PiazzaRugby

Serie A g3, Amura man of the match guida Vicenza alla riscossa

Scritto da Manuel Zobbio

Stefano Amura man of the match • Vicenza vs Udine 15-13Quarta vittoria di fila per il First XV del Valsugana Rugby Padova, che sul terreno di Altichiero supera di misura il Rugby Udine, risultato che regala altri quattro punti e conferma il secondo posto nella classifica del girone, a un solo punto dalla matematica certezza di accedere alla pool promozione ed assicurarsi così la permanenza in serie A.

Contro i friulani il Valsugana è partito molto arrembante, sfiorando la marcatura in una delle prime manovre offensive del match, ma concretizzando poco. Sono stati gli ospiti, invece, a mettere i primi punti in saccoccia con due calci piazzati, forti di un maggiore cinismo. All’inizio della ripresa l’Udine ha allungato ulteriormente le distanze con una meta di D’Anna. Subito dopo, però, gli atleti biancoazzurri hanno avviato una prepotente rimonta, schiacciando gli ospiti nella loro metà campo e trovando prima soddisfazione con due piazzati di Roden, poi con una meta di punizione, assegnata dall’arbitro Boaretto per ripetuti falli dei friulani in prossimità della loro linea di meta.

Altri quattro punti anche per la capolista Tarvisium, che fatica ad avere la meglio su di un Badia in continua crescita, che  chiude il primo tempo in vantaggio e si vede rimontare ad inizio ripresa, per poi cercare la zampata vincente nel finale. Nonostante l’ultimo posto, Dario Bordonaro e compagni si confermano così come una realtà anomala per la classifica, con giocatori giovani e di gran qualità, che si candida a vincere facile nel girone play-out, resistenza mentale permettendo.

Il risultato più importante della giornata è però quello tra Vicenza e Udine, che vale il rilancio dei veneti in zona play-off.  «È stata una vittoria di carattere – afferma l´head coach dei Rangers, Fabio Coppo, a fine partita. – Il match non è stato particolarmente bello, paradossalmente abbiamo giocato meglio domenica scorsa contro il Tarvisium nonostante la sconfitta, ma la nostra determinazione oggi è stata ripagata». Vicenza dimostra così di essere cresciuta soprattuto sul piano caratteriale, vien così premiato il duro lavoro del pack, che sta vedendo un Cesare Berton in crescita in seconda linea ed ha visto il pilone di casa Stefano Amura premiato  con il riconoscimento di “Autoware Man of the Match”, titolo guadagnato grazie alla splendida performance nel corso della partita.

Serie A – Girone 3 – VIII giornata – 07.12.14 – ore 14.30
Ruggers Tarvisium – Zhermack Badia, 25 – 23 (4-1)
Rangers Vicenza – Rubano Rugby, 13 – 8 (4-1)
Valsugana Padova – Rugby Udine 1928, 13 – 11 (4-1)
Classifica: Ruggers Tarvisium punti 31; Valsugana Padova punti 26; Udine punti 22; Vicenza punti 16; Rubano punti 9; Badia punti 8.
Amatori Badia 4 (quattro) punti di penalizzazione.
VOLTECO RUGGERS TARVISIUM – AMATORI RUGBY BADIA ASD 25 – 23 (8-13)
Marcatori: p.t. 12′ cp Fratini (0-3); 15′ cp Pavin Nicola (3-3); 20′ m Lionieri (8-3); 23′ m Braghin (8-8); 30′ m Brogiato (8-13); s.t. 3′ cp Fratini (8-16); 5′ m Salandria Ruiz tr. Pavin Nicola (15-16); 8′ m Sartoretto tr. Pavin Nicola (22-16); 25′ cp Pavin Nicola (25-16); 33′ mt. Badia tr. Fratini;
VOLTECO TARVISIUM: Stodart; Furlan; Ceccato (1′ st. Balzi); Sartoretto; Feltrin (35′ st. De Paola); Pavin Nicola; Gobbo (28′ pt. Pavin Tommaso); Lionieri; Franzin; Lila Serxho; Amadio; Pavanello Manuele (Cap.) (21′ st. Pavanello Enrico); Salandria Ruiz; Zottin (21′ st. Longo); Magnoler (21′ st. Buso). All. Favaro – Pozzebon
BADIA RUGBY: Fratini; Brogiato; Braghin (41′ st. Arduin); Ferro; Canato; Faasen; Flagiello; Cecchetti (Cap.); Chimera; Cecchetto; Michelotto; Ghirotti; Bordonaro (37′ st. Bellettato); Maccan (24 st. Tellarini); Colombo (9′ pt. Zorzetto); all. Pedrazzi – Cauvy
Arb.: Colantonio
Cartellini: 28′ st. Pavanello Enrico (Giallo);
Man of the Match: Salandria Ruiz (Tarvisium)
Spettatori: 700
RANGERS RUGBY VICENZA vs. RUBANO RUGBY 13-8 (pt 7-5)
Marcatori: p.t. 24’ m. Cenghialta tr. Pinna (7-0), 40′ m. Pavan (7-5); s.t. 8′ c.p. Mercanzin (7-8), 28′ c.p. Pinna (10-8), 38′ c.p. Pinna (13-8).
RANGERS RUGBY VICENZA: Doglioli (Cap.), Savio, Gastaldo, Tonello, De Toni (14′ s.t. Montenegro), Pinna , Masi (20′ s.t. Bonuomo), Torregiani (V. Cap.), Stanica (25′ s.t. Pelizzari), Santinello (4′ s.t. Dal Martello), Nicoli (25′ s.t. Meggiolaro), Berton, Furegon, Cenghialta, Amura. All. Coppo.
RUBANO RUGBY: Politeo (38′ p.t. Sandonà), Pavan (15′ s.t. Colleselli), Casalini, Ercolino, Russo, Mercanzin, Prati (Cap.), Mozzato (28′ s.t. Fiorita), Sabbion (31′ s.t. Luchetti), Palandrani, Ricardi, Targa (33′ s.t. Crozzoletto), Canova (38′ s.t. Cusumano), Masala (31′ s.t. Barrotto), Franceschetto. All. Zulian.
Arbitro: Armanini.
G.d.l.: Gobbi, Mezzetti.
Cartellini: 15’ p.t. giallo NIcoli (Rangers Rugby Vicenza), 10′ s.t. giallo Stanica (Rangers Rugby Vicenza ), 10′ s.t. Mozzato (Rubano Rugby SRL).
Man of the Match: Amura (Rangers Rugby Vicenza).
Calciatori: Pinna(Rangers Rugby Vicenza) 3/6; Mercanzin (Rugby Rubano SRL) 2/3.
Note: Nuvoloso, campo in buone condizioni. Stadio Comunale 250 Spettatori
Punti conquistati in classifica: Rangers Rugby Vicenza 4; Ruggers Tarvisium A.S.D. 1.
Classifica Aggregata: Rangers Rugby Vicenza 16; Rubano Rugby SRL 9;
VALSUGANA PADOVA – RUGBY UDINE 1928
Marcatori: pt 18’ c.p. Barella; pt 22’ c.p. Barella; st 6’ m. D’Anna n.t.; st 12’ c.p. Roden; st 26’ c.p. Roden; st 36’ meta di punizione pro Valsugana tr. Roden.
VALSUGANA RUGBY PADOVA: Favaretto, Beraldin, Dell’Antonio, Calderan, Mamprin, Roden, Parisotto, Grigolon, Caldon, Rizzo, Girardi, Gobbo, Varise, Pivetta, Mazzini.
A disposizione: Memo, Chinchio, Tomascu, Paparone, Scapin, Ghiraldini, Rigo, Dalle Fratte. All. Battistin/Zanato
RUGBY UDINE: Lentini, Zorzi, Lo Schiavo, Conti, D’Anna, Flynn, Barello, Signore, Di Pietro, Montorfano, Giannangeli, Sironi, Balistrieri, Corbanese, Copetti.
A disposizione: Venier, Wachsmann, Macor, Dri, Giallongo, Bagolin, Monterisi, Marconato. All. Fedrigo.
Arbitro: Boaretto.
Puniti: pt 40’ Mazzini (giallo); st 10’ Montorfano (giallo); st 19’ D’Anna (giallo); st 22’ Scapin (giallo); st 32’ Balistrieri (giallo); st 36’ Montorfano (rosso).
Note: primo tempo 0-6; punti in classifica 4-1.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi