PiazzaRugby

Serie A pool salvezza, Ymaz segna ancora, ma stavolta non basta

Scritto da Manuel Zobbio

Patrick Brein LloydCrolla nettamente la media di Juan Francisco Ymaz, primo storico permit-player pescato in Serie A dal Benetton Treviso, l’argentino ha segnato solo una meta contro Lumezzane, portando a 7 segnature in quattro partite giocate il suo score personale. I suoi sono rimasti gli unici punti del Valpolicella, ma valgono comunque il bonus difensivo. Un punto che permette ai veronesi di mantenere il primato in classifica, giusto un punto davanti proprio al Lumezzane.

Salgono nel frattempo le quotazioni del Vicenza, sempre più petrarchino e rafforzato in settimana dagli arrivi di Billot e del sudafricano Patrik O’Brien, in meta all’esordio. Niente segni di svolta invece da parte del Badia, squadra ormai allo sbando, che si appella soprattutto alle indiscutibili qualità tecniche di alcuni giocatori, in particolare il n.9/10 Dan Faasen, fuoriclasse che non perde occasione per andare in meta e cercare di risollevare le sorti della squadra polesana. Punti importanti a fondo classifica anche per l’ASR Milano, punti che inguaiano proprio Badia, ora a -8 dal terzultimo posto in classifica.

Serie A – Pool Salvezza 2: Valpolicella 16, Lumezzane 15, Vicenza 11, ASR Milano 9, Rubano 6, Badia 1
Valpolicella – Lumezzane 5-11 (1-4)
Vicenza – Badia 31-12 (5-0)
Milano – Rubano 32-0 (5-0)


 
VALPOLICELLA – PATARÒ LUMEZZANE 5 – 11 (5-8)

Il Patarò Lumezzane non si fa demoralizzare da un’ouverture insidiosa ed esce da imbattuto anche della roccaforte del Valpolicella. La vittoria dei valgobbini, la prima della stagione centrata lontano dal sintetico del Rossaghe, è il centro più prezioso ed emozionante dell’annata, anche se non consente l’aggancio dei veronesi in  testa alla classifica del secondo girone salvezza della serie A. Sul bottino dei rossoblù pesa anche una più che dubbia decisione presa dall’arbitro Palladino (su suggerimento – sbagliato secondo i valgobbini – del giudice di linea): a pochi giri di lancette dal via del secondo tempo, la meta siglata da Zaffino su calcio passaggio di Locatelli non è, infatti, stata convalidata. Ma neanche la svista arbitrale ha tolto brio e tenacia ai valgobbini che non hanno concesso nulla ai padroni di casa nella ripresa.

Il Quindici di Gosling ha di che festeggiare. Dimostrandosi compatto, solido, lucido, concreto ed ordinato è riuscito a ribaltare un match cominciato con uno shock: la meta del fuoriclasse argentino Ymaz arrivata, a conclusione di una rolling maul, a due minuti dal via. Contenuta la furia offensiva dei padroni di casa per la prima parte del primo tempo, Gaston Cuello e compagni sono poi passati al  contrattacco. Alla prima incursione nei 22 dei veronesi hanno incassato 5 punti, grazie alla meta realizzata da Locatelli. Al 31′ il centro dei valgobbini ha raccolto il chirurgico calcetto di Rambo Costantini per schiacciare l’ovale e pareggiare i conti. Il sorpasso porta la firma di Faralle che, al 37′,  trova le Acca veronesi dalla piazzola.  Nella ripresa il Lumezzane ha controllato e provato a gonfiare il risultato, ma ha guadagnato solo altri tre punti, grazie ad un piazzato indovinato da Faralle, al 18′.

É raggiante anche coach Gosling: «Sono molto contento di questa vittoria che ci consente di mantenere l’imbattibilità e ci regala parecchia fiducia per il futuro. All’inizio del match abbiamo sofferto parecchio, ma con pazienza e lucidità  siamo riusciti a cambiare l’inerzia della partita. Siamo stati molto disciplinati e abbiamo difeso molto bene. Peccato per il punto di bonus difensivo che gli abbiamo concesso e che non ci consente di agganciarli in vetta alla classifica».

Marcatori: Pt: 2′ m Ymaz, 31′ m Locatelli, 37′ c.p. Faralle; St: 18′ c.p. Faralle.

Valpolicella: Mieres; Pacchera, Venturini, Franceschini (15′ st De Leo), Saccomani, Damoli (25′ st Ambrosi), Musso; Plano Canova, Ymaz, Fraccaroli (15′ st Bianchi); Nicolis, Filippini; Ferrari, Ferraro (30′ st Savoia), Momi.
A disposizione: Persi, Simoncelli, Morzenti, Zardini.
Allenatore: Alessandro Zanella

Patarò Lumezzane: Piscitelli; Zaffino, Gabba(28’st Masgoutiere), Locatelli, R. Costantini, Faralle, Cittadini (23′ st D. Costantini); Bellandi, Seminara (11′ st Pagani), Scotuzzi; Cuello, Nicol (23′ st Bugatti); Piciaccia (11′ st Aluigi), Zoli (30′ st Vitrani), Fazzari (33′ st Magli).
A disposizione: Savardi.
Allenatore: Michael Gosling

Arbitro: Palladino
Note: Spettatori:300; Cartellini gialli: 38′ pt Franceschini


 
RANGERS RUGBY VICENZA vs. AMATORI RUGBY BADIA 31-12 (17-5)

Bentornati Rangers, bentornata vittoria. Nel bel mezzo del Sei Nazioni il First XV torna alla BPVI Arena e mette in cassaforte cinque punti preziosissimi in chiave salvezza e permanenza in Serie A. Per chiudere la pratica Badia è bastato un tempo, nella ripresa è arrivato il punto bonus che conferma il terzo posto in classifica per Vicenza. Il XV di Coppo rimane alle spalle del Lumezzane, corsaro in casa della capolista Valpolicella e prossimo avversario alla ripresa del campionato (si gioca in trasferta l’8 marzo). Se vittoria e classifica fanno ben sperare, altrettanto si può certamente dire di Patrick O´Brien Lloyd e Alessandro Billot: i due nuovi rinforzi dei Rangers si presentano ai tifosi con una meta a testa, meglio di così… Tutto troppo facile contro Badia: la regola touche-carretto-meta funziona sempre, se applicata due volte è ancora meglio: prima Caporello e poi Furegon schiacciano l’ovale, Pinna ci mette i piedi ed è 12-0. Mancano all’appello un addizionale e due piazzati ma il Badia non sembra in grado di poter impensierire il First biancorosso e il risultato non è mai a rischio. Gli uomini di Coppo potrebbero anche allungare ma falliscono per ben due volte e di pochi centimetri l’appuntamento con la meta. La reazione dei polesani è più dettata dall’orgoglio che dal bel gioco: al 30’ approfittano dell’uomo in meno del Vicenza, Faasen trova un buco nella difesa biancorossa e schiaccia per il 12-5. Ad armi pari, allo scadere dei primi 40’,  il giovane sudafricano O’ Brien  rende ancora più speciale il suo esordio e si presenta al pubblico di casa con la meta del 17-5. La quarta meta, quella del bonus, è dietro l’angolo e porta la firma del giovane mediano Billot, l’altro neo acquisto  biancorosso. Pinna ritrova i pali con l’addizionale e fissa il risultato sul 24-5. Prima del fischio finale c’è spazio anche per il man of the match De Toni, che sigilla con una meta l’ottima prestazione; Pinna non sbaglia l’addizionale e chiude il tabellino dei Rangers a quota 31. A smuovere quello di Badia ci pensa l’arbitro, a tempo ormai scaduto, con una meta tecnica che passa quasi inosservata tra i festeggiamenti dei Rangers.

Marcatori: p.t. 4’ m. Caporello (5-0), 38′ m. Furegon tr. Pinna (12-0), 30′ m. Faasen (12-5), 39′ m. O’ Brien (17-5); s.t. 15′ m. Billot, tr. Pinna (24-5), 35′ m. De Toni tr. Pinna (31-5), 40′ m. Tecnica (31-12).
Rangers Rugby Vicenza: Doglioli (Cap.), Savio (39′ p.t. Lucchin), Gastaldo, Tonello, Pinna, Billot, O’ Brien, Stanica(V.Cap) (40′ p.t. Santinello), Cenghialta (22′ p.t. Pelizzari), Nicoli, Berton (10′ s.t. Fracca), Pogni, Caporello, Furegon.
All. Coppo.
Amatori Rugby Badia: Zarattini (1′ s.t. Fratini N.), Giolo (21′ p.t. Tellarini, 31′ p.t.Giolo), Arduin, Braghin, Canato (21′ s.t. Brogiato), Faasen, Davin ( 1′ s.t. Flagiello), Michelotto F. (18′ p.t. Bellettato, 28′ p.t. Michelotto, 18′ s.t. Michelotto D.), Cecchetti, Chimera ( 18′ s.t. Ferro), Lupato (1′ s.t.entra Bressello), Ghirotti, Bordonaro, Zorzetto, Colombo( 1′ s.t Bellettato).
All. McDonnel.
Arbitro: Bertelli Filippo.
G.d.l.: Pulpo, D’Amico.
Cartellini: 10’ p.t. giallo Caporello (Amatori Rugby Badia), 19′ p.t. giallo Furegon (Rangers Rugby Vicenza ), 19′ p.t. giallo (Amatori Rugby Badia), 26′ p.t. giallo Stanica (Rangers Rugby Vicenza ), 26′ p.t. giallo (Amatori Rugby Badia).
Man of the Match: De Toni (Rangers Rugby Vicenza).
Calciatori: Pinna (Rangers Rugby Vicenza) 4/8; Fratini (Amatori Rugby Badia) 1/2.
Note: Tempo Incerto, campo in cattive condizioni. Stadio Comunale 300 Spettatori
Punti conquistati in classifica: Rangers Rugby Vicenza 5; Amatori Rugby Badia 0 .
Classifica Aggregata: Rangers Rugby Vicenza 11; Amatori Rugby Badia 1;


 
RUGBY MILANO –ROCCIA RUBANO RUGBY :32 – 0 (15-0)

Assolutamente Milano. Su un campo pesante la mischia milanese domina su quella del Rubano, i mediani muovono il pallone e i tre quarti ne approfittano. Tutto va come deve andare, senza sbavature e i biancorossi portano a casa il bonus, cinque punti per quattro mete a zero (32 a zero). ‘«Una buona squadra in un campo tremendo, quattro mete e un bonus molto importante per restare in serie A.  Stiamo crescendo come squadra, stiamo migliorando ogni settimana, mischia e possesso sono oggi i nostri punti di forza mentre e lo sviluppo del piano di gioco è in continuo miglioramento» commenta il direttore tecnico James Jowsey. «Con la mischia chiusa – sottolinea l’allenatore Massimo Cozzaglio – abbiamo sofferto le prime partite all’inizio della stagione poi ci siamo rimessi a posto. Oggi c’è stata una supremazia schiacciante».

Marcatori: 2° 1t Ragusi F. (m); 12° 1t Lazcano (CP),34° 1t Stead A. (m) Lazcano (T),5° 2t Stead (M) Lazcano F.(T); 13° 2t Tolotti (CP); 32° 2t Ragusi F. (M) ,Lazcano (T)
ASR Milano: Tolotti A. (vcap)(14° 2t Pegoraro G.),Rinaldo T.,Fusi E(25° 1t Capponi F.).,Conti M.,Ragusi F.,Lazcano F.,Morisi M (33° 2t Bonari M.,.,SteadA.,Ferrari M.,TranquilliniS.,Ceruti M (8° 2t Cipolla S.).,Quercioli N.(33° 2t Libero S.),Ferrari S (33° 2t Ippolito A.).,Lombardi L.(20° 2t Corbetta C.),Ferrari N.(Cap)(36° 2t Dalla Mariga D.)
All: Cozzaglio M.
Roccia Rubano: Prati L (Cap).,GaffoR.,CasaliniL.,Ercolino M.(28° 2t Boaretto M.), Russo R (28° 2t Pavan F.).,Mercanzin L.,Sandonà E(12° 2t Lazzari A.).,Mozzato G.,Cucchio M (VC).,Fiorita F.(1° 2t Varroto S.),Zanin P. (23° 2t Targa C.),Luchetti M.,Cusumano D.(11° 2t Canova G.),Marchetto G.,GiuriattiF.,(1° 2t Ricardi S.)
All.:Zulian A.
Arbitro: Castagnoli
Giudici di Linea. Righini, Masetti
Note : giornatacoperta ,terreno molto pesante ,200 spettatori circa
Punti conquistati in classifica: ASR Milano (5), Roccia Rubano (0)

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi