Il rugby è

Il rugby è…Busnardo, Presutti, Bergamasco. Quando il Petrarca strappò lo scudetto ai rossoblu

Scritto da Andrea Nalio

Udine. 1977. Il nuovo Petrarca di Guy Pardiès sfida gli eterni rivali del Rovigo in un drammatico spareggio scudetto. Il Rovigo che domina la stagione regolare, i tuttineri che agganciano i polesani in vetta dopo la vittoria all’Appiani proprio contro i Bersaglieri.

E un torneo che, per essere assegnato, richiede un ultimo atto di teatro. Lo stadio Friuli vivrà uno dei finali più incredibili del campionato italiano di rugby con il Petrarca che urlerà al cielo la gioia tricolore al termine di un palpitante 10 a 9.

Per la rubrica Il Rugby è, grazie alla collaborazione de I Petrarchi Old Rugby Club, riviviamo oggi l’entrata in campo di tre elementi fondamentali per il team patavino del tempo: Busnardo, Presutti (laureatosi poi campione d’Italia anche da allenatore del Petrarca) e Bergamasco. La concentrazione dei primi e la grinta di Arturo raccontano il clima vissuto al tempo e le emozioni che il derby d’Italia tra Petrarca e Rovigo trasmetteva. Durante gli ottanta minuti. E per il tutto il resto dell’anno.

Biografia

Andrea Nalio

Polesano, giornalista pubblicista dal 2008, lavora come free lance a Londra e rappresenta l'anima operativa di RugbyMercato.it. Nel recente passato ha collaborato con i quotidiani Il Resto del Carlino e La Voce di Rovigo e condotto la trasmissione "Linea di Meta" per Radio Kolbe.
Ha pubblicato anche un libro: «Pepenadores. Insieme ai cacciatori di rifiuti»: Reportage sulla dignità dei riciclatori informali della discarica di Oaxaca (Messico).

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi