Altrad senza limiti: diventa azionista del Gloucester?

Mohed Altrad, numero uno di un Montpellier che vuole diventare protagonista in Europa, sarebbe interessato ad allargare i propri confini di business. Secondo Midi Olympique infatti il boss del team francese vorrebbe diventare azionista di maggioranza di Gloucester, grazie all’appoggio di una società controllata (Altrad UKLimited). L’organo di informazione francese svela come Altrad potrebbe comprare il 55% delle quote della società inglese. L’unico ostacolo all’affare è rappresentato dall’EPCR, organo che ha sottolineato che i due club potrebbero incrociare il proprio cammino nelle competizioni europee. Problema che potrebbe far svanire i piani del numero uno del Montpellier. (foto sito Gloucester)

Galthié-Montpellier, si deciderà in tribunale. Balla mezzo milione.

565.000 €. E’ questa la somma che il Montpellier dovrebbe corrispondere a Fabien Galthié dopo l’interruzione del rapporto tra le parti. Il coach e i rappresentanti del club si sono ritrovati nuovamente in tribunale per discutere la vicenda e l’ultima parola verrà presa dalla Corte d’appello di Montpellier il prossimo 18 Gennaio.

Grenoble: in caso di retrocessione sarà esodo

Il Clermont ha in mano la terza linea del Grenoble, Rory Grice. Il giocatore infatti, nonostante un vincolo in essere e valido fino al 2019, lascerà il club rossoblu sopratutto in caso di retrocessione a fine stagione. Grice non è comunque il solo giocatore che lascerà Grenoble in caso di retrocessione. La stampa francese infatti informa che il Bordeaux pare abbia già puntato Gio Aplon e Mahamadou Diaby; entrambi sono sotto contratto fino al 2018, ma una retrocessione del team li liberebbe all’istante dal vincolo biennale (attualmente il Grenoble è penultimo con 13 punti). Oltre a loro, ci sono anche le voci attorno a Jonathan Wisniewski e Xavier Mignot: Wisniewski pare seguito da Lione e Tolone, mentre Mignot piacerebbe molto ai dirigenti di Montpellier e Racing.

Un Espoirs diventa professionista a Montpellier

Il Montpellier ha offerto il suo primo contratto da professionista al pilone Mohamed Haouas. Cresciuto nel centro di formazione del MHR, pilone destro di 22 anni, 185 cm per 127 kg, Haouas ha firmato un accordo per altri due anni con il club e resterà a Montpellier almeno fino al 2019.

Schalk van der Merwe ai Southern Kings e non solo…

Southern Kings si rinforzano in prima linea con l’arrivo del pilone Schalk van der Merwe, 25 anni, che nel Super Rugby ha già vestito la maglia dei Lions nel 2014 e nel 2015, prima di trasferirsi in Francia al Montpellier. «Ogni squadra necessità di esperienza in prima linea ed è una gran cosa poter contare su di un giocatore con un tale pedigree» ha commentato l’head coach Deon Davids, che ha poi confermato l’arrivo a Port Elizabeth anche di due trequarti ala dagli Sharks: l’ex Junior Springbok Wandile Mjekevu, già ad Eastern Province in prestito all’inizio della stagione, e Neil Maritz.

Van der Merwe, MjekevuMaritz sono gli ultimi nomi confermati dai Southern Kings dopo che nelle scorse settimane erano stati annunciati Heiberg (pilone), Irné Herbst (seconda linea), Wandile Putuma (seconda linea), Garrick Mattheus (apertura), Yaw Penxe (ala) e Sintu Manjezi (seconda/terza)

Altre notizie sulla squadra sono poi state diffuse nei giorni scorsi tramite Twitter, sempre più il canale di comunicazione ufficiale della franchigia:

 

Rinforzi pesanti per Carcassone

Cambia volto la mischia dell’US Carcassone grazie all’arrivo di tre nuovi giocatori…

Nei giorni scorsi il club audois si è assicurato l’arrivo di due jokers médicaux: il pilone Emiliano Racca e il terza linea Ovidio Tonita, il terzo rinforzo è invece un prestito, il seconda linea Johan Aliouat.

Venticinquenne pilone destro di 181 cm per 116 kg, Emiliano Racca arriva dall’Hindu Club di Buenos Aires ed è alla prima esperienza in Francia. «Speravo di giocare in Francia e sono molto contento di essere in grado di cogliere questa opportunità» ha sottolineato in conferenza stampa lo stesso pilone, protagonista finora nel campionato dell’Urba.

Johan Aliouat, ventunenne seconda linea di 198 cm per 120 kg, arriva invece in prestito dal Montpellier e dallo scorso aprile stava cercando la possibilità di poter giocare con maggior continuità in un club più piccolo.

Per il rumeno Ovidio Tonita si tratta invece di un ritorno, avendo già indossato la maglia dell’USC dal 2012 al 2014. A 35 anni, Tonita – già campione di Francia nel 2009 con Perpignan – è reduce dalla sua quinta Coppa del Mondo e viene da una stagione giocata in Federale 1 con l’Aix-en-Provence.

Un campione d'Europa joker a Parigi

Con Rémi Bonfils fuori tre mesi per un infortunio alla spalla, lo Stade français si è trovato a dover ingaggiare un joker medical…

I campioni di Francia si sono messi a sondare il mercato, individuando il sostituto ideale nel tallonatore sudafricano Craig Burden, già in prima linea con gli Sharks e con il R.C. Toulon. 30 anni, Burden ha giocato a Tolone per due stagioni, prima di trasferirsi quest’anno a Montpellier con un contratto a termine per il periodo della World Rugby Cup. Contratto scaduto alla fine di ottobre, quando il giocatore ha fatto ritorno a Tolone, allenandosi con la squadra, ma senza avere sottoscritto un vero e proprio accordo con il club rossonero. Il tallonatore campione d’Europa non ha però dovuto aspettare poi molto per trovare un nuovo ingaggio.

Justin Marshall appende gli scarpini

Mediano di mischia degli All Blacks (81 caps) fino al 2005, il biondo Justin Marshall ha annunciato a 36 anni di voler appendere definitivamente gli scarpini al chiodo e ritirarsi dal rugby giocato al termine della stagione. La semifinale di Premiership tra i suoi Saracens e il Northampton Saints potrebbe quindi anche essere la sua ultima partita. Dopo 17 stagioni di grandissimo livello – una carriera da lui raccontata come una grande avventura iniziata a 19 anni con l’opportunità di provare a giocare per Canterbury – ha spiegato di aver ricevuto tanto dal rugby e di aver conosciuto un sacco di grandissimi amici, ma di sentire il bisogno di dedicarsi alla propria famiglia, trascurata negli anni, e di voler vivere una vita normale.
Due Coppe del Mondo alle spalle (1999 e 2003), 60 partite per Canterbury e 105 con i Crusaders (4 volte campioni di Super 12 con lui in campo), Justin Marshall potrebbe quindi far ritorno in patria per dedicarsi ad una nuova carriera di commentatore tv. Da Londra però arriva anche la voce secondo cui i Saracens (è arrivato passando per Ospreys, Montpellier e Leeds) avrebbero proposto all’ex mediano un posto di lavoro all’interno della società.
WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi