Schalk van der Merwe ai Southern Kings e non solo…

Southern Kings si rinforzano in prima linea con l’arrivo del pilone Schalk van der Merwe, 25 anni, che nel Super Rugby ha già vestito la maglia dei Lions nel 2014 e nel 2015, prima di trasferirsi in Francia al Montpellier. «Ogni squadra necessità di esperienza in prima linea ed è una gran cosa poter contare su di un giocatore con un tale pedigree» ha commentato l’head coach Deon Davids, che ha poi confermato l’arrivo a Port Elizabeth anche di due trequarti ala dagli Sharks: l’ex Junior Springbok Wandile Mjekevu, già ad Eastern Province in prestito all’inizio della stagione, e Neil Maritz.

Van der Merwe, MjekevuMaritz sono gli ultimi nomi confermati dai Southern Kings dopo che nelle scorse settimane erano stati annunciati Heiberg (pilone), Irné Herbst (seconda linea), Wandile Putuma (seconda linea), Garrick Mattheus (apertura), Yaw Penxe (ala) e Sintu Manjezi (seconda/terza)

Altre notizie sulla squadra sono poi state diffuse nei giorni scorsi tramite Twitter, sempre più il canale di comunicazione ufficiale della franchigia:

 

Due tecnici nuovi per i Southern Kings

Southern Kings allargano il proprio staff tecnico con l’arrivo di due nuovi assistenti che affiancheranno l’head coach Deon DavidsVuyo ZangqaDavid Williams. L’ex seconda linea degli Springboks Barend Pieterse resterà comunque in squadra quale responsabile degli avanti, mentre Zangqa si occuperà dei trequarti  e Williams dell’attacco in generale, con un particolare riguardo per tecnica di base e fondamentali.

Vuyo Zangqa, che prende il posto dell’ex compagno i squadra nei Blitzbok Mzwandile Stick, è stato una stella nel rugby a sette avendo giocato in ben 21 tornei con gli Springbok Sevens nelle HSBC World Rugby Sevens Series tra il 2007 e il 2009. Ex giocatore di Border Bulldogs e Leopards, ha dovuto interrompere la carriera a soli 27 anni per le conseguenze di un incidente stradale nel 2009. Dal suo ritiro ha però intrapreso una brillante carriera come tecnico, con le squadre 7’s di Sud Africa e Kenya prima, come assistant coach, prima di passare al XV con un ruolo analogo per gli EP Kings nell’ultima Currie Cup.

Più eterogenea invece la formazione di David Williams, che arriva a Port Elizabeth dopo aver lavorato come assistant coach in Giappone, con i Kobelco Steelers, aver allenato nelle academy di Bath e dei London Irish in Inghilterra ed aver svolto svariate consulenze.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi