PiazzaRugby

Serie A, Rapone porta Recco in testa alla Poole promozione

Scritto da Manuel Zobbio
Tomaso Bergonzini in azioneRecco, Reggio e Lyons Piacenza…. una sfida già vista, certo, ma è qui che si decideranno probabilmente le sorti della promossa in Top10, con l’Accademia Nazionale a far da quarto incomodo, contro cui molti punti potranno essere persi per strada, senza mai sottovalutare le outsider PratoSesto e GranSasso. Già domenica tra Lyons e Recco sarà nuovamente scontro diretto, per il momento infatti le due formazioni si godono il primato. Protagonista assoluta ancora una volta il pack per gli squali, che he dominato anche in toscana, conquistando palle e creando spazi per gli inserimenti di un materna come Gonzalez, anche lui vecchio amico del team P.R.. Ottimo come sempre in regia anche Bast Agniel, una certezza e non solo nel gioco al piede il francese, ma gli eroi di giornata sono gli avanti, su tutti il metaman Kevin Cacciagrano e Mirko Rapone, per le mete, bravi a finalizzare lo sforzo corale del pack.
Ne potrebbe dunque già approfittare un Rugby Reggio in gran forma e più agguerrito che mai per strappare la promozione e tornare in Top10. Reggio concreto in fase di conquista e bello nel gioco. Decisivo ancora una volta Sevian Daupi, utility back sempre ottimo, autore di una meta pesante per il bilancio stagionale.
Serie A – Poole promozione 1: Lyons Piacenza 5, Pro Recco 5, Rugby Reggio 4, Accademia Nazionale 1, Unione Prato Sesto 0, Gran Sasso 0

Unione Prato Sesto – Pro Recco 12 – 27
Marcatori: 16′ meta Gonzalez tr. Agniel, 21 ‘ meta Gonzalez non tr., 31’ meta Cacciagrano tr.Agniel, 34′ c.p. Agniel, 38′ meta Nannini tr. Mancini; 64′ m. Randelli non tr, 80′ m. Rapone non tr.
URPS: Turchi (42′ Randelli), Noviro L, Mancini, Natali, Noviro T (34′ Wakarua), Nannini A, Della Ratta (60′ Rabassi), Basso, Martelli, Ciolli (50′ Banchini), Calamai, Gianassi (50′ Parri), Sonzogni (34′ Nannini), Russo (53′ Bessi), Palmiotto (34′ Ruotolo-44′ Sonzogni)
Pro Recco: Gonzalez, Neri (75′ Tagliavini), Tassara, Torchia, Cinquemani (57′ D’Agostini), Agniel, Villagra, Cacciagrano (55′ Maggi), Giorgi, Costa (44′ Salsi), Metaliaj, Vallarino (10′ Orlandi), Tenga (41′ Rapone), Bedocchi (66′ Noto), Cafaro. (n.e Torres)
Arbitro: Sgardiolo
Note: 30′ ammonito Gianassi, 47′ ammonito Gonzalez; spettatori 250, giornata soleggiata
Parte nel migliore dei modi il girone Promozione per l’Aircom Pro Recco: sul campo di Sesto Fiorentino i ragazzi di Villagra e Ceppolino hanno battuto i padroni di casa con il punteggio di 27-12, aggiudicandosi anche il punto di bonus offensivo. Sul campo di Querceto la squadra ligure ha fatto valere la maggior consistenza del pacchetto di mischia, su cui ha basato la maggior parte dei suoi attacchi. Nella prima frazione è l’estremo Santiago Gonzalez a concretizzare due manovre nell’area dei ventidue di URPS. La squadra di coach Otano prova a spostare molto il pallone, ma pecca in efficacia e complice il cartellino giallo a Gianassi deve concedere la terza meta in pochi minuti, firmata dal numero 8 Cacciagrano dopo un avanzamento netto in mischia ordinata. Agniel trasforma due mete su tre e aggiunge tre punti da penalty al 34′. L’assetto sperimentale del Prato Sesto non funziona e così i tecnici corrono ai ripari con l’inserimento di Nannini F. e Ruotolo già nel primo tempo. Proprio Fabio Nannini accorcia le distanze con una meta di prepotenza allo scadere della prima frazione. Nel secondo tempo cala il ritmo e U.R. P.S. ritrova fiducia.  Da un’azione insistita nei ventidue avversari Natali libera Randelli per la seconda meta che porta Prato Sesto sul 12-22. I tentativi di portarsi sotto break sono volenterosi ma poco ordinati, così Mirko Rapone, su rolling maul, mette fine al match realizzando allo scadere la meta del 27 a 12 che consegna vittoria e bonus offensivo al Pro Recco.
«Siamo molto contenti – sorride coach Villagra – perché era importante partire al meglio in questa nuova fase del campionato, e 5 punti in trasferta sono il migliore degli inizi. Abbiamo commesso alcuni errori ma siamo soddisfatti: il campo era in pessimo stato e la pausa festiva è stata lunga, quindi siamo molto positivi dopo questo risultato». 

Accademia Nazionale  v Rugby Reggio 17-21 (5-11)

Marcatori: p.t. 3’ m. Mannato (0-5); 17’ m. Angelini (5-5); 22’ cp. Garulli (5-8); 39’ cp. Garulli (5-11); s.t. 9’ m. Daupi tr. Garulli (5-18); 21’ m. Luus tr. Azzolini (12-18); 26’ cp. Garulli (12-21); 34 m. Agbasse (17-21)
Accademia Nazionale: Mantelli; Failla (1’ st. Ferrari), Angelini, Agbasse, Lombardo; Azzolini, Raffaele; Ciotoli (15’ st. Krumov), Fragnito (1’ st. Giammarioli), Cissè; D’Onofrio, Chiappini (1’ st. Ortis); Pavesi (21’ st. Florio), Barbuscia (10’ st. Luus), Amendola (29’ pt. Casini). All. De Marigny – Prestera
Rugby Reggio: Torlai; Bernini, Daupi, Masini, Garulli; Bricoli (11’ pt. Fontanesi), Cazenave; Mannato, Vaki; Bergonzini, Mandelli; Dell’Acqua (10’ st. Maccagnani), Fiume (23’ st. Lanzano), Gatti, Rizzelli (23’ st. Goti). All. Mandelli
Inizio col botto: bella vittoria del Rugby Reggio sul campo dell’Accademia Nazionale Ivan Francescato per 17-21. Non un’incertezza, non un momento di timore se non l’apprensione iniziale per l’infortunio alla caviglia di Tommaso Bricoli costretto così ad uscire dal campo lasciando spazio a Fontanesi che non si è fatto trovare impreparato. A sostituire Rimpelli, fermato da una frattura al metatarso, è stato invece chiamato Bergonzini che si è così spostato in terza linea. L’infermeria affollata non ha però fatto perdere coraggio ai Diavoli che anzi, a partire da Mannato realizzatore tra l’altro di una decisiva meta di mischia, si sono letteralmente superati. Su calcetto di Florian è stato poi invece Daupi a segnare la seconda meta che sommata ai calci piazzati realizzati dal solito cecchino Garulli ha concorso al raggiungimento dei 21 punti contro i 17 dell’Accademia che valgono la vittoria. I punti di forza dei ragazzi di Mandelli sono stati mischia e maul, uniti alla capacità di tenere l’alto ritmo di gioco impostato dall’Accademia e di arginarne la nota velocità d’azione. La seria preparazione delle scorse settimane si è fatta sentire trasformandosi in esplosività.


A.S.D. Sitav Rugby Lyons Piacenza- A.S.D. Gran Sasso Rugby  33—10

Marcature:  Io  Tempo: 14° meta Gran Sasso 3 Guerriero, 17° meta Lyons 6 Benelli (Mischia), 21° Meta Lyons 2 Silvestri.
IIo Tempo: 3° C.P. Lyons 10 Mortali, 9° C.P. Lyons 10 Mortali, 17° meta Gran sasso 8 Parisse, 22° C.P. Lyons 10 Mortali, 28° Meta Lyons 6 Benelli tr. 10 Mortali, 40°  Meta Lyons 20 Pasini tr. 10 Mortali.
Sitav A.S.D. Rugby Lyons Piacenza: 15 Amadasi Nicholas, 14 Albertin Filippo(28° II° t. 20 Pasini),  13 Subacchi Leonardo12 Gherardi Marcello(20° II° t. 22 Zucconi), 11 Bassi Giuseppe, 10 Mortali Michele (V.Cap.), 9 Colpani Paolo(3° II° t. 21 Cammi), 8 Larsen Travis James, 7 Bance Abdoul Nourou(26°II° t. 19 Tarantini), 6 Benelli Mirko (Cap.)(39° II° t. 17 Ferri), 5 Fornari Nicola, 4 Baracchi Davide(33° II° t. 23 Merli) , 3 Staibano Fabio(29° II° t. 16 Cò), 2 Silvestri Federico, 1 Vitiello Marco(3° II° t. 18 Singh).
16 Cò angelo, 17 Ferri Mattia, 18 Pardeep Singh, 19 Tarantini Francesco, 20 Pasini Davide, 21 Cammi Gianluca, 22 Zucconi Jacopo, 23 Merli Andrea.
All.re  Rolleston Kelly Rewiti.
A.S.D. Gran Sasso Rugby: 15 Pelliccione Andrea, 14 Mistichelli Marco, 13 Guardiano Alessio Gianluca, 12Giampietri Daniele, 11 Anibaldi Giacomo, 10 Lorenzetti Riccardo(8° II° t. 21 Marchetti), 9 Santavicca Francesco, 8 Parisse Fabrizio, 7 Cecchetti Mattia(28° II° t. 19 Di Febo), 6 De Rubeis Tullio, 5 Sacco Alessio(32° I° t. 23 Tremante), 4 Vaggi Edoardo(35° I° t. 16 Pattuglia), 3 Guerriero Domenico, 2 Mannucci Mauro(28° II° t 17 Mandolini), 1 Rossi Lorenzo.
16 Pattuglia Alessandro, 17 Mandolini Antonello, 18 Cacchione Alessandro, 19 Di Febo Riccardo, 20 Feneziani Valentino, 21 Marchetti Matteo, 22 Caione Antonio, 23 Tremante Daniele.
All.: Iannucci Francesco
Arbitro: Andrea Palladino (Torino)
Giudici di linea: Vincenzo Smiraldi (To) e Valerio Ciaiolo (To)
Cartellini gialli: 15° I° t. Gran Sasso 3 Guerriero, 20° I° t. Gran Sasso 4 Vaggi, 34° II°t. Lyons 18 Singh.
Buona la prima per i Lyons che superano il Gran Sasso con un convincente 33 a 10. I bianconeri hanno ottenuto il bottino pieno mettendo a segno anche il punto di bonus offensivo. Eppure la partita era cominciata male per i bianconeri, puniti subito nei minuti iniziali dagli ospiti, perfetti nel mettere a segno la prima meta dell’incontro sfruttando nel migliore dei modi una touche sulla linea dei 5 metri dei piacentini. La reazione dei Lyons però non si è fatta attendere e dopo la meta subita i bianconeri hanno messo radici nella ventidue degli ospiti. Complice l’indisciplina dei giocatori della formazione ospite, puniti con ben due cartellini gialli, i bianconeri hanno messo a segno ben due mete portandosi davanti per 10 a 5. Nella ripresa, nonostante la ritrovata parità numerica, la musica non è cambiata e a fare il gioco sono sempre stati i leoni piacentini, perfetti nel sfruttare l’evidente superiorità in mischia ordinata e l’indisciplina degli ospiti. Due calci di punizione di Michele Mortali portano i bianconeri oltre il break e non basta la seconda meta degli abruzzesi a riaprire i giochi perché i Lyons allungano di nuovo, prima con il piede di Mortali poi con la seconda meta personale di Benelli che chiude definitivamente i giochi. Nel finale c’è anche il tempo per una splendida azione orchestrata da Amadasi e finalizzata da Pasini che fissa il risultato sul 33 a 10 finale. Una vittoria netta per i Lyons perfetti a sfruttare tutte le debolezze di un avversario che, a conti fatti, è riuscito a opporre resistenza per meno di un’ora per poi cedere alla distanza. I bianconeri hanno invece confermato di aver ritrovato lo smalto della prima fase del campionato e si preparano alla decisiva sfida di domenica con il Recco.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi