L’Agen ci prova con McAlister?

Potrebbe continuare in Francia l’avventura rugbistica di Luke McAlister. Il tre quarti neozelandese andrà in scadenza a fine stagione con il Tolosa, club che difficilmente gli rinnoverà il contratto considerata la mini-rivoluzione tecnica che affronterà a fine stagione. La stampa francese tuttavia rilancia il rumors di un contatto già avvenuto tra l’entourage del giocatore e l’Agen, interessato a ingaggiare l’ex All Blacks. Una risposta del 33enne è attesa a giorni.

Avei chiude a Pau a Tolosa. Resta a Bordeaux

Pau e Tolosa rimangono a bocca asciutta. Il tallonatore samoano del Bordeaux, Olei Avei ha infatti deciso di rinnovare il suo contratto. 33 anni, l’avanti era stato corteggiato a lungo dalle due società, con il Bordeaux a sua volta che ha insistito per il rinnovo contrattuale e per la permanenza in rosa dell’esperto giocatore. Avei ha sottoscritto un biennale.

Census Johnston al Racing 92!

https://youtu.be/AaVrUqkQ3_I

Secondo quanto rivelato da RMC Sport, il pilone samoano Census Johnston ha firmato a 35 anni un contratto per altre due stagioni in Top14, non più a Tolosa, ma con il Racing 92 di Parigi. Arrivato a Tolosa nel 2009, con lo Stade Toulousain il samoanoa ha vinto due Boucliers de Brennus ed una Champions Cup, ma all’inizio della stagione aveva annunciato che questo sarebbe stato l’ultimo campionato in rossonero.

Il Tolosa che saluta Tolofua punta Avei?

Dopo la partenza di Christopher Tolofua (foto) ai Saracens il Tolosa avrebbe accelerato la trattativa con il tallonatore di Bordeaux Ole Avei. Pare comunque che non ci sia ancora nulla di definito, considerato che anche il Bordeaux ha presentato al giocatore una proposta di rinnovo contrattuale.

Jonny Gray dice no al Top 14

Dopo aver confermato gli arrivi di Chris AshtonRaphaël Lakafia, il Toulon sperava di aver convinto anche il seconda linea scozzese Jonny Gray, 22 anni e 25 caps con la Scozia. Gray, che secondo quanto svelato da L’Equipe sarebbe stato anche a Tolone per visitare la squadra e l’ambiente, avrebbe però scelto di rispettare il contratto che lo lega ai Glasgow Warriors fino al giugno 2018 e di non seguire il fratello Richie Gray, che gioca già nel Top 14, ma con Tolosa.
Nessun commento sulle voci da parte degli Warriors, che secondo The Scotsman si sarebbero limitati a dire: «It is club policy not to comment on speculation about any of our players».

Charles Ollivon ha fatto la sua scelta

Dopo Anthony Etrillard anche il conteso Charles Ollivon ha fatto la sua scelta, firmando il rinnovo con il Toulon. Corteggiato soprattutto dallo Stade Toulousain, il numero 8 francese, 2 caps all’attivo finora, ha sottoscritto un accordo con il RCT per le prossime quattro stagioni, legandosi ai rossoneri fino almeno al 2012.

Leonardo Ghiraldini tra Tolosa e Worcester?

Dopo aver ingaggiato Colin Slade, la Section paloise è ora vicina a chiudere l’accordo con un altro All Blacks, il trentaquattrenne Corey Flynn, in scadenza di contratto con lo Stade Toulousain ed il cui nome è stato già accostato a più di un club transalpino, in particolare al Clermont.

Se a Tolosa in questi giorni sono molto attivi sul fronte rinnovi contrattuali, difficilmente però ci sarà un prolungamento per l’All Black, tanto più che il club avrebbe già individuato nell’azzurro Leonardo Ghiraldini il possibile sostituto. Secondo Midi olympique, Ghiraldini avrebbe anche già ricevuto un’offerta ufficiale, ma non sarebbe comunque l’unica possibilità per il trentenne tallonatore, 80 caps finora con l’Italia.

Secondo un agente transalpino, infatti, sui di lui si sarebbe mosso anche Montpellier, mentre dall’Inghilterra rimbalza l’indiscrezione di un interessamento dei Worcester Warriors.

Da Tolosa intanto l’ex seconda linea Fabien Pelous, ora manager del club, ha fatto sapere che lo Stade toulousain non gareggerà nella “caccia alle stelle” con Toulon e Racing 92, club che hanno messo sotto contratto rispettivamente campioni come Ma’a Nonu e Dan Carter. Non è nella politica del club, ha spiegato, cercare un giocatore solo per l’immagine, piuttosto l’obiettivo sarà rafforzare tecnicamente la squadra nel suo complesso, mantenendo alte le ambizioni del club anche a livello internazionale, secondo un’ottica di rafforzamento continuo.

Gal Fickou resta a Tolosa

Toulouse – il centro francese Gal Fickou, tra i giocatori più apprezzati del Top 14 al momento, ha rinnovato il contratto con il club transalpino per le prossime tre stagioni.

A darne l’annuncio venerdì è stato lo stesso Stade Toulousain, che ha scongiurato così il pericolo di perdere l’internazionale francese, con cui vi era già un accordo verbale, al termine della stagione.

Arrivato dal Toulon nel 2012, il giovane Fickou si era subito imposto a Tolosa, giocando finora 76 partite e segnando 18 mete. Numeri sufficienti a fargli guadagnare la convocazione in Nazionale per la World Cup e l’interesse di tutti i top club francesi.
«E’ uno dei 10 migliori centri al mondo e presto sarà il numero uno» secondo il compagno Maxime Medard, che recentemente ha sottolineato: «Mi ricorda Sonny Bill Williams: alto, atletico, tecnico, con un buon riciclo e il senso del gioca. Ha davvero tutto»·

Gli Warriors firmano Bregvadze

Il tallonatore della Georgia Jaba Bregvadze ha firmato un contratto con i Worcester Warriors.

Il 27enne internazionale georgiano, 32 caps con i Lelos, tre dei quali maturati proprio durante la World Cup 2015, lascia così la Francia dove nelle ultime tre stagioni ha vestito la prestigiosa maglia del Toulouse e potrebbe esordire in Premiership già questo sabato, con Worcester che sfiderà i rivali di Gloucester.
«Sia io che la mia famiglia siamo davvero emozionati per il trasfermento» ha spiegato Bregvadze, dicendosi desideroso di mettersi alla prova con la Premiership.
Entusiasta anche il director of rugby Dean Ryan, che ha sottolineato come lo staff tecnico e manageriale di Worcester sia rimasto favorevolmente impressionato dalla performance del tallonatore alla Coppa del Mondo. A Bregvadze è stato così affidato il compito di rafforzare e dare profondità di scelte ad un reparto di prima linea orfano di Agustin Creevy, il capitano dell’Argentina ha infatti lasciato il Sixways al termine della scorsa stagione.

Chiliboy Rallepelle squalificato per doping

Mahlatse ‘Chiliboy’ Ralepelle, tallonatore ex Springboks del Tolosa è stato squalificato per positività agli steroidi anabolizzanti.

A darne notizia è stata direttamente la World Rugby, attraverso il sito web  “Keep Rugby Clean”. Per la federazione internazionale ha parlato lo stesso ceo Brett Gosper, spiegando come: «World Rugby porta avanti una policy di tolleranza zero sul doping e i giocatori sono responsabili per ogni sostanza proibita trovata nel loro corpo. Il Rugby è fondato sul fair play e sulla promozione dello stesso sul campo da parte di ogni giocatore. Questo particolare caso illustra il rigoroso programma anti-doping che la World Rugby porta avanti in collaborazione con la Wada, sia dentro che fuori dal campo».

22 volte internazionale con i Boks tra il 2006 e il 2013, i 28enne Rallepelle diventa così un esempio da perseguire: già fermato per una positività alla metilexaneamina nel 2010, è stato infatti trovato positivo ad uno steroide, il drostanolone, durante un controllo lo scorso 19 marzo 2014, mentre stava recuperando da un’operazione che aveva interessato i legamenti crociati anteriori del suo ginocchio, infortunato a febbraio durante un match contro Biarritz.

Trovato positivo anche alle contro analisi, era stato riconosciuto colpevole di violazione de regolarmente antidoping lo scorso 2 giugno, benché lo stop precauzionale fosse partito già ad aprile. Per questo potrà tornare in campo nell’aprile 2016, probabilmente in Sud Africa, dato che nel frattempo il contratto con Tolosa si è chiuso a giugno.

Il giocatore si è sempre dichiarato innocente, dicendo che potrebbe esserci stata una contaminazione involontaria durante le sue cure per l’infortunio al ginocchio, mentre i suoi avvocati parlavano – invece – di un vizio di procedura. Questo mentre per le contro analisi sono occorsi mesi, a causa – pare – di un presunto problema con il campione B, cioè quello da utilizzare per le contro analisi. Contro analisi che ne hanno comunque confermato la positività.

Mancano dunque nove mesi per un possibile ritorno in campo, ci sarà un nuovo capitolo nella carriera di Rallepelle?

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi