Rugby Internazionale

LA FRANCIA VINCE A DUBLINO

Non restano altro che rimpianti per l’Irlanda di Declan Kidney dopo la sconfitta per 25-22 subita dalla Francia nel primo match dell’RBS 6 Nations all’Aviva Stadium.
La meta di Maxime Medard al 55′ basta a una Francia non convincente, ma Sean Cronin avrà gli incubi dopo la palla persa che sarebbe valsa meta e vittoria per i padroni di casa.
Le mete di Fergus McFadden, Tomas O’Leary e Jamie Heaslip sono il risultato di un’Irlanda ben più bella di quella vista a Roma. Ma i piedi di Morgan Parra prima e di Dimitri Yachvili poi sono decisivi e infine la meta di Medard regala il successo alla Francia.
L’Irlanda ha dominato il primo tempo, marcando due meta, ma chiudendo solo sul 15-12 a causa di un’indisciplina che Parra non può non punire dalla piazzola.
E in una ripresa emozionante ed equilibrata la Francia concretizza le migliori occasioni, mentre l’Irlanda riesce solo a rientrare in partita nonostante un dominio che non si converte in punti.
Il match parte con McFadden che raccoglie un ovale nei 22 offensivi, evita un placcaggio di Domingo e sblocca subito il risultato, con Sexton che trasforma per il 7-0.
La Francia fatica a riprendersi dallo shock della meta subita, con Traille che calcia il pallone d’avvio in malomodo regalando l’ovale subito all’Irlanda.
Il match si muove dalla piazzola, con Sexton e Parra che si alternano al piede, con il francese che porta a casa tutti i punti degli ospiti, mentre l’Irlanda sfrutta una bella azione che si chiude con O’Leary che porta i padroni di casa all’intervallo in vantaggio di tre punti.
Ma la ripresa non sembra differenziarsi dal primo tempo per quel che riguarda l’indisciplina irlandese, con Paul O’Connell che commette fallo e Parra che impatta il match.
L’Irlanda gioca, ma la Francia colpisce chirurgicamente alla prima vera occasione con Medard. Aurélien Rougerie rompe un placcaggio di Gordon D’Arcy, colpevole nell’occasione, passa la palla all’ala che non fatica a portare in vantaggio gli ospiti.
Un fallo di Rory Best fa allungare la Francia, ma l’Irlanda non è morta e da un calcio sbagliato di O’Gara nasce l’occasione incredibile che porta Heaslip a riportare l’Irlanda a -3.
Il finale è incandescente, l’Irlanda ha un’occasione d’oro con Cronin, ma il giocatore fa cadere l’ovale e spegne i sogni irlandesi. Vince, così, la Francia che resta in corsa per il titolo, mentre i padroni di casa devono ridimensionare le proprie aspettative, nonostante un match ben diverso da quello visto a Roma.

IRLANDA – FRANCIA 22 – 25 (p.t. 15-12)

Irlanda: 15 Luke Fitzgerald, 14 Fergus McFadden, 13 Brian O’Driscoll (c), 12 Gordon D’Arcy, 11 Keith Earls, 10 Jonathan Sexton, 9 Tomas O’Leary, 8 Jamie Heaslip, 7 David Wallace, 6 Sean O’Brien, 5 Paul O’Connell, 4 Donncha O’Callaghan, 3 Mike Ross, 2 Rory Best, 1 Cian Healy.
A disposizione: 16 Sean Cronin, 17 Tom Court, 18 Leo Cullen, 19 Denis Leamy, 20 Eoin Reddan, 21 Ronan O’Gara, 22 Paddy Wallace.

Francia: 15 Clément Poitrenaud, 14 Yoann Huget, 13 Aurélien Rougerie, 12 Damien Traille, 11 Maxime Médard, 10 François Trinh-Duc, 9 Morgan Parra, 8 Imanol Harinordoquy, 7 Julien Bonnaire, 6 Thierry Dusautoir (c), 5 Lionel Nallet, 4 Julien Pierre, 3 Nicolas Mas, 2 William Servat, 1 Thomas Domingo.
A disposizione: 16 Guilhem Guirado, 17 Sylvain Marconnet, 18 Jerome Thion, 19 Sébastien Chabal, 20 Dimitri Yachvili, 21 Yannick Jauzion, 22 Vincent Clerc.

Marcatori: 4′ m. McFadden tr. Sexton; 10′ c.p. Parra; 15′ c.p. Sexton; 18′ c.p. Parra; 20′ c.p. Parra; 27′ c.p. Parra; 37′ m. O’Leary n.t.; 48′ c.p. Parra; 54′ m. Medard tr. Yachvili; 62′ c.p. Yachvili; 67′ m. Heaslip tr. O’Gara.

Arbitro: Dave Pearson     

Dal sito rbs6nation.com

Biografia

Manuel Zobbio

Marketing Communication Manager presso Zani Serafino, azienda storica del cookware e del design made in Italy. Un master di specializzazione del Management dell'Atleta. E' con Marco Martello il referente italiano di Digidust Sport, primaria agenzia internazionale di marketing e sport management specializzata nel rugby.
Co-Fondatore di RugbyMercato.it e anima di PiazzaRugby.it dal 2009, ha fatto parte della redazione del mensile Rugby! magazine, del settimanale lameta e di MondoRugby.com, collaborando anche con l'European Rugby Cup.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi