Benetton Treviso

TREVISO SCONFITTO A LLANELLI

Tanta sfortuna per il Benetton Treviso che torna da Llanelli con una sconfitta di misura per 35-27 ma senza alcun punto in classifica, nonostante una buona prova di tutto il gruppo.
Partenza ad handicap, come orami sembra essere consuetudine per i Leoni, anche al Parc y Scarlets. Nemmeno il tempo di leggere le formazioni e osservare i cambi apportati dai padroni di casa rispetto alla sconfitta del 4 settembre, con l’ingresso su tutti delle stelle Stephen Jones, Rees e Lamont, che quest’ultimo marca già la prima meta.
Stephen Jones trasforma e si ripete al 5′ per un parziale shock di 10-0 per i “dragoni”. L’incontro vive, però, di folate delle due formazioni con parziali che continuano a ribaltarsi.
Ne è ulteriore conferma lo score al 20′, che vede il Benetton Treviso avanti per la prima ed unica volta nel corso del match per 10-13.
Prima un calcio piazzato ed un drop, specialità della casa, di Kris Burton, poi l’errore di Priestland al 17′ , chiamato a sostituire dalla piazzola l’infortunato Stephen Jones, fanno aumentare la fiducia di Antonio Pavanello e compagni.
Al 19′ gli avanti lavorano bene il pallone in maul da rimessa laterale. La palla esce veloce e come un proiettile Gonzalo Garcia arriva fino in fondo per la prima meta dei suoi.
Passano, tuttavia, solo pochi minuti e gli Scarlets tornano subito ad alzare la voce, con il talentuoso centro neozelandese King che realizza il controsorpasso.
Priestland allunga poi le marcature dei suoi con un altro piazzato, ma fallisce, così come in precedenza Burton, un altro tentativo e così la prima frazione di gioco si conclude sul 23-13.
Nella ripresa, partono ancora male i biancoverdi, che subiscono la forza del terza linea Turnbull per la terza meta dei padroni di casa.
I Leoni reagiscono immediatamente. Al 6′ Burton recupera un pallone in difesa sui 22 e inizia uno show personale con uno slalom tra gli avversari che lo porta fino a metà campo.
Placcato, riesce comunque a riciclare per l’accorrente Benvenuti, che può volare in meta, realizzando il quinto sigillo personale in questa Heineken Cup, mantenendosi al comando della classifica dei metamen della competizione.
Passa pochissimo e il Benetton accorcia ulteriormente le distanze, portandosi a -3. Gli avanti continuano a spingere con il driving maul da rimessa laterale, ma è Fabio Semenzato a scorgere il varco giusto alla chiusa per la terza meta.
Purtroppo, però, si tratta solamente di un’illusione effimera. Al 21′ Lamont corona una buona prestazione con la doppietta personale che porta oltre break gli Scarlets.
Gli ultimi dieci minuti sono puramente di assedio dei Leoni nei 22 avversari ma tutti gli sforzi non portano ad alcun risultato.
L’occasione più ghiotta capita a Vosawai dopo una bella spinta della mischia trevigiana, ma il miracolo del man of the match Morgan, che riesce a tenere alto l’omologo avversario, vanifica il tentativo.
Il risultato non cambia più. Gli Scarlets si impongono per 35-27 ottenendo l’intera posta in palio con il bonus per le quattro mete, mentre i Leoni tornano a Treviso a mani vuote per un solo punto di differenza. A Monigo tra sette giorni il re-match.

SCARLETS – BENETTON TREVISO 35 – 27 (p.t. 23-13)

Scarlets: Priestland; Stoddart, Maule, King, Lamont; S. Jones (pt 17′ Newton), Knoyle (st 25′ Roberts); Morgan, Turnbull, McCusker (st 18′ Edwards); Day (st 25′ Fa’amatuainu), Cooper; Gardiner (st 10′ John), Rees (st 22′ Owens), Thomas (st 38′ R. Jones). A disp.: Williams. All. Davies.

Benetton Treviso: McLean; Benvenuti, Pratichetti (st 7′ Maddock), Garcia, Vilk; Burton, Semenzato; Derbyshire (st 16′ Vosawai), Vermaak, Filippucci; Bernabò (st 7′ Van Zyl), A. Pavanello; Di Santo (st 7′ Cittadini), Ceccato (st 7′ Vidal), Muccignat (st 7′ Fernandez Rouyet). A disp.: Galon, Gori. All. Smith.

Marcatori: pt 1′ Lamont meta tr. S. Jones; 5′ S. Jones p.; 9′ Burton p.; 14′ Burton drop; 19′ Garcia meta tr. Burton; 23′ King meta tr. Priestland; 25′ e 36′ Priestland p.; st 4′ Turnbull meta tr. Priestland; 6′ Benvenuti meta tr. Burton; 12′ Semenzato meta tr. Burton; 21′ Lamont meta.

Arbitro: Garner della Federazione Inglese.

Man of the Match: Morgan (Scarlets).
Calci: Scarlets (S. Jones 2/2; Priestland 4/7), Benetton Treviso (Burton 4/5).

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi