PiazzaRugby

Serie A, il CUS Perugia rialza la testa

Scritto da Manuel Zobbio

Nicola PedrazzaniSotto 12-0 il CUS Perugia ha trovato la reazione d’orgoglio con il Prato Sesto, recuperando il divario e allungando nel secondo tempo, fino a strappare una vittoria che per i toscani sa di beffa, avendo visto sfumare anche il punto di bonus. È stato un incontro dal doppio volto con la Barton che nella prima parte ha oltrepassato la metà del campo solo tre volte mentre nella ripresa è venuta fuori dopo aver registrato la mischia ordinata. Decisiva per la rimonta è stata la meta realizzata al 38′ da Alvise Faraon, come altrettanto importante è stato il piede di Federico Del Pinto, che ha retto il confronto con un mostro sacro come Wakarua.
«È stata una partita ripresa per i “capelli” – commenterà poi Alessio Fioroni, presidente del Rugby Perugia – visto che era cominciata malissimo, nonostante il meraviglioso pubblico presente. Se consideriamo che nel primo tempo abbiamo superato la metà campo solo tre volte non ci possiamo certo lamentare dei quattro punti guadagnati. Alla vigilia della partita puntavamo al bottino pieno, incluso il punto di bonus, ma per come sono andate le cose accontentiamoci e teniamo duro. Indubbiamente c’è molto molto da lavorare soprattutto, io credo, sotto il profilo psicologico. Sarà compito dello staff tecnico risolvere quanto prima questo problema. Fermo restando che poi sul campo devono andarci i giocatori e non i tecnici. E se c’è un problema di natura mentale – conclude Fioroni – ognuno deve cercare di risolverlo autonomamente».

Un po’ di rammarico anche in casa del Firenze, per una vittoria a lungo accarezzata e poi sfuggita. Buona comunque la prova all’esordio casalingo, che vale però solo un pinto in classifica, mentre il Gran Sasso guida in testa a punteggio pieno. Tante emozioni in un incontro che ha visto i padroni di casa subito in vantaggio grazie alla meta del sempre ottimo Santi, trasformata da Mene. Il pareggio degli avversari non demoralizza i fiorentini che tornano in meta con D’Andrea. Risponde Rossi per il Gran Sasso, ma il calcio di Mene riporta sopra Aeroporto Firenze, fino alla meta di Pallotta per il parziale di tempo sul 15 a 17. A inizio ripresa un piazzato per parte scandisce un equilibrio interrotto dalla meta di Bastiani trasformata da Mene. Siamo al 16′ sul 25 a 20 a favore della squadra di De Rossi. Grande tifo e attesa sugli spalti, ma dopo pochi minuti una meta del Gran Sasso ristabilisce la parità e, alla mezz’ora, un calcio piazzato di Pelliccione sancisce il definitivo sorpasso degli abruzzesi in un match altalenante nel risultato. Domenica prossima il primo derby della stagione per Aeroporto Firenze Rugby, impegnato in trasferta contro il Prato Sesto ultimo nel girone a un punto.

La sfida tra U.R.C. e Accademia F.I.R. ha nel frattempo sottolineato ncora una volta la difficoltà dei capitolini nel concretizzare le situazioni favorevoli costruite. Dominanti in mischia chiusa per tutto l’incontro troppe volte i romani non riescono a utilizzare al meglio l’ovale rispetto ad una conquista così efficace, mentre in rimessa laterale è emersa qualche difficoltà, soprattutto per merito dei giovani accademici che marcano bene i saltatori romani. Molti errori e molti falli da ambo le parti non permettono alle squadre di produrre sequenze lunghe, ne risulta quindi un gioco spezzettato e con poco ritmo. Dalla metà del secondo tempo i padroni di casa abbassano la qualità difensiva sia negli interventi sia nella velocità di distribuzione dando la possibilità agli accademici di creare diverse situazioni favorevoli due delle quali si trasformano in segnature, bravi comunque i ragazzi dell’URC a cercare fino all’ultimo il punto di bonus che arriva con una segnatura, guarda caso, da mischia chiusa, proprio nell’ultima azione.


 BARTON CUS PERUGIA – PRATO SESTO 28-20 (5-12)

Marcatori – Primo tempo: 6′ cp Wakarua (0-3), 10′ cp Wakarua (0-6), 32′ cp Wakarua (0-9), 36′ cp Wakarua (0-12), 38′ m Faraon (5-12). Secondo tempo: 5′ m Michel tr Del Pinto (12-12), 10′ m Turchi (12-17), 17′ cp Wakarua (15-17), 20′ m Giorgetti tr Del Pinto (22-17), 30′ cp Wakarua (22-20), 40′ cp Del Pinto, 41′ cp Del Pinto.

Barton Cus Perugia: Gazzola, Masilla, Antonelli, Del Pinto, Magi, Gioè, Michel, Ferraris, Bresciani, Rossetti (1’st Cappetti), Pedrazzani, Renetti (10’st Giorgetti), Di Vito, Faraon, Palazzetti.
A disp.: Russo, Spitalleri, Bettucci, Corbucci, Magliettini, Milizia. All.: Tagliavento e Martin.

Prato: Wakarua, Turchi, Nannini A., Natali, Randelli, Vezzosi, Della Ratta, Parri, Martelli, Ciolli, Calamai (35’st Bellini), Boscolo, Ruotolo (25’st Palmiotto), Lanciotti, Nannini F.
A disp.: Malpezzi, Russo, Mango, Noviro L., Noviro T., Mancini. All.: Wakarua.

Arbitro: Salierno.
Cartellini: 26’pt giallo Gazzola (P), 31’pt giallo Renetti (P), 37’pt giallo Wakarua (P), 39’st giallo Palmiotto (P).


 AEROPORTO FIRENZE RUGBY v GRAN SASSO RUGBY 25-28 (15-17)

Marcatori: p.t. 1′ m Santi (Aeroporto Firenze), tr. Menè (7-0), 8° m Pallotta (Gran Sasso) tr. Pelliccione (7-7), 12′ m D’Andrea (Aeroporto Firenze), nt (12-7), 29′ m Rossi (Gran Sasso) nt (12-12), 32 cp Menè (15-12), 37′ m Pallotta, nt (15-17). s.t. 2′ Cp Menè (18-17), cp Pelliccione (Gran Sasso) (18-20), 16′ m. Bastiani, tr Menè (25-20), 20′ m Pallotta, nt (25-25), 31 cp Pelliccione (25-28),

Aeroporto Firenze Rugby: 15 Taddei (26′ Semoli), 14 D’Andrea (19′ st Citi), 13 Nava, 12 Meyer, 11 Bastiani, 10 Falleri, 9 Menè (22′ st Passaleva), 8 Santi, 7 Bottacci, 6 Basha (35′ st Fortunati Rossi), 5 Ippolito, 4 Ciampa (1′ st Cecconi), 3 Battisti, 17 Fanelli (Cap.) (1à st Piccioli),1 Viale. A disposizione: Manigrasso, Savia. All. De Rossi.

Gran Sasso Rugby: 15 Pallotta (40′ st. Mistichelli), 11 Santavicca (28′ st Feneziani), 13 Pelliccione, 12 Giampietri (Cap), 20 Guardiano, 10 Lorenzetti, 9 Brandizzi, 21 Pattuglia (39′ st Tremante) , 8 Parisse, 6 De Rubeis (30′ Santavenere), 5 Mancini, 4 Vaggi, 3 Guerriero (3′ st Cacchione), 2 Iezzi (39′ st Mandolini), 16 Rossi (3′ st. Sacco). A disposizione: Paolucci. All. Rotilio.

Arbitro: Meconi (Roma)
GdL.: Romani , Pierantoni
Cartellini: 6′ st Piccioli (Aeroporto Firenze), 10’st Cacchione (Gran Sasso), 40′ st. Pelliccione (Gran Sasso).
Calciatori: Falleri 0/1, Menè 3/4, Pelliccione 3/7.
Note: giornata calda, campo in ottime condizioni, 650 spettatori.
Punti conquistati in classifica: Aeroporto Firenze 1; Gran Sasso Rugby 5


 UNIONE RUGBY CAPITOLINA – ACCADEMIA NAZIONALE I. FRANCESCATO, 13 – 20 (6-8)

Marcatori: 1t. 22’ Cp. Diana, 31’ Cp. Diana, 33 Cp. Azzolini. 40 Mt Failla; II° Tempo: 20’ Mt. Cisse tr. Azzolini, 29’ Mt. Ferrari nt., 39’ Mt Budini tr. Colitti.

Unione Capitolina: Molaioli, Del Monaco (28’ 2t. Battarelli), Giacometti, Rota (22’ 2t. Gualdambrini) , Matteoli (22’ 2t. Colitti), Diana (22’ 2t. Recchi), Vannini, Conti (5’ 2t. Budini), De Michelis (Cap.), Bitetti (1’ 2t. Cerqua), Belcastro, Manozzi (31’ Bitonte), Forgini (23’ 2t. Bitonte), Rampa (5’ 2t. Polioni), Monanni. All.: Orsini.

Accademia Fir: Mantelli (50 Slawitz), Failla, Masato, Musso (70 Musso), Lombardo, Azzolini, Raffaele (60 Ferrari), Archetti, Ciotoli (50 Cisse), Fragnito, Zanetti (60 Amendola), Krumov (50 D’Onofrio), Casini (60 Rossetto), Broglia, Dalla valle. All. De Marigny e Prestera.

Arbitro: Passacantando (AQ)
Note: Al 39’ 1t. cart. giallo Broglia
Punti: Capitolina 1 – Accademia 4
Tempo buono, cielo sereno, campo in buone condizioni, spettatori 350.


 GIRONE 4 domenica, 12 ottobre 2014

Acc. Naz. I. Francescato – Unione R. Capitolina 20 – 13
Firenze Rugby 1931 – Gran Sasso Rugby 25 – 28
CUS Perugia – U.R. Prato Sesto 28 – 20

Classifica:
Gran Sasso Rugby 10
Acc. Naz. I. Francescato 9
Unione R. Capitolina 5
CUS Perugia 4
Firenze Rugby 1931 2
U.R. Prato Sesto 1

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi