PiazzaRugby

Serie A gir.1 il CUS Torino fa tremare Reggio

Scritto da Manuel Zobbio

Bastien AgnielTremano le regine della Serie A alla prima giornata, il CUS Torino della rivoluzione Bester ha messo in seria difficoltà il Rugby Reggio, appena retrocesso dall’Eccellenza e con una squadra di livello assoluto per la categoria. Il gioco d’attacco dei piemontesi ha dato i suoi frutti soprattuto nel primo tempo, chiuso in vantaggio 14-9, ne sono nati 80 minuti di rugby ad alta intensità, con Reggio che nella ripresa ha trovato i primi 4 punti. Fuori per precauzione Karlo Aspeling, Torino ha comunque fatto divertire il pubblico di casa, pagando alcuni minuti di inferiorità numerica e una minore esperienza rispetto agli ospiti. Unica nota dolente dell’incontro l’infortunio di Bergonzini che in uno scontro di gioco ha preso una botta all’altezza del fegato che l’ha costretto a uscire dal campo con successivi accertamenti al pronto soccorso.
Grande equilibrio anche a Recco, con gli squali in sofferenza nelle fasi di conquista, ma che hanno avuto il merito di non mollare fino alla fine, conquistando nei minuti finali un pareggio in rimonta. «Abbiamo tanto da lavorare – ha spiegato capitan Bast Agniel, decisivo anche oggi – e un inizio così duro è stato sicuramente un test importantissimo. Abbiamo sofferto tantissimo nelle fasi di conquista del pallone e questo naturalmente ha limitato tutto il nostro gioco. Certamente è positivo il fatto che, nonostante queste difficoltà, siamo riusciti a rimanere sempre aggrappati alla partita e al risultato, riuscendo alla fine a strappare un pareggio importantissimo».
La sfida incrociata Genova vs Piacenza, ha visto poi il neopromosso Piacenza imporsi sul CUS Genova.

GIRONE 1 domenica, 05 ottobre 2014
CUS Torino – Rugby Reggio 24-26
Pro Recco Rugby – ASD Rugby Lyons 16-16
Piacenza Rugby – CUS Genova 28-17
Classifica: Piacenza 4, Reggio 4, Lyons 1, Pro Recco 1, CUS Torino 1, CUS Genova 0
CUS TORINO – RUGBY REGGIO 24-26 (14-9)
Marcatori: primo tempo: 3′ c.p. Garulli (0-3); 6′ meta Montaldo, trasf. Reeves (7-3); 14′ c.p. Garulli (7-6); 17′ meta Monfrino, trasf. Reeves (14-6); 34′ c.p. Garulli (14-9). Secondo tempo: 9′ meta Cazenave, trasf. Garulli (14-16); 11′ c.p. Reeves (17-16); 23′ c.p. Garulli (17-19); 29′ meta Caminati, trasf. Garulli (17-26); 41′ meta Maso, trasf. Aspeling (24-26).
CUS Torino: Monfrino, Perju, Civita (15′ st Aspeling), Bombonati, Murgia, Reeves, Jaluf (31′ st Carlalberto Lo Greco), Ursache, Merlino, Alberto Carbone (25′ st Alparone), Malvagna, Sebastiano Lo Greco (25′ st Bandieri), Modonutto (31′ st Maso), Lo Faro, Montaldo. A disposizione: Martina, Racca, Musso. All.: Andre Bester
Rugby Reggio: Martino, Caminati, Daupi, Mannato, Garulli, Bricoli, Cazenave, Bergonzini (14′ pt Domenico Carbone), Rimpelli, Dell’Acqua, Mandelli, Scalvi (21′ st Vaki), Rizzelli (1′ st Fiume), Gatti, Lanzano (1′ st Goti). A disposizione: Maccagnani, Fontanesi, Mora, Beltrami. All.: Roberto Mandelli.
Arbitro: Francesco Russo (Milano)
Assistenti: Riccardo Salafia (Milano) e Filippo Barrifranca (Alessandria)
Ammonizioni: 12′ pt Modonutto (CUS Torino), 3′ st Malvagna (CUS Torino).
Punti conquistati: CUS Torino 1, Rugby Reggio 4. 
PIACENZA RUGBY – CUS GENOVA 28-17 (4-0)
Marcatori: 3′ meta Berzieri tr Della Ragione (7-0); 19′ cp Della Ragione (10-0); 29′ cp Della Ragione (13-0); 34′ meta Castle tr Sandri (13-7); 42′ meta Barani (18-7); 53′ meta Della Ragione tr Barani (25-7); 61′ meta Castle (25-12); 84′ meta Sandri (25-17); 86′ drop Stead (28-17).
Piacenza Rugby: Antl (78′ Milani); Muzzin (75′ Ilinca), Della Ragione, Barani, Forte; Franchi, F.Frangulea; Stead, Del Nevo, Forestelli (60′ Rancati); Sola (64′ Battini), Bonatti (85′ Pezzani); Berzieri, Barzan (68′ Baccalini), A. Alberti (46′ Quaranta). In panchina: Cainer. All. Pagani, Barillà.
CUS Genova: Salerno; Cadeddu (43′ Gregorio), Castle, Dapino (43′ Chandler), Alberghini; Sandri, Garaventa (74′ Borzone); Bertirotti, Maccari (83′ Del Terra), Barry (61′ F. Imperiale); Fisiihai (83′ P. Imperiale), Dell’Anno; Avignone, Pallaro, Cattaneo (54′ D’Amico). In panchina: Riccobono. All. Akurangi.
Arbitro: Muscio di Prato.
Note: al 84′ cartellino giallo per Quaranta. 
PRO RECCO – LYONS PIACENZA 16-16 (p.t. 6-7)
Marcatori: p.t. 9° cp Agniel (3-0), 14° meta Benelli tr Mortali (3-7), 37° cp Agniel (6-7); s.t. 2° cp Mortali (6-10), 16° cp Mortali (6-13), 35° cp Mortali (6-16), 38° meta Bisso tr Agniel (13-16, 40° cp Agniel (16-16).
Aircom Pro Recco: Gonzalez, Bisso, Becerra, Tassara (s.t. 30° Torchia), Cinquemani (s.t. 1° D’Agostini), Agniel, Villagra, Cacciagrano (s.t. 13° Salsi), Orlandi, Giorgi, Vallarino, Metaliaj, Rapone (temp Casareto, s.t. 33° Cafaro), Noto, Cafaro (s.t. 13° Tenga). A disposizione: Torres, Rosa, Neri All. Villagra e Ceppolino.
Lyons Piacenza: Rossi, Missaglia, Subacchi, Gherardi (s.t. 1° Pasini), Bassi, Mortali, Cammi (s.t. 25° Colpani), Fornari (s.t. 33° Tarantini), Bosoni, Benelli, Merli (s.t. 25° Soffientini), Baracchi (s.t. 9° Bance), Staibano (s.t. 25° Paoletti), Silvestri, Singh (s.t. 10° Ferri). A disposizione: Vitiello. All. Rolleston.
Arbitro: Bolzonella.
Cartellini: s.t. 15° giallo Noto, 23° giallo Rapone.
Calciatori: Agniel 4/4 (3/3 cp, 1/1 tr), Mortali 4/6 (3/5 cp, 1/1 tr).

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi