PiazzaRugby

Serie A g.3, Badia casca in casa, Udine travolge Valsugana

Scritto da Manuel Zobbio

Kenny Copetti in azioneBadia sprecone, che non ha saputo gestire l’incontro, finendo col lasciare al Tarvisium troppe occasioni e la vittoria. Errori ed indisciplina costringono i polesani – complice la penalizzazione – all’ultimo posto in classifica. Almeno un paio di mete del Tarvisium sono arrivate da grossolani errori difensivi dei badiesi e nel finale è mancata la lucidità per gestire il vantaggio, sia pure minimo, raggiunto a meno di dieci minuti dal termine con la meta di Maccan. Invece i badiesi hanno perso un po’ la testa rimediando un giallo ingenuo con Cecchetti e facendosi scavalcare nel finale da un Tarvisium più lucido e abile nel cogliere le occasioni. Ha vinto la squadra meno fallosa e più scaltra, non la più brava. Non è bastata dunque la maggior qualità in mediana, con Faasen a dare dinamismo e Leader elegante nel gioco e preciso al piede, nonché la possibilità di poter inserire nella ripresa un giocatore come Nicolò Fratini quale 10 di ricambio, un autentico lusso per la Serie A l’ex apertura del Rovigo, che farebbe comodo a molte squadre d’Eccellenza.

Crolla anche Valsugana, in casa di un Udine concreto e convincente. Kenny Copetti e compagni hanno saputo sfruttare gli errori di difesa padovana riuscendo a segnare due mete nei primi dieci minuti del primo tempo, fissando sin da subito un importante distacco di punteggio. La compagine friulana ha saputo tener testa al Valsugana Rugby Padova proprio nel pacchetto di mischia, punto forte degli ospiti – da segnalare la meta del rumeno Tomascu, anche domenica molto convincente -, conquistando il secondo posto dietro proprio al Tarvisium.

Prima vittoria stagionale per il Vicenza di Cesare Berton, capace  di espugnare il difficile campo di Rubano con una prova positiva sul piano del gioco e della tenuta mentale. «Una buona prova dei ragazzi confortata dal risultato positivo frutto di un gioco valido ed efficace. Una vittoria che fa morale» ha spiegato l’head coach Fabio Coppo nel dopo gara.  «Oltre al gioco – sottolinea Coppo – abbiamo espresso un discreto movimento, creando diverse occasioni e gestendo bene il vantaggio nelle fasi cruciali dell´incontro. Indubbiamente abbiamo giocato meglio rispetto alle precedenti due partite in cui abbiamo perso. Abbiamo avuto l´ennesima prova che in questo torneo vince che sbaglia meno. Se continueremo a lavorare come si deve  ci toglieremo altre soddisfazioni».

Serie A – Girone 3  – III giornata – 19.10.2014 – ore 15.30

Amatori Rugby Badia  v  Ruggers Tarvisium,  27 – 35  (0-5)
Rubano Rugby  v Rangers Rugby Vicenza,  11 – 16  (1-4)
Rugby Udine 1928 v  Valsugana Rugby Padova,  41 – 17  (5-0)
AMATORI RUGBY BADIA – RUGGERS TARVISIUM 27 – 35
Marcatori: 9’ M Pavin – tf Pizzinato (0-7); 19’ cp Leader (3-7); 22’ cp Pizzinato (3-10); 34’ cp Pizzinato (3-13); 37’ m Zarattini – tf Leader (10-13). St: 6’ m Pavan – tf Leader (17-13); 13’ m Feltrin (17-18); 18’ m Ceccato – tf Pizzinato (17-25); 21’ cp Fratini (20-25); 35’ m Maccan – tf Fratini (27-25); 36’ drop Pizzinato (27-28); 38’ m Taffarello – tf (27-35)
AMATORI BADIA: Zarattini, Braghin, Arduin (St 25’ Aretusini), Pedrazzi, Giolo, Leader (St 20’ Fratini), Faasen (St  40’ Davin), Cecchetti, Maccan, Chimera, Fabio Michelotto, Pavan, Bordonaro (St 14’ Bellettato), Zorzetto, Colombo (St 14’ Tellarini). All. Roberto Pedrazzi
VOLTECO RUGGERS TARVISIUM: Stodart, Pavin, Ceccato, Taffarello, Feltrin (St 40’ Martin), Pizzinato,  Gobbo, Caminati (St 19’ Lila),  Lionieri, Franzin, Pavanello, Amadio, Salandria (St 40’ Fagotto), Zottin, Magnoler (St 1’ Buso). All.  Roberto Favaro
Arbitro: Stefano Bolzonella di Cuneo
GdL: Andrea Laurenti e Alfonso Poggipolini di Bologna
Note: Cartellini gialli: St 3’ Zottin; 28’ Stodart; 29’ Pavan e Amadio; 33’ Cecchetti
RUBANO RUGBY – RANGERS RUGBY VICENZA  11 – 16
Marcatori: p.t. 9’ c.p. Pinna, 25’ m. Doglioli tr. Pinna;  s.t. 14’ c.p. Borsetto, 18’ c.p. Borsetto, 22’ m. Ricardi, 28’ c.p. Pinna, 37’ drop Pinna.
RUBANO: Borsetto; Sandonà, Russo, Ercolino, Gaffo; Mercanzin (9’ st Colleselli), Prati; Mozzato (9’ st Ricardi), Fiorita, Baraldo (40 st Politeo); Zanin (34’ st Targa), Viel; Canova (13’ st Varroto), Marchetto (19’ st Masala), Giuriatti. Non entrati: Vettore, Bertagnin. All. Andrea Zulian
VICENZA: Doglioli; Lucchin (3’ st Savio), Baruffato, Tonello, De Toni; Pinna, Masi; Dal Martello, Stanica (19’ st Barbato – 29’ st Pelizzari), Santinello; Nicoli, Berton; Furegon, Cenghialta, Caporello. Non entrati: Pogni, Meggiolaro, Maronato, Meneguzzo, Amura. All. Fabio Coppo
Arbitro: Chirnoaga di Roma
Note: P.t. o-10. Spettatori 350 ca. Cartellino giallo: Berton (38’ pt) e Furegon (16’ st). Calci: Rubano 2/5 (Mercanzin cp 0/2, Borsetto cp 2/2, tr 0/1); Vicenza 3/4 (Pinna cp 2/3, tr 1/1). Punti conquistati in classifica: Rubano 1, Vicenza 4.
RUGBY UDINE 1928 – VALSUGANA RUGBY PADOVA 41-17 (34-10)
Marcatori: 1^ MT Lentini TR Robuschi (7-0), 5^ MT D’Anna TR Robuschi (14-0), 6^ CP Roden (14-3), 14^ MT Lentini TR Robuschi (21-3), 21^ CP Robuschi (24-3), 24^ CP Robuschi (27-3), 30^ MT Signore TR Robuschi (34-3), 33^ MT Rizzo TR Roden  (34-10). Secondo tempo: 27^ MT Tomascu TR Roden (34-17), 29^ MT Venier TR Robuschi (41-17)
RUGBY UDINE 1928: Lentini, D’Anna, Marconato(37^ST Morandini), Flynn(23^ST Zorzi), Conti, Robuschi(32^ST Lo Schiavo), Giallongo, Macor, Di Pietro, Montorfano(34^ST Braccagni), Dri, Signore, Balistreri (7^ST Wachsmann), Corbanese (20^ST Venier), Copetti (4^ST Monterisi). A disposizione: Mezzavilla. Allenatore: Giacomo Fedrigo.
VALSUGANA RUGBY PADOVA: Roden, Mamprin, Beraldin, Calderan, Frezza(24^ Dell’Antonio), Parisotto, Memo, Caldon, Ghiraldini, Rizzo(12^ST Betteto), Gobbo, Girardi(12^ST Ramirez), Varise(5^ST Tomascu), Pivetta, Mazzini(15^ST Chinchio). A disposizione: Albertin, Scapin, Moldoveanu. Allenatore: Battistin
Arbitro: Boaretto (RO)
Cartellini Gialli: 4^ Beraldin, 25^st D’Anna
Classifica: Ruggers Tarvisium punti 14; Udine punti 9; Valsugana Padova punti 8;  Vicenza punti 5; Rubano punti 3;  Badia punti 1. Amatori Badia 4 (quattro) punti di penalizzazione.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi