Inghilterra Premiership

Spystory Bristol-Sale. Gli Sharks hanno trovato la spia: è Tom Arscott

Scritto da Andrea Nalio

Sale ha trovato la spia. E l’ha licenziata. Tom Arscott infatti è stato cacciato dagli Sharks dopo che i dirigenti del club hanno scoperto che c’è lui dietro la spystory andata in scena agli inizi di gennaio. Protagonista, la partita giocata da Sale contro Bristol. Secondo i dirigenti degli Sharks – che hanno presentato una protesta ufficiale alla federazione -, uno dei loro atleti avrebbe passato materiale confidenziale in merito alle strategie del team. Si scopre oggi, grazie alla BBC, che il 29enne avrebbe fatto visita all’hotel dove soggiornava Bristol per incontrare il fratello Luke, seconda linea avversaria. ‘Non è stato discusso niente di sportivamente rilevante’, ha dichiarato il numero uno di Bristol Mark Tainton. In ogni caso Sale ha deciso ugualmente di sospendere l’atleta e sottoporlo a procedimento disciplinare.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi