Italia Rugby Internazionale

Mallet: contro l'Australia la miglior formazione possibile

Il CT dell’Italia Nick Mallett, il manager Luigi Troiani ed il vice-capitano Leonardo Ghiraldini hanno incontrato i media oggi al Pullman Hotel di Auckland successivamente all’annuncio del XV titolare per il match d’esordio nella RWC 2011 contro l’Australia di domenica da parte del manager Luigi Troiani.
“Gli unici due atleti non considerati per infortunio sono Quintin Geldenhuys e Salvatore Perugini, che stanno recuperando da alcuni infortuni ma che contiamo di avere disponibili per la Russia. Abbiamo puntato sulla squadra più esperta possibile e più in forma” ha detto il CT Mallett spiegando le proprie scelte.
“Luciano Orquera e Fabio Semenzato hanno giocato spesso assieme in mediana durante il 6 Nazioni, così come la terza linea con Parisse, Zanni e Barbieri che ha fatto molto bene in occasione della vittoria contro la Francia. Van Zyl in seconda linea ha meritato il posto dopo aver offerto una prestazione di qualità in agosto con la Scozia, conquistando il 100% di possesso sulle nostre rimesse laterali nel secondo tempo e rubandone tre agli scozzesi” ha aggiunto il CT.
“Non so se oggi siamo in grado di poter vincere ogni partita che giochiamo – ha detto il CT – ma sono certo di poter mettere in difficoltà l’Australia, di poter giocare una grande partita. Sappiamo di essere una squadra in crescita, in grado di fare una prestazione importante”.
“Contro la Scozia abbiamo fatto molti errori nel primo tempo, dovremo evitare di ripeterli domenica contro gli australiani. Forse c’è stato qualche errore di comunicazione ed abbiamo provato troppo a muovere la nostra palla dalla nostra metà campo mentre avremmo forse dovuto prediligere il gioco al piede. Abbiamo commesso molti errori non forzati e regalato 10-15 punti. Contro l’Australia non potremo permettercelo” ha aggiunto Mallett.
“Quade Cooper è l’uomo da fermare ad ogni costo? Non credo che dobbiamo focalizzare l’attenzione su un solo giocatore” ha dichiarato il tallonatore e vice-capitano Leonardo Ghiraldini. “Penso che dobbiamo stare attenti a tutti i giocatori avversari, mettere sotto pressione i loro avanti che sono in grande crescita: la terza linea è di livello mondiale, le rimesse laterali dei Wallabies molto efficaci. E Genia, il mediano di mischia, è forse il giocatore più in forma al mondo in questo momento. Dovremo mettere pressione davanti per togliere a Cooper il tempo di mettersi in moto e lanciare il gioco australiano”.
“Giocheremo molto presto per l’ora italiana – ha concluso Ghiraldini – ma i nostri tifosi ci sono sempre stati vicini ed in Italia credo ci sia molta molta attesa per questo Mondiale. Sono sicuro che molti si alzeranno per assistere alla nostra partita con l’Australia, speriamo di far vivere loro un’alba entusiasmante”.

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi