PiazzaRugby

Rovigo vince a Roma e resta in testa. Due mete per il pilone Balboni

Scritto da Manuel Zobbio

Due mete del pilone Renzo Balboni, che risponde nel migliore dei modi una volta chiamato a partire dall’inizio, e la FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta porta a casa altri 5 punti preziosi, vincendo 52-21 contro l’Ima Lazio.

Roma – CPO Giulio Onesti
IMA S.S. LAZIO RUGBY 1927 VS FEMI-CZ ROVIGO DELTA RUGBY 21-52 (7- 38)

Marcatori: Primo tempo: 2′ Mt Van Niekerk tr. Basson; 8′ Mt Balboni; 12’Mt Balboni tr. Basson; 16′ Mt Padrò tr. Gerber; 21′ Mt Majstorovic tr.Basson; 30′ Mt Bronzini; 39 Mt Van Niekerk tr. Basson. Secondo tempo 43′ Mt Daniele, tr. Gerber; 55′ Mt Damiani tr. Gerber; 73′ Mt Van Niekerk tr. Basson; 77′ meta tecnica Rovigo, tr. Basson.

IMA S.S. Lazio Rugby 1927: Nathan; Sepe; Vatubua (41′ Iacolucci); Giancarlini; Di Giulio; Gerber; Martinelli (68′ Bonavolontà); Riccioli (Cap)(68′ Ventricelli); Filippucci; Brancoli (58′ Devodier); Riedi (41′ Damiani); Padrò Palermo; Vannozzi; Daniele (68′ Lupetti); Pietrosanti (72′ Vagnoni). All. De Angelis

FEMI-CZ Rovigo: Basson; Menon (59′ temp. Gajon – 70′ Bortolussi); Majstorovic; Van Niekerk (78′ Pavanello); McCann; Rodriguez (44’Farolini); Bronzini; Zanini; De Marchi (61′ Lubian); Ruffolo; Maran; Boggiani; Ravalle; Mahoney; Balboni (63′ Quaglio). All. Frati

Arbitro: Damasco
Cartellini:24′ giallo Riccioli; 54′ giallo Ravalle
Calciatori: Basson 6/8; Gerber 3/3
Man of the match: Van Nieker (Rovigo)
Note: Giornata nuvolosa con qualche pioggia, campo in discrete condizioni
Punti in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5, IMA Lazio Rugby 0

I rossoblù partono subito fortissimo, andando in meta dopo appena un minuto con un travolgente Van Niekerk e Basson preciso alla piazzola porta il risultato sul 7-0. Dopo pochi minuti è Balboni, dopo maul avanzante, a segnare oltre la linea per il 12-0. Azione che si replica al 12′, ma stavolta Basson non fallisce la trasformazione del 19-0. La Lazio sembra rianimarsi e al 15′ riesce ad andare in meta con Padrò: Gerber trasforma per i primi 7 punti dei padroni di casa. I Bersaglieri però non mollano e al 21′ segnano la marcatura del bonus con Majstorovic che Basson trasforma per il 26-7. Una Lazio già in difficoltà si complica ulteriormente la vita rimanendo in 14, per un giallo a Riccioli, e Rovigo ne approfitta mandando in meta Bronzini. Sul finire del primo tempo, è di nuovo Van Niekerk a segnare per i rossoblù e Basson trasforma per il 38-7 con cui le squadre tornano agli spogliatoi.

La ripresa è, all’inizio, tutta un’altra storia: la Lazio entra in campo con una grinta maggiore rispetto al primo tempo e si fa sentire fin da subito andando in meta dopo appena 2 minuti con Daniele e trasformando con Gerber. Situazione che si ripete al 14′ dopo una bella rolling maul dei padroni di casa che segnano con Damiani, e l’apertura laziale non fallisce dalla piazzola portando il risultato sul 21-38. Ma la furia dei padroni di casa si ferma qui, perché Rovigo riprende in mano le redini del gioco. Allo scoccare della mezz’ora è l’infallibile Van Niekerk, premiato alla fine come man of the match, a schiacciare oltre la linea e Basson trasforma. Pochi minuti dopo, il grande lavoro della prima linea rodigina viene premiato con una meta tecnica che Basson trasforma senza problemi per il definitivo 52-21.

Soddisfatto l’head coach Filippo Frati alla fine del match: “Abbiamo affrontato la partita con la giusta attitudine dispuntando un grandissimo primo tempo nel quale siamo riusciti a scavare un solco importante, che poi abbiamo gestito nel secondo tempo che ci fa rientrare a Rovigo con cinque punti importantissimi per il prosieguo della stagione. Sono particolarmente contento per le prestazioni di quei giocatori che fino ad oggi avevano trovato meno spazio rispetto ad altri e che si sono giocati alla grande questa opportunità, parlo di Balboni, Boggiani, Maran e Zanini che inseriti nel XV titolare hanno disputato un’ottima partita, quattro giocatori su otto diversi tra gli avanti in un match in cui abbiamo letteralmente dominato le fasi statiche. Complimenti a tutti loro”.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi