PiazzaRugby

Rovigo trema, ma vince in casa delle Fiamme Oro

Scritto da Manuel Zobbio

Il capitano delle Fiamme, Giovanni Massaro (ph. Flavia Conforti)La FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta espugna la Caserma Gelsomini dopo una vera e propria battaglia durata ottanta minuti. Un match intenso che ha visto le Fiamme Oro mettere paura ai favoriti rossoblu, ma il Rovigo, nonostante fosse rimasto in inferiorità numerica per gran parte della seconda frazione di gioco, ha saputo comunque portare sui propri binari il match, conquistando anche il punto di bonus. Alle Fiamme va sicuramente l’onore delle armi per aver dimostrato, ancora una volta e se ce ne fosse stato ancora bisogno, di essere un cattivo cliente per tutti, per quella capacità di non darsi mai vinte fino all’ultimo secondo; e così è stato anche oggi. Resta un po’ l’amaro in bocca per non aver approfittato dei lunghi tratti in superiorità numerica e per una trasformazione, seppur difficile, che non ha centrato i pali e che poteva portare in pareggio le sorti del match.

La cronaca (Rugby Rovigo): Il match parte con a Rovigoo subito aggressivo ma un po’ frettoloso, tanto da commettere in avanti dentro i 22 avversari. Già dalla prima mischia i Bersaglieri accusano la potenza delle prime linee cremisi, ma è proprio da una mischia vinta dai rossoblù che arrivano i primi punti del match per Rovigo che va in meta con Roan al 13′. L’arbitro assegna la meta dopo aver chiamato il TMO, e Basson trasforma per lo 0-7. Le Fiamme Oro accorciano le distanze pochi minuti dopo grazie al piede di Benetti. Quasi alla mezz’ora le Fiamme si portano pericolosamente vicino alla linea di meta, dopo molti tentativi di incursione con gli avanti e diverse mischie vinte i cremisi ottengono la meta tecnica che Benetti trasforma senza problemi: 10-7. Rovigo non demorde e risponde dopo appena cinque minuti, con una rolling maul da touche che manda oltre la linea Ferro, ma stavolta Basson non trasforma. I padroni di casa si fanno sentire e grazie al piede di Benetti mettono tra i pali altri sei punti, chiudendo il primo tempo sul 16-12 in superiorità numerica per un giallo a Ravalle proprio sul finire.
La ripresa vede Rovigo andare in meta dopo appena 1′ ma, interpellato il TMO, la marcatura non viene assegnata per in avanti. Non passano molti minuti e la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta ci riprova, riuscendoci stavolta con Boggiani: Basson trasforma per il sorpasso 16-19. I rossoblù sembrano ora inarrestabili, infatti al 13′ con un gran gioco al largo è Van Niekerk a segnare per il bonus e Basson trasforma. I cremisi tornano a rendere la vita difficile alla mischia rossoblù, che paga caro un fallo di Ravalle punito nuovamente con giallo e, quindi, anche con rosso. Benetti va alla piazzola e segna il 19-26. In inferiorità numerica i Bersaglieri non si abbattono e, anzi, tornano a segnare al 24′ con Ferro. La meta viene trasformata da Basson: 19-33. Le Fiamme Oro a questo punto reagiscono utilizzando il loro punto di forza, la mischia, che al Rovigo costa un altro giallo stavolta a Roan. In 15 contro 13 i padroni di casa ne approfittano, riuscendo a segnare con Sapuppo prima, e Ceglie poi. La partita termina con la vittoria di 33-31 del Rovigo, che agguanta il punto di bonus e il premio man of the match al suo giocatore Ruffolo.
Roma, Caserma “S. Gelsomini”, sabato 18 maggio 2015, ore18.00
Eccellenza, Semifinale di andata playoff 2014-15
Fiamme Oro Rugby v Femi-Cz Rugby Rovigo Delta 31-33 (p.t. 16-12)
Marcatori: p.t. 13’ m Roan tr Basson (0-7), 18’ cp Benetti (3-7), 31’ meta di punizione FFOO tr Benetti (10-7), 35’ m Rodriguez (10-12), 38’ cp Benetti (13-12), 40’ cp Benetti (16-12); s.t. 46’ m Boggiani tr Basson (16-19), 51’ m Van Niekerk tr Basson, (16-26), 55’ cp Benetti (19-26), 65’ m Ferro tr Basson (19-33), 77’ m Sapuppo (24-33), 80’+3 meta Ceglie tr Canna (31-33)
Fiamme Oro Rugby: Barion, Valcastelli, Sapuppo, Massaro (57’ Forcucci), Bacchetti, Canna, Benetti (65’ Marinaro), Amenta, Marazzi, Zitelli (62’ Duca), Sutto, Cazzola F. (64’ Cazzola A.), Pettinari (43’ Ceglie), Vicerè (51’ Cerqua), Cocivera (51’ Naka)
A disposizione n.e.: Thomsen
all.:Pasquale Presutti
Rugby Rovigo Delta: Basson, Ngawini (40’ Pozzi – temp – 69’ Balboni), Menon, Van Niekerk, Bortolussi, Rodriguez, Bronzini, Ferro (66’ De Marchi), Caffini (60’ E. Lubian – 76’ Zanini), Ruffolo, Montauriol, Boggiani (76’ Pozzi), Ravalle, Mahoney (cap.) (57’ Ceccato), Roan.
A disposizione n.e.: Farolini, Pavanello.
all.:Filippo Frati
Arbitro: Elia Rizzo (Ferrara)
Giudici di linea: Matteo Liperini (Livorno), Andrea Laurenti (Bologna)
Quarto uomo: Stefano Romani (Colleferro – Rm)
Tmo: Stefano Pennè (Casalpusterlengo – Mi)
Cartellini: giallo Ravalle 32’, giallo Amenta 43’, giallo Ravalle 54’, giallo Roan 73’
Man of the match: Edoardo Ruffolo (Rovigo)
Calciatori: FFOO: Benetti 5/5 (cp 4/4 tr 1/1), Canna 1/2 (tr 1/2); Rovigo: Basson 4/5 (tr 4/5)
Note: spettatori 1.500 ca., Man of the match premiato dal prefetto Vincenzo Panico, Capo della Segreteria del Dipartimento della PS
Punti conquistati: Fiamme Oro 1, Rugby Rovigo 5

Al termine del match, questo il commento dell’head coach rossoblù Filippo Frati: «Vado oltre al risultato, sono molto soddisfatto di come i miei ragazzi hanno interpretato la partita, vincere segnando cinque mete in questo campo non era impresa facile. Troppi calci di punizione e un rosso a mio parere assurdo, hanno permesso alle Fiamme Oro di ridurre il gap rendendo la qualificazione alla Finale ancora tutta da giocare. Fra sette giorni servirà un’altra grande prestazione sempre all’insegna dell’umiltà e della disciplina».

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi