CZ RUGBY ROVIGO DELTA v CAMMI RUGBY CALVISANO 44-13
Marcatori: p.t. 5′ m. e tr. Basson (7-0), 10′ m. Majstorovic tr. Basson (14-0), 15′ cp. Seymour (14-3), 25′ m. Ferro tr. Basson (21-3), 30′ drop Basson (24-3), 33′ m. tecnica tr. Seymour (24-10); s.t. 1′ cp. Seymour (24-13), 4′ cp. Basson (27-13), 12′ cp. Basson (30-13), 34′ m. De Marchi tr. Basson (37-13), 40′ m. Majstorovic tr. Basson (44-13)
FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta: Basson, Menon, Majstorovic, Van Niekerk, McCann Rodriguez (28′ st. Farolini), Bronzini (22′ st. Frati) (29′ st. Bortolussi), Ferro (21′ st. Maran), Lubian E. (14′ st. De Marchi),Ruffolo, Montauriol (cap.), Caffini, Ravalle (18′ st. Pozzi), Ceccato (22′ st. Mahoney), Quaglio (21′ st. Balboni)
All. Frati
Cammi Rugby Calvisano: Rokobaro (21′ st. De Jager); Di Giulio (34′ pt. Morelli) (8′ st. Gavazzi) (14′ st. Morelli) (38′ st. Gavazzi), Canavosio (28′ st. Chiesa), Castello (cap), Bergamo; Seymour, Violi M. (34′ st.Ambrosio); Mbandà, Zdrilich (12′ pt. Salvetti); Belardo, Beccaris, Cavalieri (10′ pt. Andreotti) (16′ pt. Cavalieri); Costanzo (26′ Violi E.), Ferraro, Morelli (23′ pt. Panico)
All. Guidi
arb.: Grove White (Scozia)
g.d.l.: Claudio Blessano (Treviso), Nicola Franzoi (Mirano)
quarto uomo: Ferdinando Cusano (Vicenza)
Cartellini: 23′ pt. rosso a Panico (Calvisano), 33′ pt. giallo a Ferro (Rovigo)
Man of the match: Stefan Basson (FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta)
Calciatori: Basson 8/9 (Rovigo), Seymour 3/3 (Calvisano)
Note: giornata mite e soleggiata, 13° circa, terreno in discrete condizioni. Spettatori circa 2000.
Punti conquistati in classifica: FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta 5, Cammi Rugby Calvisano 0

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi